Coppa Italia, Renon e Cortina passano

di Marco Depaoli

Non era scontato che le due squadre al momento più forti della serie A2 cedessero il passo a Cortina e Renon. Senza tre stranieri importanti (soprattutto per il Cortina privo dell’infortunato Maund), fuori casa e col rischio di affrontare il turno con poca motivazione, Cortina e Renon centrano comunque l’obiettivo semifinali.
Fin troppo facile per il Renon (turnover per Astashenko, Smith e Tudin) a Torre Pellice. Dopo aver sbloccato il risultato al termine di un periodo a reti inviolate, il Ritten Sport ha saputo mantenere il vantaggio lasciando solo a Surma la gioia del gol (sul 3-0) e chiudendo il match con un pesante 1-7. Il Valpellice non è riuscito così nell’impresa di ripetere la semifinale dell’anno scorso.

Partita incredibile a Vipiteno dove il Cortina (fuori Robitaille e gli infortunati McLeod e Maund) sotto di 3-0 e con un Vipiteno scatenato, ha rimesso in piedi la partita in 4 minuti. Sul 3-3 sono state diverse le occasioni da entrambe le parti, ed è stata ancora la squadra di casa a castigare gli ampezzani per il 4-3. Mancavano ancora 10 minuti, quanto bastano al Cortina per piazzare un’altra tripletta: De Bettin pareggia a 5 scarsi dalla fine, a tre minuti Giugliano sorpassa e a 30" Francesco Alberti affonda. 4 a 6.

Per conoscere le altre protagoniste delle semifinali occorrerà attendere l’esito di Caldaro-Bolzano e Pontebba-Fassa martedì 25.

Vipiteno-Cortina 4 – 6 (3 – 0, 0 – 3, 1 – 3)
Valpellice-Ritten Sport 1 – 7 (0 – 0, 1 – 3, 0 – 4)