Russian Superleague 06/07

di Alessandro Seren Rosso

Inizierà giovedì 7 settembre la sessantesima edizione del campionato russo. Finalmente le interminabili polemiche estive lasciano spazio all’ hockey giocato per quella che si preannuncia una stagione interessante ed equilibrata. Prima di procedere al ranking delle squadre diamo una veloce occhiata a tutti i cambiamenti introdotti dal nuovo presidente della Federazione Hockey Russa Vladislav Tretiak:

– introduzione di un salary cap (cioè di una cifra massima che le squadre possono pagare in stipendi) fissato a 300 milioni di rubli, leggermente meno di 9 milioni di euro per aumentare trasparenza ed equilibrio.
– tassa di nove milioni di rubli, circa trecentomila euro, per ogni portiere straniero ingaggiato. Divieto assoluto di schierare sul ghiaccio portieri stranieri a partire dalla stagione 2008/09.
– aumento delle squadre partecipanti alla Superleague a 19 squadre. Dovevano essere venti ma come sappiamo lo Spartak è stato costretto a chiudere le operazioni.

– introduzione di due retrocessioni (e una promozione dalla Vysshaya liga) per portare la stagione 2007/08 a sedici squadre.

Oltre alle infinite polemiche che hanno accompagnato l’introduzione di queste regole, che sono state più volte cambiate per far fronte alle legittime proteste delle squadre, a rincarare la dose è stato il caso-Malkin, "conclusosi" almeno per quanto riguarda la parte sportiva, con la recente firma del gioiello ormai ex – Metallurg incisa in calce sul contratto propostogli dal presidente dei Pittsburgh Penguins Mario Lemieux.

In ogni caso la stagione è davvero alle porte quindi procediamo con il ranking delle squadre:

1.Ak Bars Kazan

Ovvi favoriti della vigilia, i campioni in carica hanno rinforzato il roster con l’ingaggio del forte portiere finlandese Mika Noronen e con alcune importanti riconferme, prima tra le quali quella relativa al miglior giocatore degli scorsi playoffs Aleksey Morozov. Ottimo anche l’ingaggio di Buravchikov in prospettiva futura, da rivedere la terza linea data la partenza di Enver Lisin che proverà l’esperienza in Nord America. La profondità del roster è davvero ottima e la squadra ha comunque sufficiente maturità per sopperire alla partenza del carismatico Chupin.
Ingaggio chiave: Mika Noronen
Miglior giocatore della squadra: Aleksey Morozov

2.Avangard Omsk

Finalisti dello scorso anno, i Falchi siberiani rimangono un gradino sotto i grandi rivali di Kazan. Nonostante l’ingaggio del ceco Rosa manca alla squadra un portiere titolare all’altezza delle altre pretendenti. Fomichev infatti pur essendo un ottimo portiere non è un giocatore dello stesso livello di Noronen e Scott. L’Avangard rimane comunque una delle squadre da battere. Ottima la difesa, anche grazie all’ingaggio di Denis Denisov dall’Ak Bars.
Ingaggio chiave: Pavel Rosa
Miglior giocatore della squadra: Pavel Rosa

3.Khimik Moskovskaja Oblast

Vincitore del mercato estivo, il Khimik lotterà fino in fondo per la conquista della medaglia d’oro. Oltre all’ingaggio dell’allenatore ex-Lada Petr Vorobiev sono arrivati giocatori di grande spessore come i portieri Vitali Kolesnik e Konstantin Barulin, il capocannoniere della scorsa regular season Mozyakin e la stella Nikolai Zherdev che potrebbe rimanere in Russia per tutta la stagione. Il problema potrebbe essere quello di avere troppe facce nuove in squadra, problema che però un mago della panchina come Vorobiev dovrebbe essere in grado di gestire senza troppi problemi.
Ingaggio chiave: Nikolai Zherdev, Sergei Mozyakin
Miglior giocatore della squadra: Sergei Mozyakin

4.Metallurg Magnitogorsk

Abbandonato dai primi due centri della squadra, Evgeni Malkin e Alerei Kaigorodov, il Metallurg ha perso anche il leader della difesa Yushkevich. Il presidente ha definito la squadra di questa stagione "la peggiore da dieci anni a questa parte". Nonostante le partenze, tra cui bisogna annoverare anche quella di Stanislav Chistov e del difensore Anders Eriksson, il Metallurg ha pur sempre un organico di primo piano, completato dall’ingaggio dell’ultim’ora del centro della nazionale della Repubblica Ceca Jan Marek, un giocatore che potrebbe fare la differenza.
Ingaggio chiave: Jan Marek
Miglior giocatore della squadra: Jan Marek, Evgeni Varlamov

5.Salavat Yulajev Ufa

Anche il Salavat ha saputo muoversi bene sul mercato, anche se non bene come il Khimik. Gli ingaggi di Zatonsky, Antipov e Konstantin Koltsov hanno rinforzato l’attacco, mentre la difesa è stata irrobustita dall’arrivo di Aleksandr Boikov dal Metallurg Magnitogorsk. Se Mezin rimane all’altezza delle prestazioni all’ultimo Campionato del Mondo il Salavat disputerà un campionato molto interessante.
Ingaggio chiave: Dmitri Zatonsky
Miglior giocatore della squadra: Vladimir Antipov

6.SKA San Pietroburgo

Decisamente rinnovato dai nuovi arrivi, lo SKA si piazza tra le prime squadre del campionato grazie al buon mercato estivo condotto dalla dirigenza della squadra della "Capitale del Nord". In porta l’ottimo tandem Sokolov -Prusek è probabilmente il più forte della Superliga, mentre la difesa può contare sull’esperienza di Sergei Gusev, Dmitri Yushkevich e Yuri Panov. In attacco forse c’è qualcosa in meno ma l’arrivo dell’idolo di casa Maksim Sushinsky rappresenta un’ottima aggiunta alla squadra. L’unica preoccupazione è forse l’età media, decisamente elevata nei giocatori più importanti.
Ingaggio chiave: Maksim Sushinsky, Dmitri Yushkevich
Miglior giocatore della squadra: Maksim Sushinsky, Dmitri Yushkevich

7.Lokomotiv Yaroslavl

Il Lokomotiv è forse la squadra che può contare sul gruppo di stranieri più forte del campionato: Bergenheim (Finlandia), Hauer (USA) e Chouinard (Canada) sono tre ottimi giocatori, in più sono arrivati altri giocatori russi di ottimo livello come Denis Grebeshkov e Fedor Fedorov. Cosa manca a questa squadra? La risposta è semplice: alcuni giocatori della scorsa stagione. Taratukhin, Antipov, Mikhnov, Schastlivy sono giocatori difficili da sostituire nonostante le ottime "pezze" inserite dal GM Lukin. Un’incognita anche la situazione portieri: Podomatskiy è forte ma un po’ discontinuo, Varlamov è promettente ma troppo inesperto.
Ingaggio chiave: Sean Bergenheim
Miglior giocatore della squadra: Denis Grebeshkov

8.Dinamo Mosca

La Dinamo Mosca è un’altra squadra decisamente indebolita rispetto alla scorsa stagione. Le partenze di Sushinsky e Grabovsky non sono state sostituite degnamente nonostante Ling e Osipov siano due buoni giocatori, mentre alla difesa manca un leader, un giocatore del calibro di Varlamov del Metallurg o Yushkevich dell’SKA, per intenderci. Ottimo il tandem dei portieri con Eremeev e Zvyagin.
Ingaggio chiave: David Ling
Miglior giocatore della squadra: Vitali Eremeev

9.Lada Togliatti

Perso Vorobiev, il Lada ha ingaggiato come allenatore la leggenda locale Anatoly Emelin, uno dei giocatori più produttivi della storia dell’hockey russo. Ottimi i portieri e la difesa, anche grazie all’ingaggio di Maksim Kondratiev, scarso l’attacco. Non dovrebbe essere un problema però, perché come ha detto lo stesso Emelin la squadra giocherà sulla falsariga della scorsa stagione ovvero squadra solida dietro e cinica davanti. D’altronde con una squadra strutturata in questo modo non potrebbe essere altrimenti.
Ingaggio chiave: Maksim Kondratiev
Miglior giocatore della squadra: Maksim Kondratiev

10.CSKA Mosca

Per il CSKA vale lo stesso discorso fatto per il Lokomotiv: troppe partenze, sostituti non all’altezza, situazione dei portieri insicura. Perso Mozyakin, sarà Epanchintsev il leader della squadra con il compito non facile di guidare anche l’attacco. Inoltre bisognerà anche fare i conti con il fatto che Bykov avrà l’incarico di guidare la nazionale verso i campionati del mondo di Mosca e Mitischy.
Ingaggio chiave: Vadim Epanchintsev
Miglior giocatore della squadra: Vadim Epanchintsev

