Risorge il Kosice

di Davide:

avevamo lasciato il Kosice nel centro della classifica, con società e tifosi ancora una volta pronti a celebrare una stagione al di sotto delle aspettative. Alla fine di gennaio, più per abitudine che per reale convinzione, la dirigenza licenzia l’allenatore Jan Sterbak per far terminare la stagione al secondo Anton Tomko e porre le basi per l’ennesima rifondazione. Ma con un colpo di fortuna per il Kosice, i cechi del Kometa Brno licenziano proprio nello stesso periodo l’esperto Rostislav Cada – un passato su panchine di prestigio in giro per l’Europa – a cui viene proposto di sedersi su una delle panchine più calde del momento. Detto fatto, l’arrivo del nuovo coach coincide con una bella vittoria a Trencin, contro il Dukla secondo in classifica, a cui ne segue un’altra con il Poprad e una terza con il Kezmarok: 9 punti che proiettano i biancazzurri al secondo posto, ma soprattutto che riportano l’entusiasmo e l’ottimismo in chiave playoffs. Un avversario in più per lo Slovan, attualmente dominatore quasi incontrastato del campionato.

Tags: