Il match clou della 26ma giornata finisce in pareggio

Vipers Milano – Bolzano 3-3 (1-0; 0-2; 2-1)

Davanti ad un pubblico delle grandi occasioni Milano e Bolzano danno vita ad una partita intensa ed emozionante. Nel periodo iniziale parte forte il Milano, ma è il Bolzano che a metà tempo usufruisce di quasi 4 minuti di superiorità per due penalità assegnate a Strazzabosco, la difesa rossoblu, però chiude ogni varco facendo sfumare le offensive avversarie. La pressione dei padroni di casa dà i suoi frutti all’8.02, quando Evans è bravo ad incunearsi sulla fascia destra di attacco e a beffare Naumovs con un tiro di polso. Gli ospiti reagiscono con diverse azioni pericolose che non hanno alcun esito e che permettono ai meneghini di andare negli spogliatoi per il primo intervallo sull’1-0.
Nella frazione centrale il Bolzano scende sul ghiaccio trasformato; dopo appena 43 secondi perviene al pareggio con Bouchard assisisto da Bahen e Dorigatti. Il goal dà nuova linfa ai biancorossi che si proiettano costantemente in avanti, grazie anche a due penalità minori comminate a Chitarroni durante le quali le Volpi bolzanine non perdonano passando in vantaggio al 29.18 con Nelson, assistito da Coleman e Bouchard. Al 36.46 il disco scagliato da Evans colpisce il palo e termina sulla stecca di Scandella, ma il nuovo acquisto del Milano con la gabbia a disposizione, spara in alto il puck facendo sfumare un’ottima occasione da rete.
Al 37.29, da una carica da tergo di Helfer su Drew Omicioli, aumenta il nervosismo sul ghiaccio che sfocia in una rissa generale che ha come protagonisti principali Strazzabosco e Lewis, ai quali vengono assegnati un 5 + 20 abbandonando, così, la gara anzitempo. Inoltre il Capo arbitro per calmare gli animi manda le due formazioni negli spogliatoi in anticipo. Alla ripresa delle ostilità il Milano gode una superiorità che non sfrutta, ma al 41.07, in situazione di 5 contro 3, Lysak riesce a pareggiare dopo una corta respinta del goalie biancorosso. La reazione avversaria non si lascia attendere e al 44.14 gli ospiti tornano in vantaggio al termine di una bella combinazione Walcher-M. Omicioli con quest’ultimo che serve Nemecek che di prima intenzione fulmina Eriksson facendo passare il puck in mezzo ai gambali. A questo punto i rossoblu buttano grinta e cuore sul ghiaccio iniziando ad attuare un pressante forechecking sui portatori di disco bolzanini che si concretizza al 49.28 quando Helfer approfittando di un errore del portiere avversario segna il goal del pareggio. Nei minuti finali entrambi le formazioni godono di una superiorità numerica per parte nel tentativo di portare a casa la vittoria, ma le difese coprono bene e il risultato non cambia lasciando il Bolzano in testa alla classifica.

Marcatori:
1-0 08.02 Evans (Lysak-Borgatello)
1-1 20.43 Bouchard (Bahen-Dorigatti)
1-2 29.18 Nelson (Coleman-Bouchard) PP
2-2 41.07 Lysak (Borgatello-Evans) PP2
2-3 44.14 Nemecek (M.Omicioli-Walcher)
3-3 49.28 Helfer

Tags: