Presentazione 25ª giornata

Di Franca P.

Il campionato italiano continua il suo tour de force natalizio proponendo una 25a giornata ricca d’incontri interessanti. La capolista Renon, dopo aver conquistato i due punti nel derby altoatesino contro i cugini del Bolzano osserverà il proprio turno di riposo, mentre la seconda del campionato, ovvero il Milano proverà ad avvicinarsi a Tudin e compagni tentando di rubare punti al Val Pusteria. Coach Insam ha chiesto ai suoi ragazzi di dimenticare in fretta la sconfitta maturata nella trasferta di Cortina, in cui la squadra di casa è magicamente risorta in quel frangente e i rosso blu non hanno saputo reagire nel momento in cui andava fatto. I lupi giallo neri sono anch’essi reduci da una sconfitta in trasferta contro l’Asiago, in una partita ricca di spettacolo e molto intensa, ove però i giallo neri non sono riusciti ad agguantare punti.

Ancora infortuni attanagliano la formazione del Pontebba, alle prese con la brutta botta rimediata dal portiere Carpano, che dovrà per forza essere assente, ma che ad ogni modo ha avuto la soddisfazione di soffiare al Bolzano la terza posizione in classifica. Come avversari ad attenderli c’è il Fassa, che dopo aver usufruito del turno di riposo torna pronto ed agguerrito per insidiare il Val Pusteria ed il Bolzano, distanti solo un punto.
La sfida più interessante però è di scena all’Olimpico di Cortina, dove i locali affrontano le volpi bianco rosse del Bolzano, nel remake della finale di Supercoppa Italiana dell’8 novembre. Gli ampezzani sono galvanizzati dall’arrivo del nuovo allenatore, che ha debuttato con una vittoria alquanto insperata contro le vipere rosso blu di Milano. Di contro, i ragazzi di Mckay sono reduci da una brutta sconfitta contro i cugini del Renon, in cui non sono bastati i goal di Ansoldi e compagni per accaparrarsi il derby. La notizia che più li riguarda da vicino è certamente l’ufficialità dell’acquisto del canadese Jardine che dovrebbe scendere sul ghiaccio per il suo debutto nel campionato italiano.
Ultima sfida, anzi derby veneto in programma all’Alvise de Toni d’Alleghe, fra la squadra di casa e l’Asiago. I leoni mercoledì sera hanno offerto una prova molto convincente, il “cecchino” Stanley è tornato a colpire e l’intera squadra ne ha sentito i benefici. L’Alleghe invece dovrà sicuramente fare a meno ancora di Hell e dovrà conquistare un risultato positivo, perché la sconfitta contro il Pontebba ha, di fatto, provocato l’avvicinamento pericoloso del Cortina e dell’Asiago stesso, entrambe vittoriose fra le proprie mura.