Skalica sette vite

di Davide:

continua la favola dello Skalica, che è riuscito a portare il ben più quotato Nitra alla settima partita: si giocherà a Nitra dove per vincere ci vorrebbe un miracolo, ma già così i biancoverdi si sono strameritati il plauso di tutti.
Giovedì a Nitra i blu-azzurri locali si sono imposti con autorità per 3-1, portando la serie sul 3-2 con il primo matchball a disposizione: ma domenica nell’infuocato stadio del ghiaccio di Skalica, tutto esaurito, i 3.500 spettatori hanno giudato i loro beniamini all’ennesima impresa: sotto 0-2 alla fine del primo periodo per le reti di Garip Saliji e Viliam Cacho, lo Skalica ha trovato nel suo uomo migliore, René Jarolín, ancora una volta il trascinatore: rete dell’1-2 e assist per il 2-2 di Martin Ivicic. Si va per la seconda volta agli shootouts e sono ancora i padroni di casa ad imporsi dopo una serie interminabile: segna subito Tibor Visnovský, pareggia il Nitra al terzo tiro col cecchino Miroslav Kovácik, poi i due goalies parano tutto fino al penalty decisivo di Marek Grill che fa esplodere l’arena.

Nella foto: la gioia dei giocatori dello Skalica dopo il successo agli shoot-out (fonte hokej.sk)

Tags: