31.giornata: Lugano corsaro alla BernArena invariate le distanze tra HCAP e ZSC

di gio

La trentunesima giornata vede i bianconeri andare a vincere sulla difficile pista di Berna mentre i cugini leventinesi battono con qualche patema il derelitto Basilea. Sulle altre piste lo Zurigo fa un ottimo affare espugnando Rapperswil mentre lo Zugo non approfitta della stanchezza del Davos e perde in casa. Il Servette non incontra problemi ad avere la meglio del Langnau mentre il Friborgo cade nuovamente con il mimino degli scarti a Kloten.

Berna-Lugano 2-3 (0-0;0-1;2-2)

0-1 25:42 Jeannin Sandy
0-2 44:39 Romy Kevin
1-2 45:09 Rötheli André
2-2 45:44 Dubé Christian
2-3 48:18 Vauclair Julien

Il Lugano si impone in una BernArena esaurita in ogni ordine di posto. La partita propone i primi due tempi molto combattuti ma con poche occasioni da entrambe le parti. Le due squadre sono molto ben disposte tatticamente e si annullano a vicenda. L’unica rete dei primi due periodi porta la firma di Jeannin in doppia superiorità numerica. Nel terzo periodo, il Lugano raddoppia ma rischia di rovinare tutto quando nello spazio di soli 35 secondi, il Berna batte l’incolpevole Züger per due volte e si riporta in parità. Il Lugano non ci sta e con Vauclair trova un tiro che sorprende nettamente il portiere bernese e si insacca per il nuovo vantaggio dei bianconeri. Negli ultimi dieci minuti e veemente il forcing del Berna ma il Lugano si difende con ordine e non permette agli orsi di ottenere la rete del pareggio. Il Lugano esce quindi vittorioso per la prima volta in stagione in un confronto con il Berna e dopo due immeritate sconfitte ritrova la gioia della vittoria.

Ambri Piotta-Basilea 2-1 (1-1;0-0;1-0)

0-1 02:50 Liimatainen Petri
1-1 07:24 Trudel Jean-Guy
2-1 51:04 Kostovic Dario

Nonostante il dominio a livello di gioco e di occasioni, l’Ambrì soffre le pene dell’inferno per avere la meglio di un Basilea che ottenuta fortunosamente la rete del vantaggio poco prima del terzo minuto resta a lungo in partita solo grazie alle prodezze del portiere Manzato. I leventinesi trovano la rete della vittoria con Kostovic a poco meno di nove minuti dal termine e nel finale devono stringere i denti per non farsi beffare.

Ginevra Servette-Langnau Tigers 5-1 (2-0;2-0;1-1)

1-0 02:55 Rivera Christopher
2-0 19:16 Wright Jamie
3-0 31:27 Meunier Laurent
4-0 39:06 Wright Jamie
5-0 50:33 Trachsler Morris
5-1 52:18 Gerber Adrian

Partita senza storia quella di Ginevra dove i padroni di casa comandano il gioco fin dal primo minuto approfittando dell’inconsistenza di un Langnau che da questa sera può definitivamente pensare ai playout per la salvezza.

Kloten Flyers-Friborgo Gottéron 4-3 (0-1;1-1;3-1)

0-1 07:40 Balej Jozef
1-1 33:54 Rintanen Kimmo
1-2 36:34 Monnet Thibaut
2-2 41:21 Von Gunten Patrick
3-2 49:56 Klöti Marco
4-2 59:22 Lemm Romano
4-3 59:46 Botter Cédric

Regge bene a Kloten il Friborgo che comanda le operazioni per due periodi. La svolta a dieci minuti dal termine quando i padroni di casa ottengono il primo vantaggio costringendo gli ospiti a scoprirsi. Il risultaro resta comunque in bilico fino alla fine con gli ospiti che avrebbero meritato almeno un pareggio. Ennesima sconfitta di misura per un Friborgo che meriterebbe sicuramente qualche punto in più ma che a questo punto non può che dire addio ai playoffs.

Rapperswil/Jona Lakers-Zurigo Lions 2-4 (0-0;1-2;1-2)

1-0 26:36 Nordgren Niklas
1-1 29:01 Wichser Adrian
1-2 30:02 Wichser Adrian
2-2 41:50 Czerkawski Marius
2-3 45:24 Pavlikovsky Rastislav
2-4 59:44 Alston Jan

Partita alquanto nervosa quella di Rapperswil con i padroni di casa clamorosamente sconfitti dallo Zurigo. Uno Zurigo che ha mostrato nuovi miglioramenti e che grazie al successo di stasera mantiene inalterato il vantaggio sull’Ambri. Al Rapperswil sembra invece pesare più del previsto l’assenza del portiere Streit.

Zugo-Davos 1-4 (0-1;0-1;1-2)

0-1 11:07 Marha Josef
0-2 26:57 Leblanc Robin
0-3 51:17 Riesen Michel
0-4 54:15 Ambühl Andreas
1-4 56:15 Camichel Duri

Al contrario di quello che si poteva credere, il Davos non risente delle fatiche della Spengler e va a dominare lo Zugo in casa sua. Forse il ritmo elevato del torneo natalizio ha favorito in un certo modo la compagine ospiti che non ha risentito della ruggine da dopo pausa. Lo Zugo ha faticato a reggere il confronto e ha pagato a caro prezzo le penalità subite.

Tags: