Il Valpusteria aspetta sempre ancora la prima vittoria casalinga

di Ivan

Valpusteria – Cortina 2-2 (1:0)(1:1)(0:1)

Spalti nuovamente gremiti in modo buono (circa 1000 spettatori), con una buona rappresentanza cortinese, per la seconda partita casalinga di fila contro il Cortina. Il Cortina parte sicuramente favorito in questo match, ma i padroni di casa sicuramente ce la metteranno tutta, consapevoli che anche il Cortina è battibile, come si è visto un mese fa, quando il Valpusteria ha inflitto l’unica sconfitta agli Ampezzani. Assente nel Valpusteria il solito Marchiori (infortunato) mentre nel Cortina manca Felice Giugliano. Parte subito bene il Cortina, che fa vedere di non voler fare calcoli e di voler mettere subito sotto pressione i lupi gialloneri. La difesa del Valpusteria riesce a resistere ai primi attacchi del Cortina, anche se con parecchio affanno. Al 6° del primo periodo Colcuc manda fuori per 2 minuti Dwyer ed il Valpusteria si trova in 4 contro 3, dato che Oberrauch per il Valpusteria e Narcisi per il Cortina si sono accomodati nel penalty box un minuto prima. Il Valpusteria vince l’ingaggio è imposta benissimo il power-play facendo girare ottimamente il disco ed alla fine Eriksson trovandosi solo davanti alla porta Moger, non ha difficoltà a trafiggere Maund. Finalmente i lupi pusteresi sono riusciti una volta a condurre, dato che nelle ultime gare hanno dovuto sempre rincorrere l’avversario.

Si aspetta la reazione ampezzana, però il gol ha galvanizzato i ragazzi di Coach Nilsson che appaiano sempre più frequentemente davanti alla gabbia di Maund. Intorno al 10° di nuovo una gran mischia davanti alla porta del Cortina ed Eriksson coglie il palo su un reboud dell’estremo ampezzano ed il disco dopo aver percorso tutta la linea della porta, viene allontanato dalla difesa del Cortina.
Nel periodo centrale dopo 4 minuti il Cortina ha subito la possibilità di raggiungere al pari, giocando con un uomo in più per un fallo di Johnson. Passano solamente 27 secondi ed è Deschenes che trova il gol su un bell’assist di Corupe. Ma il Valpusteria non ci sta. Vuole assolutamente dare ai propri tifosi la soddisfazione della prima vittoria casalinga in questa stagione. La partita è veloce e finalmente si vedono anche un paio di cariche, come si era abituati a vedere negli anni passati. Salgono in cattedra i due portieri che riescono a parare le diverse sfuriate offensive delle due compagini. Però al 30° anche Maund deve arrendersi, quando Oberrauch riesce a dare la deviazione vincente al disco su un gran tiro di Mair dalla blu.
Terza frazione che parte con il Cortina proteso in avanti alla ricerca del nuovo pareggio, che arriva subito dopo appena 2 minuti grazie a Smith, che con un tiro del tutto innocuo riesce a beffare Ottosson. Adesso il Cortina ci crede e mette al corde il Valpusteria, che fatica ad uscire dalla propria zona difensiva. Fortunatamente il goalie pusterese si è ripreso è si mostra all’altezza in un paio di occasioni. Specialmente quando Mair liscia il disco sulla propria linea blu danda il via libera agli avanti biancoblu, che però non riescono a sorprendere Ottosson e cosi il risultato rimane sul 2-2, che rispecchia anche i valori in campo questa sera.

Marcature:
1-0 = Moger (Eriksson, Mair ; 6:29)
1-1 = Deschenes (Corupe, Narcisi ; 24:06)
2-1 = Oberrauch (Mair, Eriksson; 30 :02)
2-2 = Smith (Ansoldi, De Bettin; 42:16)

Penalità: Valpusteria 20 Cortina 24 (10’ a Narcisi per Cattiva Condotta)

Arbitri:
Colcuc-Waldthaler-Gamper