Finale, gara1… alla sirena!!!

di Alessandro R.

CORTINA-MILANO 5-2 Il campionato è arrivato al momento clou, al momento delle sfide che decidono sette mesi di fatiche. Sul ghiaccio dell’Olimpico i padroni di casa, giunti senza troppi sforzi a giocarsi il titolo: di fronte i pluricampioni d’Italia del Milano, alla ricerca dell’ennesimo recordo da aggiungere ad una bacheca straordinaria. Assenti Zandonella per gli ampezzani, Lysak per le vipere. Partono forte, trascinati da un pubblico da vecchi tempi, i cortinesi di Gosselin, che vanno in rete con Deschenes dopo poco meno di quattro minuti. La replica arriva con il vecchio leone e capitano dei Vipers: 12.52 e Chitarroni mette la firma dell’1-1. Dopo il gol però grave ingenuità per un grande giocatore come SuperMario, che colpisce Narcisi e si becca penalità partita (sangue sul ghiaccio). La partita è equilibrata, e nonostante il Milano sembri avere nelle gambe più carica degli avversari, il risultato non cambia. Terza linea alla riscossa nel secondo tempo, e rete del 2-1 di Adami. Il Milano non è mai domo ed in situazione di doppia superirità trova il pari con la rete di uno dei suoi giocatori più rappresentativi, la bandiera Ryan Savoia, al minuto 31.54. Ancora pareggio alla seconda sirena. Nel terzo tempo, quando il Milano sembra avere sotto controllo il match, arriva il terribile uno-due del Cortina: reti di Deschenes al 46.54 e Corupe al 50.58. L’Olimpico esplode, sirene impazzite e delirio sugli spalti. Maund tiene, e sul finale ancora gloria per Corupe che insacca a fil di sirena a porta vuota.

1-0 per il Cortina, ma il Milano ha dimostrato di esserci: da giovedì sarà ancora battaglia!!

Tags: