19ª giornata ai nastri di partenza

di Alessandro R.

Archiviata la 18°giornata, che ha visto il Renon continuare la sua crisi allo Scola di Alba di Canazei, tutto è pronto per le attese sfide del sabato.
La giornata si apre all’Agorà, dove le civette, ringalluzzite dalle ultime sfide (striscia positiva che dura da cinque giornate) fanno visita alla prima della classe, il Milano. Ad inizio campionato in pochi si sarebbero aspettati di vedere le rinnovate vipere così in alto, ma gli scettici sono stati smentiti: un giusto mix di vigore giovanile e di classe (vedi la stella Stephenson) hanno consentito ai meneghini di scalare la classifica fino al vertice. Sfida tutta da seguire!
All’Odegar match tra Asiago e Renon: in occasione del precedente scontro alla Ritten Arena tra le due squadre, ha cominciato a scricchiolare la macchina di coach Adey e qualcosa ha cominciato ad andare storto, tanto che il margine che la squadra aveva nei confronti delle inseguitrici è stato prima rosicchiato poi annullato.

Da non perdere anche il derby tra Valpusteria e Bolzano: senza mai entusiasmare i ragazzi di McKay stanno tenendo il passo delle prime. I più ottimisti si augurano che -finito il rodaggio- le volpi accelerino il ritmo, ma al Palaonda sembra regnare lo scetticismo. Stagione a metà strada per il Brunico: i lupi, ogni qual volta che con qualche risultato utile si sono avvicinati alle zone alte, subito ne sono stati ricacciati indietro; ottimi alcuni degli innesti di inizio anno (vedi i difensori molto prolifici), da segnalare il portiere Gage, spesso l’uomo più positivo sul ghiaccio. Chiude la giornata l’incontro dell’Olimpico tra il Cortina ed il Fassa. Per i ladini ritrovato entusiasmo, dopo una brutta serie di risultati, per aver sconfitto il Renon. Agli scoiattoli servono i due punti per risollevare il morale a terra e ripartire alla difesa del titolo.

Tags: