18a giornata: torna alla vittoria l’Ambrì, cade nuovamente il Lugano

di Matteo P.

Ambrì-Langnau 7-3 (3-1,3-1,1-1)

Risorge dalle proprie ceneri l’Ambrì che, dopo una serie negativa di 7 partite, torna alla vittoria coi tigrotti bernesi. In casa leventinese quindi la tanto auspicata scossa è arrivata, lanciando idealmente il derby di venerdì. In rete per l’HCAP Domenichelli, Du Bois (2), Westrum (2), Blatny e Duca.

Berna-Zurigo 3-5 (1-1,0-2,2-2)

Non si ferma più lo Zurigo che, dopo avere avuto una partenza disastrosa, conquista la quinta vittoria consecutiva. Partita decisa nel secondo terzo, chiusosi sul parziale di 0-2 per gli ospiti.

Davos-Basilea 6-4 (2-1,1-2,3-1)

Con qualche difficoltà di troppo il Davos supera il Basilea e conquista così il primo posto in graduatoria. Renani che hanno opposto fiera resistenza ai grigionesi, comunque vincitori grazie ai punti di Jan Von Arx e Niinimäki (neoacquisto).

Friborgo-Lugano 2-0 (2-0,0-0,0-0)

Due reti nei primi 5 minuti, la contesa è tutta qui. Un Lugano volonteroso ma inefficace non è infatti mai riuscito a bucare Caron, e allora per il Friborgo si è trattato solo di amministrare il vantaggio. In casa luganese questa è la settima sconfitta in otto partite, di che preoccuparsi insomma per la formazione ticinese.

Kloten-Rapperswil 5-2 (4-0,1-2,0-0)

Il Kloten liquida la pratica Rapperswil nei primi 20 minuti, chiusisi sul parziale di 4-0. Il resto accademia o poco più, con i padroni di casa a cercare i punti per dilagare e gli ospiti a limitare i danni.

Servette-Zugo 6-8 (5-3,1-1,0-4)

La partita più pazza della giornata è andata in scena a Ginevra, dove i padroni di casa dopo 4 minuti conducevano per 3-0 e… alla fine han perso 8-6. La rimonta ospite si è concretizzata nell’ultimo periodo, caratterizzato da 4 segnature dell’EVZ.

Tags: