Cortina – Pontebba: la cronaca

di Alberto Manaigo

CORTINA – PONTEBBA 5-2 (1:1)(2:0)(2:1)

Il Pontebba si presenta all’Olimpico con diverse novità: a condurre la squadra dopo il licenziamento di Surenkin c’è questa sera Larry Sacharuck. Davanti a Carpano mancano sia Mario Laroque (passato al Salzburg) sia l’infortunato Ambrosi mentre nel reparto offensivo non scende sul ghiaccio Luca Rigoni. Tra gli ampezzani unico assente Louis Robitaille che sconta questa sera l’ultima giornata di squalifica.
L’incontro non inizia su grandi ritmi, ma il Pontebba può approfittare delle penalità inflitte da Gagliardi agli ampezzani che mettono i friulani per quasi 1 minuto in doppia superiorità. È pericoloso Aquino al 7:30 con un tiro sottomisura ben controllato da Maund, ed è altrettanto pericoloso Bolibruck due minuti più tardi con un tiro dalla blu. Al 10:20 il powerplay del Pontebba funziona e gli ospiti sbloccano il risultato: un tiro di Bolibruck dalla blu assume una traiettoria strana dopo la deviazione sottoporta di Genette ed inganna Maund.

Bisogna attendere quasi 6 minuti per il pareggio ampezzano: con quattro uomini sul ghiaccio per parte (penalità a Faggioni e Maund) è Strazzabosco a trovare il varco giusto ed a concretizzare infilando Carpano tra i gambali su assist di Cullen. Ultima occasione del primo tempo per Tomasello al 17:24 che prova a sorprendere Maund da posizione defilata.
Ad inizio di seconda frazione il Cortina avrebbe l’occasione per portarsi in vantaggio: De Bettin con un buon forechecking recupera un disco e lo mette in mezzo per Souza che non riesce a concludere per l’intervento di Lutz. Al terzo minuto, nel volgere di pochi secondi due azioni molto pericolose per parte: un tiro di Aquino colpisce in pieno la traversa per i friulani, ed una conclusione di Watson per gli ampezzani termina a lato di un soffio dopo una veloce discesa sulla sinistra. Al 6:57 una delle occasioni più limpide dell’incontro: Watson entra nel terzo e serve Krestanovich la cui conclusione lambisce il palo. E’ lo stesso Krestanovich a recuperare il disco dietro porta e a servirlo a McLeod che batte a rete forse con troppa sicurezza facendosi parare la conclusione da Carpano. Il gol, però, è nell’aria: al 10:27 un’azione insistita di McLeod favorisce l’inserimento di Gallace che va a segno per il vantaggio ampezzano. C’è tempo anche per la terza marcatura ampezzana con un tiro di Strazzabosco dalla blu deviato da Giugliano che Carpano non vede partire a causa dei numerosi giocatori di fronte a lui.
Nell’ultimo drittel il Pontebba riesce nuovamente ad andare a segno in powerplay grazie ad una conclusione precisa di Sparre nell’angolo alto alla sinistra di Maund. Il Cortina non ci mette molto, però a ristabilire le distanze: è McLeod servito da Wilde a saltare un difensore, far sedere Carpano e ad insaccare con un morbido tiro in backhand per poi concedere il bis ottimamente servito da Watson.

In virtù della vittoria all’overtime del Bolzano sul Ritten Sport gli ampezzani tornano a guidare solitari la classifica in vista del big match di sabato che vedrà fronteggiarsi al Palaonda proprio le prime due forze del campionato.