Nuovo record per Darren Haydar

di Francesco Seren Rosso

L’ala destra dei Chicago Wolves, Darren Haydar (foto), ha stabilito il nuovo record assoluto della AHL di gare consecutive con almeno un punto (gol o assist) a referto. Il precedente record era di 31 partite consecutive detenuto da Mike Richard, dei Binghamton Whalers, realizzato tra il 18 ottobre ed il 27 dicembre 1987 con 25 gol e 30 assist.
La striscia di Haydar, la sesta per lunghezza in tutto l’hockey pro nordamericano, è ancora aperta ed è arrivato ormai a quota 36 gare consecutive, per un totale di ben 75 punti (22 gol e 53 assist) che lo portano anche in vetta alla classifica marcatori della lega; in ben 5 occasioni ha realizzato 4 punti ed in 7 partite ha realizzato tre punti.
Il record assoluto è arrivato il 23 dicembre contro i San Antonio Rampage (2-1 per i Wolves il risultato finale): è stato proprio Haydar ad aprire le marcature al 13’05" del secondo periodo, mentre nell’ultima partita disputata, il 30 dicembre contro i Rochester Americans, il record è stato seriamente a rischio, infatti si dovuto aspettare il 59’51" per andare a referto con un assist per il gol in inferiorità del compagno di squadra Ross, gol tutatavia inutile in quanto Chigao è uscita sconfitta per 5-3.

Darren Haydar, nato a Toronto il 22 ottobre 1979 ha già una solida carriera in AHL: nel 2002/03 con i Milwaukee Admirals si è aggiudicato il Dudley (Red) Garrett Memorial Award, trofeo riservato al miglior rookie stagionale: in quella stagione Haydar realizzò 75 punti (29+46) in 75 partite, mentre nel 2003/04, sempre con gli Admirlas si è aggiudicato la Calder Cup. In AHL vanta in carriera 351 punti, 132 gol e 219 assit, in 329 partite; mentre all’University of New Hampshire, dove ha giocato dal 1998/99 al 2001/02 ha totalizzato 102 gol e 117 assist in 158 match.
Proprio oggi è stato chiamato in NHL dalla squadra affiliata con i Chicago Wolves, gli Atlanta Trashers. Nella massima lega Haydar, fermato anche da un fisico non proprio imponente in quanto è alto 175 cm per 77Kg, è stato scelto al draft del 1999 al nono giro (248° assoluto) dai Nashville Predators, con cui ha disputato due sole partite nella stagione 2002/03.