Cortina – Fassa: la cronaca

di Alberto Manaigo

CORTINA – FASSA 5-2 (1:0)(2:0)(2:2)

Dopo gli incontri valevoli per gli ottavi di finale di Coppa Italia disputatisi martedì si torna al Campionato e la sesta giornata vede il Cortina ospitare il Fassa: nei trentini nessuna assenza, mentre gli ampezzani devono fare a meno di Da Corte e Francesco Alberti.
L’inizio dell’incontro è tutto per gli ospiti, complice anche una penalità inflitta da Pianezze a Ryan Watson. Il primo brivido dell’incontro al 2:24: una conclusione di Locatin prende una traiettoria strana, ma Maund riesce a controllare il puck. Per le prime azioni degne di nota da parte ampezzana bisogna attendere il 5:16 con McLeod che direttamente dall’ingaggio serve prima Wilde e successivamente Krestanovich, senza però che i tiri dei due sortiscano alcun effetto. La velocità di Andergassen mette in difficoltà la retroguardia ampezzana: Zandonella inciampa ed il giovane fassano si porta al tiro, al quale risponde ottimamente Maund. Sarà proprio il portiere ampezzano a creare il primo brivido agli spettatori: una sua sortita dietro alla porta per liberare un disco si trasforma in un assist agli avversari che vanno al tiro con Iori. Il risultato non si sblocca solo per lo spostamento della porta ad opera dello stesso estremo difensore ampezzano sanzionato giustamente da Pianezze.

Cullen inizia ad impensierire Tragust con un paio di conclusioni interessanti, sulla seconda delle quali, però nessuno è pronto ad insaccare un ghiottissimo rebound. Al 15:39 i padroni di casa sbloccano il risultato: McLeod imbecca Krestanovich il cui tiro si insacca alla destra di Tragust. Il Cortina potrebbe raddoppiare ad un giro di lancette dalla sirena con un ottimo assist di De Bettin per un contropiede di Souza: Tragust è bravo a non farsi beffare dalle finte dell’italo-americano e sventa l’occasione. L’ultima possibilità di andare in rete in questa prima frazione è per il Fassa, ma la coppia Fussey-Felicetti non riesce a superare Gallace bravo a recuperare la posizione in extremis.

Parte ancora bene il Cortina nel drittel centrale: al 22:28 bella l’azione di Souza il cui tiro è parato da Tragust. Sul rebound si avventa De Bettin, ma i troppi giocatori davanti alla gabbia gli impediscono di concludere a rete. Il gol arriva, però, poco dopo con una marcatura di Gallace servito bene da Krestanovich. Anche la formazione di Python si rende pericolosa: Andergassen va vicinissimo al gol con una deviazione su tiro di Dantone. A cavallo della metà del periodo centrale per il Cortina si presenta un’altra ottima occasione: Watson si inserisce bene nel terzo offensivo, ma è troppo altruista ed invece di provare la conclusione personale cerca di servire Souza anticipato, però, da Paul. E’ ancora Souza ad andare vicino al gol a 14:49 con una traversa clamorosa che sarà, però, preludio alla propria marcatura personale 40 secondi più tardi: il bel tiro di Wilde in doppio powerplay viene deviato al volo dal #27 ampezzano e termina in rete con Tragust sorpreso dalla traiettoria del puck.
Il Fassa potrebbe accorciare le distanza con una bella combinazione Desrochers-Fussey, ma la difesa del Cortina si salva in qualche modo e conserva il vantaggio di tre reti al secondo riposo.

Il gol dei trentini arriva, però, all’inizio dell’ultima frazione: dopo 4 giri di lancette un tiro di Paul dalla blu viene deviato da Reynolds e si infila tra i gambali di Maund coperto da diversi giocatori. Nonostante due conclusioni pericolose di Andergassen e Marchetti è ancora il Cortina ad allungare con un bel tocco di McLeod tra i gambali di Tragust al termine di un’ottima azione di Robitaille e Krestanovich. Le troppe penalità subite dagli uomini di Adey fanno si che il Fassa accorci nuovamente il distacco: al 13:12 un tiro non irresistibile di Van Hoof dalla blu sorprende Maund e si insacca toccando il gambale del goalie ampezzano. A ristabilire le distanze è, però, ancora uno straripante Mcleod che con uno slalom da applausi semina il panico nella retroguardia fassana ed insacca fissando il risultato sul 5 a 2.

Nel prossimo incontro il Cortina farà vista all’Asiago per l’ultimo incontro del primo girone di andata, mentre il Fassa riceverà il Bolzano allo Scola.