Renon Milano, la cronaca

di Christopher

RITTEN SPORT – MILANO 6:3 (2:0; 1:2; 3:1)

La tripletta di Enrico Dorigatti condanna il Milano

Gran bella partita nel match clou di giovedì sera alla Arena Ritten di Collalbo tra la prima, il Renon, e la seconda in classifica, il Milano. I Vipers in gioco per ben quasi cinquanta minuti poi il crollo finale firmato dalla doppietta finale di Dorigatti. Gli ospiti partono alla grande con un paio di occasioni sventate dal bravo portiere di casa "Freddy" the Wall Clautier. Una doppia penalità per i meneghini, e il Renon sigla subito l´uno-due. Olson assistito da Gruber e Dorigatti batte Levente Szuper al 07'42" per l’uno a zero seguito dal raddoppio al 08'07" di Jan Vodrazka. Tiro dalla blu su assists di Dorigatti e Tudin, il disco s´insacca per il 2-0. Poco dopo è Iannone che colpisce il palo esterno alla destra di Clautier. L'occasione di Shay Stephenson finisce solo di poco fuori. Smith lancia Hafner per il terzino di casa, disco parato in extremis da Szuper. Nel finale di tempo l'accoppiata milanese Di Stefano-Iannone pericolosa sotto porta, il primo terzo si chiude col doppio vantaggio dei padroni di casa.
Nella frazione centrale i Vipers vanno in gol al 28'09" con Iannone assistito da Scandella, 2-1. Il Milano si sveglia a metà gara. Poco dopo Tudin sbaglia con Dorigatti, un veloce capovolgimento di fronte e il pareggio firmato Evans su assist di Stephenson e Scandella, 2-2. Al minuto 34'03" mischia fuoribonda davanti alla gabbia milanese, Ploner serve Dorigatti che firma il nuovo vantaggio casalingo, il disco s´infila sotto il gambale sinistro di Szuper per il 3-2. Verso la fine le vipere sono pericolose in superioritá, ma nulla di fatto. Frazione centrale conclusa sul tre a due a favore dei rossoblu di casa.
Nel terzo ed ultimo drittel i meneghini prendono per un paio di minuti in mano le redini di gioco. Un rimpallo a centrocampo favorisce il Milano, Scandella servito da Stephenson s´invola al 42'45" verso la porta di Clautier. L´estremo di casa esce dalla porta sbagliando peró il disco, per Scandella un gioco da ragazzi mettere in rete a porta sguarnita, 3-3. L'uno-due finale punisce il Milano. Prima Paolo Bustreo da dietro la gabbia lancia Smith in power play che davanti a Szuper non trova difficoltá siglando il nuovo vantaggio dei Rittner Buam, 4-3 al 49'09". Poi é di nuovo Dorigatti che batte il portiere meneghino per il cinque a tre, è la fotocopia del gol di Smith al 49'33". Nel finale il Milano tenta il tutto per tutto ma il portiere di casa respinge molto bene. Togliendo il portiere subisce il sei a tre finale ancora ad opera di Enrico Dorigatti (59'40"). Il Renon battendo il Milano allunga in classifica portandosi a diciasette punti, +5 sulla prima inseguitrice, proprio il Milano fermo a 12 punti.

Marcatori: 7’42" Olson in doppia superiorità (Gruber-Dorigatti); 8’07" Vodrazka in sup.num. (Dorigatti-Tudin); 28’09" Iannone in sup.num. (Scandella-M.Insam); 33’ Evans (Stephenson-Scandella); 34’03" Dorigatti (Ploner-Rasom); 42’45" Scandella (Stephenson); 49’09" Smith in sup.num. (Bustreo-Egger); 49’34" Dorigatti (Mather-Olson); 59’40" Dorigatti a porta vuota (Tudin).

Mattatore della serata: Enrico Dorigatti, 3 gol e 2 assists

Tags: