Un Giallonero ritorna all’alveare, Mark Rizzo è dei Killer Bees

Comunicato stampa

Si aggiunge una nuova freccia all’arco delle Api Varesine che nella prossima stagione lotteranno per primeggiare nel campionato svizzero di quarta lega.
Il roster delle Api si fa più agguerrito in vista della nuova sfida elvetica della prossima stagione ed a dare man forte nel reparto offensivo torna a Varese Mark Rizzo.
Attaccante cresciuto nel vivaio della S.S. Mastini, classe 1982, Mark è già conosciuto dai tifosi varesini poiché era parte integrante della linea formata dalle altre tre Api Killer: Sansonna, Terruggia e Malacarne che nel biennio 2001-2003 guidò a suon di goal la Mastini targata Shimano verso la doppia promozione dalla C alla Serie A, sotto la guida di Coach Frank Odino. A Conclusione della sua prima stagione in serie A, nella quale raggiunse buoni risultati mettendo a tabellino 2goal e 5assist alla sua prima stagione nella massima serie, giunse la decisione di scegliere gli studi che lo portarono a trasferirsi a Londra dove abbandonò l’hockey agonistico.

E’ stato proprio l’inossidabile Frank Odino ad insistere per un suo ritorno all’attività:

”Con Mark abbiamo passato stagioni indimenticabili, segnate da grandi vittorie,il suo ritorno va ad aggiungere ancora più qualità ed esperienza in un gruppo che è già molto competitivo. Le sue potenzialità non sono in discussione, ma starà a lui dimostrare che questi due anni lontano dall’hockey di livello non hanno intaccato il suo talento”

Rizzo andrà a rinfoltire il reparto offensivo rimasto parzialmente sguarnito dall’uscita di scena di Alessandro Galli che, in attesa di verificare le proprie condizioni fisiche dopo il brutto infortunio al gomito sinistro durante il match contro Chiavenna dello scorso anno,avrà il ruolo di collaboratore in pista.
La composizione delle Api non viene stravolta nel segno della continuità e della “varesinità”, con le conferme degli attaccanti Sansonna, Malacarne, Teruggia, Rotolo, Cesarini, Del Greco, Odino D, Suominen a cui va ora ad aggiungersi Rizzo; nel pacchetto difensivo vediamo riproposti Bianchi M., Marian, Vischi, Milani, Fezzardi insieme all’inossidabile Frank Odino. A difesa della gabbia delle Api vediamo riproposto Tommaso Bianchi, indiscusso titolare tra i pali,che sarà assistito da Luca Sanclemente di rientrò dal grave infortunio muscolare dello scorso marzo.
Importanti le novità anche dal punto di vista societario: è notizia di questi giorni il raggiunto accordo con Tecnosteel che si è impegnato a sostenere per i prossimi cinque anni il Team varesino,dando così sicurezza e credibilità finanziaria al progetto del Team di Marta Bianchi che ha nei suoi intenti il raggiungimento del campionato di SecondaLega.
Grazie alla rinnovata partnership con l’azienda, la cui sede principale sorge a Brunello, gli sforzi dei dirigenti delle Api possono concentrarsi sul mercato,puntando a rinforzare il settore difensivo,che ha rappresentato l’unico vero tallone d’Achille della squadra.
Per rinforzare il reparto arretrato del gruppo e per dare solidità al progetto di crescita dei Killer Bees; il Coach della Pennsilvanya ha segnalato alcuni uomini di valore che lo hanno accompagnato nell’ultima vincente avventura nel Varkaus Eagles Hockey Club, tra i quali un giovane difensore nativo del Quebec con il quale la società varesina sta definendo gli ultimi dettagli del trasferimento.