Cortina – Bolzano: la cronaca

Cortina – Bolzano 2-5 (0-1/0-2/2-2)

Scontro al vertice all’OLimpico: agli ampezzani fanno visita i Campioni di’Italia del Bolzano: assenze di rilievo in entrambe le compagini. Gallace è costretto a vedere l’incontro dalla tribuna a causa della squalifica arrivata nella serata di venerdì, mentre il Bolzano rinuncia ad Ansoldi per problemi alla schiena ed a Schaafsma e Durdins per turnover.
Nemmeno due giri di lancette e gli animi si accendono: Cassol manda in panca puniti Cullen da una parte e Jardine e Fraser dall’altra. Dopo alcuni tiri da ambo le parti, per lo più dalla distanza, il Cortina spreca un’ottima occasione con la terza linea: Adami è pronto a raccogliere un rebound, ma la sua conclusione trova Hakkinen in posizione.
Animi ancora accesi all’8.59 : Rolly Ramoser e Kristoffersson vengono spediti per 4 minuti nel penalty box.

Stessa sorte toccherà 2 minuti più tardi a Walcher e Mulick. Buona occasione per Olsson a 5 minuti dal riposo: il n°54 bolzanino entra nel terzo e spara di prima intenzione: buona la risposta di Maund. La stessa azione si ripeterà al 15:51, ma questa volta il tiro di Fraser è più preciso e si infila nel sette alla sinistra di Maund. Il Cortina prova a reagire con Watson e De Bettin, ma è ancora il Bolzano a sprecare un’ottima occasione. Olson entra nel terzo e lascia il puck all’accorrente Jardine che, però, sbaglia malamente la mira.

Grosso rischio per la retroguarda ampezzana dopo 3 minuti di gioco nella seconda frazione: Pittis approfitta di un buco della retroguardia ampezzana per partire in contropiede e lanciare Olson il cui tiro viene parato da Maund. All’8:10 quello che può essere considerato l’episodio chiave dell’incontro :McLeod carica con la spalla Dorigatti e la reazione bolzanina non si fa attendere. Ne nasce una rissa al termine della quale McLeod e Rolly Ramoser vengono mandati anzitempo sotto alla doccia. Nei minuti immediatamente successivi i ragazzi di Helle ne approfittano e mettono a segno due reti nel volgere di 12 secondi con Clair e Zisser che fanno terminare la seconda frazione col parziale di 3-0.

Al 5:44 il Cortina prova ad accorciare le distanze: prima Walcher salva un tiro sulla linea con Hakkinen battuto e poi Souza insacca, ma Cassol annulla per stecca alta. Il gol ampezzano arriva, però, poco dopo: bel disco di De Bettin che Cullen devia in rete sottomisura. La squadra di Helle riporta, però, subito le distanze sulle tre lunghezze con una marcatura di Olson bravo a farsi trovare pronto su un assist di Pittis. La partita si anima nel finale col Cortina a cercare di accorciare ancora le distanze: Maund viene richiamato in panchina e Souza porta a due le marcature ampezzane. Il punteggio viene fissato definitivamente sul 2-5 con il gol a porta vuota di Fraser.