Milano, primo match-point scudetto

HC Junior Milano Vipers – Ritten Sport Hockey
Agorà di Milano, ore 20.30 – Arbitri: Lottaroli, Soraperra, Zatta
Ancora una vittoria nella serie di finale contro il Renon, e Milano potrá cucirsi sulle maglie il quinto scudetto consecutivo. La festa rossoblu potrebbe scattare giá domani sera di fronte al pubblico amico dell´Agorá, quando i Vipers ospiteranno gli altoatesini per una gara 3 che potrebbe mettere la parola fine alla Rbk Hockey Cup. I ragazzi di coach Adolf Insam, grazie ai successi in gara 1 (4-1) e gara 2 (1-3) si sono portati in vantaggio di due incontri nella serie al meglio delle cinque partite, e hanno ora a disposizione ben tre match-point, di cui due in casa. Nelle prime due sfide di finale si è visto un Milano in pieno controllo, capace di amministrare il match con freddezza e luciditá, grazie anche ad un´ottima disposizione tattica. Renon ha messo sul ghiaccio l´entusiasmo da “prima finale”, soprattutto in gara 2, ma ha pagato una certa stanchezza fisica e mentale dopo le cinque battaglie con il Cortina. Soprattutto alcuni elementi della Ivany-band, a partire dalle “bocche da fuoco” Rymsha e Rochefort, sono parsi sottotono, e anche il goalie Phil Groeneveld in gara 2 non è stato impeccabile. Decisive, in casa Vipers, le prestazioni della prima linea formata da Tkaczuk, Lysak e Christie, risultata particolarmente concreta in fase realizzativi. Per gara 3 di domani sera è atteso un Agorá esaurito. Entrambe le formazioni dovrebbero presentarsi al completo: unico assente, ormai cronico, l´attaccante dei Vipers e della nazionale Mario Brian Chitarroni, per il quale la stagione è finita anzitempo.

I numeri della finale: Decisivo, nelle prime due gare di finale, si è rivelato il penalty-killing milanese. Renon ha avuto infatti ben 17 power-play a disposizione, ma non è riuscito a sfruttarne neppure uno: demerito della poca luciditá della formazione altoatesina, ma gran parte del merito va all´ottimo special team meneghino, che si è confermato a livelli eccellenti. Per quanto riguarda le statistiche di questa serie finale, da sottolineare il gran contributo del terzetto Lysak (3 gol e 2 assist), Christie (1 gol e 3 assist), Tkaczuk (1 gol e 2 assist), autore di ben 5 delle 7 marcature targate Vipers. A fare la differenza a favore del Milano ci sta pensando anche il goalie svedese Magnus Eriksson, che in questa serie di finale sta parando con il 96,15%, avendo respinto 50 dei 52 tiri scagliati verso la propria gabbia. Il suo dirimpettaio Phil Groeneveld si sta invece fermando a quota 89,06%.

Storia: Solo una squadra, nella storia dell´hockey italiano, è finora riuscita a conquistare cinque scudetti consecutivi. Si tratta del Cortina, che si aggiudico il tricolore nel ´64, ´65, ´66, ´67 e ´68. Per due volte Bolzano si è fermato a quota quattro (´82-´85 e ´95-´98). Agli albori della disciplina in Italia (tra il ´25, anno del primo campionato ufficiale, e il ´31) si segnalano altri cinque scudetti conquistati dall´HC Milano ma non in stagioni consecutive, visto che nel ´28 e nel ´29 non venne disputato il campionato.

Rbk Hockey Cup in Radio: Gara 3 della finale scudetto della Rbk Hockey Cup sarà seguita in diretta dal pool delle radio di “Tutto l´hockey minuto per minuto” a partire dalle 20.25 con il commento di Daniele Amadasi.

Rbk Hockey Cup in Televisione: Milano-Renon verrà inoltre ripresa dalle telecamere di Sky Sport 2. L´emittente satellitare manderá in onda l´incontro sabato 14 aprile a partire dalle ore 11.45 con il commento della coppia Luca Boschetto-Massimo Da Rin. Questa sera (mercoledì) alle 20.30 Sky Sport 2 trasmetterà invece gara 2 Renon-Milano giocata ieri.

Probabili formazioni

MILANO: Eriksson (Della Bella); Helfer-Joseph; Strazzabosco-Lehtonen; Borgatello-Sherban; Peca; Christie-Tkaczuk-Lysak; Busillo-Savoia-Di Stefano; Felicetti-M. Molteni-A. Molteni; Mansi. Coach: Adolf Insam
RENON: Groeneveld (Niederstätter); Dagenais-Halkidis; Egger-Gruber; Comploj-Lutz; Hafner- Spinell; Rymsha-Rochefort-Scelfo; Ansoldi-Down-Timchenko; Bustreo-Faggioni-Narcisi; Rasom-Rottensteiner-Stocker. Coach: Ron Ivany

Michele Bolognini
Ufficio Stampa Settore Hockey

Tags: