Varese senza paura vince con l’Alleghe

di Fiorenza Zanchin
Il Varese si libera anche dello spauracchio Alleghe. Temuti alla vigilia dell’incontro, i campioni d’Italia in carica si sono presentati a Varese con la loro formazione al completo. Per l’occasione la tribuna centrale del Palalbani era popolata dai tifosi gialloneri tornati al Palaghiaccio: si sono rivisti Quilici e Farè, nonché l’allenatore della under 19 Merzario… tutti a fare il tifo per i ragazzi di Matteo Malfatti. Questa importantissima vittoria dà senza dubbio forza e coraggio per preparare al meglio l’ultima partita della seconda fase.
I gialloneri si portano subito in vantaggio al 1.34 con la rete di Andreoni, e l’Alleghe prende il palo al 3.20; il Varese è comunque molto determinato ma non concretizza nonostante i numerosi tiri verso la porta avversaria. I biancorossi si dimostrano molto combattivi e si riportano in parità al 4.50 con Monferone. I ragazzi di Malfatti sembrano intimoriti e a volte rallentano la corsa verso la zona di attacco ma il solito capitan Sorrenti (con l’assistenza di Sguazzero) riporta i padroni di casa in vantaggio al 16.41 e il primo tempo si chiude sul 2:1.

Nel secondo periodo, grazie alle numerose penalità inflitte agli agordini e l’ottima prestazione del loro Fontanive, il Varese gioca parecchi minuti in superiorità numerica, ma nonostante i continui arrembaggi alla porta avversaria, il risultato non si sblocca e rimane a reti inviolate anche se il gioco risulta più frizzante rispetto al primo periodo con il Varese un po’ sfortunato in fase conclusiva.
Il terzo drittel si apre con il Varese molto più grintoso e determinato anche se il portiere bosino Marchetti si distingue in diversi episodi degni di cronaca. Al 9.11 l’Alleghe grida al goal: il capo arbitro Costa stava rendendo valido un goal fantasma che non aveva oltrepassato la linea di porta, provvidenzialmente spazzato via da Alessandro Re. La terna arbitrale, dopo consulto, decideva di non convalidare la rete dopo le vivaci proteste dei giocatori varesini e soprattutto del numerosissimo pubblico sugli spalti. Il giocatore Re verrà poi sanzionato con 10 minuti di penalità per aver vivamente protestato con il capo arbitro. Sul ghiaccio è una vera battaglia: il portiere agordino più volte sposta volontariamente la porta, ma al 17.06 Sasà Sorrenti, con l’assistenza di Sguazzero, realizza la terza rete dell’incontro. Sentendosi alle strette l’Alleghe toglie vanamente il portiere: i Mastini cercano di insaccare la rete sguarnita ma senza successo.
Tutto si deciderà quindi sabato a Dobbiaco: una partita che darà diritto all’accesso alle final four contro il diretto rivale per la quarta posizione in classifica. La società è fortemente intenzionata ad aiutare la squadra organizzando la trasferta con autobus per dare il massimo sostegno ai ragazzi gialloneri.

HOCKEY FIM GROUP VARESE 3 – ALLEGHE HOCKEY 1 (2:1, 0:0, 1:0)
Formazione Varese:
Portieri: Marchetti (Chiesa)
Difensori: Marchiorato, Vaglio, Cortenova, Borghi, Braban, Lunini, De Lorenzo.
Attaccanti: Costa, Folgiopara, Pirro, Sguazzero, Sorrenti, Frizzera, Privitera, Androni, Vaccani, Lorini, Re, Milo.
All. Malfatti

Marcatori: 1.34 Andreoni, 15.41 Sorrenti (Costa, Sguazzero), 57.06 Sorrenti (Sguazzero)

Tags: