Il Bolzano si impone all’Odegar

di Davide Trevisan

ASIAGO – BOLZANO 1-2 (0:1)(1:1)(0:0)

Ancora una sconfitta per l’Asiago che perde di misura davanti alle telecamere di Raisportpiù contro i campioni d’Italia del Bolzano. Partita giocata alla pari per i ragazzi di Camazzola che pagano però a caro prezzo l’eccessiva sterilità offensiva.
Padroni di casa che scendono in pista al completo recuperando l’acciaccato Rodeghiero. Ospiti privi di Egger, che sconta la prima delle due giornate di squalifica, e degli infortunati Dorigatti e Insam. Esordio stagionale in maglia biancorossa per Jardine. Ex dell’incontro sono Pittis e Florian Ramoser entrambi nelle fila altoatesine.
Partita che nei primi quattro minuti scorre veloce senza particolari sussulti ma alla prima vera occasione il Bolzano passa in vantaggio grazie e Ramoser che fredda Bellissimo con un tiro a fil di palo. Asiago che reagisce immediatamente con Borrelli che assiste splendidamente Rodeghiero ma la conclusione di quest’ultimo pecca di potenza e Hakkinen ci arriva. Successivamente due powerplay per l’Asiago e uno per il Bolzano ma sono le difese a prevalere. Nel finale di frazione ci prova Parco ma la sua conclusione finisce sul palo esterno.

Seconda tempo con il Bolzano subito in powerplay (Lehtinen in panca puniti) ma è l’Asiago ad avere con Johnson l’occasione per il pareggio: il suo diagonale però finisce fuori di un soffio. Cresce l’Asiago che al 26° sfiora il pari con Tuzzolino prima che Parco, un minuto dopo, sigli il meritato pareggio uscendo da dietro porta e beffando in tuffo Hakkinen. Giallorossi che insistono creando pressione alla retroguardia ospite ma in azione di contropiede è Corupe e gelare l’Odegar: il suo assist teso in mezzo trova una fortunata deviazione di un difensore. La rete ha l’effetto di dare ancora più vigore ai padroni di casa che vanno vicini al pari in più di un occasione con Parco, Lehtinen, Menei e Tuzzolino. Clamorosa è la chanche fallita in due contro uno da Rodeghiero che perde il tempo proprio nel momento meno opportuno.
Frazione finale che si apre con il Bolzano pericoloso in almeno tre occasioni ma Bellissimo c’è. Match che prosegue poi senza sussulti con l’Asiago che non sfrutta a dovere un powerplay. Al 58° padoni di casa che sfiorano due volte il pari. Camazzola a più di un minuto dalla fine prova la carta del sesto uomo di movimento togliendo Bellissimo ma dopo una buona chanche di Johnson è Corupe e colpire l’esterno del palo dalla blu a porta vuota.

EMISFERO IPERMERCATI ASIAGO: Bellissimo (Pavone); Basso, De Marchi, Johnson, Lehtinen, Miglioranzi, Plastino, Rossi; Benetti, Borrelli, Busa, Menei, Parco (C), Pegoraro, Presti, Rodeghiero (A), Strazzabosco, Tessari M., Tessari N, Tuzzolino.
Allenatore: Jimmy Camazzola

BOLZANO: Hakkinen (Tomasi); Borgatello, Ceresa, Durdins, Johannson, Ramoser F, Speranza; Ansoldi (A1), Bernard, Corupe (A2), DiCasmirro, Jardine, Olson, Pittis, Ramoser R (C), Walcher, Zisser.
Allenatore: Helle

Capo Arbitro: Karel Metelka
Giudici di linea: Maurizio Lorengo, Claus Unterweger.

Reti: 4.33 Ramoser R (Zisser, Ansoldi); 26.25 Parco (De Marchi, Tuzzolino); 31.13 Corupe (Ceresa, Olson).