11.Severstal Cherepovets

Alla fine il Severstal ce l’ha fatta nonostante le problematiche legate alla situazione economica della squadra. Il roster non è cambiato molto dallo scorso campionato anche se peserà la partenza di Turkovsky. Da valutare il ritorno di Zhdan mentre è davvero interessante l’arrivo del promettente Nikolai Lemtyugov.
Ingaggio chiave: Aleksandr Zhdan
Miglior giocatore della squadra: Andrei Kovalenko

12.Neftekhimik Nizhnekamsk

Il Neftekhimik rimane una squadra non fortissima ma in grado di procurare qualche fastidio alle squadre che lo affronteranno in casa. I portieri sono un’incognita anche se alcuni giocatori sono di buon livello, come Vasili Chistokletov e il navigato Rinat Kasyanov. La difesa non è male anche grazie all’arrivo dello Spartakista Denis Grot.
Ingaggio chiave: Vasili Chistokletov
Miglior giocatore della squadra: Rinat Kasyanov

13.Sibir Novosibirsk

La squadra siberiana non ha fatto quest’estate i progressi che ci si potevano aspettare. Gli interventi sul mercato sono stati modesti e il miglior marcatore della scorsa stagione (Chistokletov) ha cambiato squadra. Rimane però l’ottimo portiere Vyukhin e l’esperienza di Karpovtsev. Oltre a questo poco altro. Specialmente davanti.
Ingaggio chiave: Erik Weissman
Miglior giocatore della squadra: Andrei Subbotin

14.Vityaz Chekhov

La squadra di Chekhov ha dimostrato la volontà di voler migliorare la squadra, e l’ha davvero migliorata con gli ingaggi di Shishkanov e Charpentier e il clamoroso ritorno in Russia di Boris Mironov. Il fatto è che la squadra dello scorso anno era a dir poco mediocre e l’impianto di base rimane quindi il medesimo nonostante le aggiunte di qualità al roster. Sarà una squadra molto canadese grazie al nuovo allenatore Mike Krushelnvski, a Reid Simpson e al nuovo arrivato Bill Muckalt. Secondo chi scrive il Vityaz rappresenta un po’ la variabile impazzita del torneo: se i nuovi girano bene potrebbero arrivare più in alto ma se falliranno non saranno molti a sorprendersi.
Ingaggio chiave: Boris Mironov
Miglior giocatore della squadra: Aleksandr Korolyuk

15.Metallurg Novokuznetsk

La compagine siberiana è ancora una volta una delle ultime squadre del torneo. Prima o poi il buon livello del settore giovanile inizierà a dare i frutti sperati ma molto probabilmente non in questa stagione. I giocatori di spicco sono molto buoni ma dopo di loro non c’è molta qualità.
Ingaggio chiave: Andrei Potaichuk
Miglior giocatore della squadra: Andrei Potaichuk

16.HC MVD

Per l’HC MVD si prospetta una stagione lunga e difficile. Nonostante l’ingaggio del leader Chupin la squadra è carente in tutti i reparti, specialmente in difesa. Buoni gli arrivi di Chupin, Dudarev e Klimentiev. Il portiere titolare sarà Konstantin Simchuk.
Ingaggio chiave: Aleksei Chupin
Miglior giocatore della squadra: Sergei Klimentiev

17.Amur Khabarovsk

Squadra-cantiere per tutta l’estate, l’Amur rappresenta un gradito ritorno in Superleague. L’attacco è davvero carente, però l’ottimo portiere Pavol Rybar sarà in grado di difendere bene la porta grazie alla sua grande esperienza. Da rivedere la difesa.
Ingaggio chiave: Pavol Rybar
Miglior giocatore della squadra: Evgeni Pavlov

18.Krylja Sovetov

Neopromossi come l’Amur, gradito ritorno come l’Amur, in zona retrocessione come l’Amur. Il roster della squadra non lascia molto spazio a grandi aspettative, specialmente scorrendo la lista dei portieri e dei difensori.
Ingaggio chiave: Yuri Gerasimov
Miglior giocatore della squadra: Dmitri Kvartalnov

19.Traktor Chelyabinsk

Come per il Metallurg Nk, prima o poi la scuola hockeyistica inizierà a dare i frutti sperati. La situazione per quanto riguarda la stagione corrente è disastrosa.
Ingaggio chiave: Oleg Davydov
Miglior giocatore della squadra: Oleg Davydov

Tags: