Superliga 2005/2006: prime due partite ottavi di finale

di Alessandro Seren Rosso

Nelle giornate di lunedì e martedì si sono disputate le prime due gare degli ottavi di finale dei playoffs della RSL 2005/2006. Vediamo le sfide nel dettaglio:

– Metallurg Magnitogorsk – Metallurg Novokuznetsk Situazione 2-0

I vincitori della regular season, il Metallurg Magnitogorsk, sta conducendo la serie per due partite a zero per effetto delle due vittorie casalinghe ottenute in altrettante partite. Nella prima il Magnitogorsk ha passeggiato vincendo 4-0 con doppietta di Malkin, a segno in powerplay correggendo un tiro di Yushkevich conclusosi fuori e poi con una grande azione solitaria anche se facilitata da una difesa non irresistibile. Nella seconda è stato necessario decidere la partita ai rigori dove il gol decisivo è stato segnato ancora da Malkin. Questa seconda gara ha comunque confermato la bontà del gioco espresso dal Metallurg Novokuznetsk, che già in un’occasione aveva messo in seria difficoltà la squadra di Dave King. Anche in quell’occasione è stata necessaria una magia di Malkin per risolvere la partita, una coincidenza? Difficile dirlo, però resta il fatto che il Metallurg non solo ha dovuto ricorrere a un supplementare ma si è trovata sotto di un gol fino a sei secondi dalla fine quando Chistov ha pareggiato i conti dopo che King ha optato per il sesto giocatore di movimento. Il Novokuznetsk comunque non ha assolutamente speranze di passare il turno però potrebbe strappare ai rivali una partita casalinga.

– Ak Bars Kazan – HK MVD Tver Situazione 2-0

Anche i secondi classificati in regular season seguono il copione del Metallurg: prima vittoria netta e seconda vittoria ai rigori. Nella prima partita i Leopardi hanno battuto il Tver addirittura per 9-3 con una clamorosa quaterna di Morozov, condita da due assist, e doppietta di Zinoviev, che è entrato nel referto altre tre volte come assist-man. Nella seconda partita invece l’Ak Bars si è trovato sotto per due volte ma ha saputo rimontare colpo su colpo sull’agguerrito Tver per poi batterlo dopo una serie di dieci rigori! A segno per i Leopardi Dudarev e due volte Morozov, in forma smagliante in questo periodo, mentre per il Tver i rigori sono stati messi realizzati da Subbotin e Davydov.

– Lokomotiv Yaroslavl – Sibir Novosibirsk Situazione 2-0

I terzi classificati della regular season sono in vantaggio di due partite come le prime due squadre classificate, anche se forse il Lokomotiv è la squadra che ha dominato di più tra il terzetto di testa in quanto non ha dovuto ricorrere nè a supplementari, nè a rigori e neanche a gol a una manciata di secondi dal termine. La prima gara è stata vinta dal Lokomotiv per 3-2 grazie soprattutto a una doppietta di Schastlivy. Il risultato però è bugiardo in quanto il migliore sul ghiaccio dopo l’ex-giocatore dei Florida Panthers è stato il portiere degli ospiti Vyukhin.
Nella seconda partita c’è stato confronto solo per metà partita, poi il Lokomotiv ha sbloccato il risultato con Antipov in chiusura del secondo periodo ed è andato a segno per cinque volte nonostante il gol del provvisorio 2-1 segnato da Sayfullin con un bellissimo slapper dopo un bello scambio con Shvidki.

– Avangard Omsk – SKA San Pietroburgo Situazione 2-0

Anche qua nessuna sorpresa anche se forse ci si aspettava un po’ di più dall’SKA che è riuscito ad andare in rete soltanto una volta in due gare senza dare a Maracle nessun mal di testa. La prima partita è stata decisamente più combattuta e l’SKA ha avuto un grande Sokolov, però si è conclusa 3-0 per i padroni di casa, mentre gara – 2 è stata decisamente più a senso unico con vittoria dei siberiani per 5-1. L’SKA deve assolutamente trovare un modo per andare a segno per mantenere viva la serie.

– CSKA Mosca – Severstal Cherepovets Situazione 1-1

La serie CSKA – Severstal è finora la serie più interessante di tutti i playoffs. Nella prima partita il Severstal ha incredibilmente battuto la squadra di casa per 5-0 grazie ai gol di Trubachev, Grigorenko, Somik, Kokuev e Soin. Il gol più bello è stato il breakaway di Grigorenko che si conferma uno specialista di questa particolare situazione di gioco riuscendo a infilare il disco sotto i gambali di Skudra che comunque nell’azione si è comportato molto bene sdraiandosi al momento giusto. Grigorenko ha semplicemente fatto alla perfezione quello che doveva fare per segnare.
Nella seconda partita il lato motivazionale ha avuto la meglio: il CSKA doveva assolutamente reagire e mandare un messaggio ben preciso, mentre il Severstal ha giocato la sua partita cercando di replicare la prestazione del giorno prima. Il risultato finale è stato 6-1 per il CSKA, un punteggio che non lascia molto spazio per le discussioni.
Per quanto riguarda il futuro della serie, potrebbe essere uno scontro che andrà fino alla quinta partita: il CSKA ha più qualità e difesa mentre il Severstal ha dalla sua il portiere e un Grigorenko imprendibile, che sarà sicuramente un’arma in più nel caso la partita dovesse andare ai rigori.

– Khimik Moskovskaja Oblast – Neftekhimik Nizhnekamsk Situazione 1-1

Anche questa serie è un’ottima candidata alla massima lunghezza: le due squadre hanno giocato due belle partite e la situazione è sul giusto pareggio. In gara – 1 il Neftekhimik riesce a battere la squadra di casa per 3-1 con un grande gioco di squadra e un’ottima prestazione di Alban tra i pali. Nella seconda partita invece grande prova di Aleksandr Semin che prima accorcia le distanze quando il Neftekhimik si era portato sul 2-0 e poi va a segnare il gol del definitivo 4-2. Entrambi i gol di Semin sono stati realizzati in superiorità numerica.

– Salavat Yulajev Ufa – Spartak Mosca Situazione 2-0

Il Salavat Yulajev sta battendo lo Spartak per 2-0 dopo due partite tiratissime che avrebbero potuto anche concludersi con esito opposto. Lo Spartak ha concesso troppo in regime di inferiorità numerica, soprattutto nella seconda partita, e la staffetta tra Moss e Barulin non ha portato i risultati sperati anche se Barulin in gara – 2 ha giocato decisamente meglio di Moss nel primo incontro.
Nella prima partita il Salavat è riuscito a spuntarla ai rigori complici anche i tre errori dei moscoviti. La seconda partita è stata altrettanto combattuta ma nonostante un ottimo Barulin e un Ilja Zubov ancora a segno (aveva già segnato nella prima partita) lo Spartak non è riuscito ad avere la meglio e ha perso la partita per 2-1.

Dinamo Mosca – Lada Togliatti Situazione 0-2

Continua la crisi profondissima della Dinamo che rischia di essere spazzata via in tre partite nel primo turno dei playoffs. L’ottimo Lada schierato da Vorobiev ha messo in ginocchio la più blasonata rivale con una partita semplice basata sul portiere Koshevhkin e sul centro Kartsev, l’ex di turno autore di una doppietta. Con questi semplici ingredienti il Lada è uscito vittorioso dal primo confronto per 3-0 e dal secondo ai rigori: in quest’ultima partita la Dinamo non ha giocato male ma nemmeno troppo bene nonostante l’ottima serata di capitan Sushinskij e del centro Shakhrajchuk. Il rigore decisivo è stato segnato da Zhmakin.

La prossima trance di gare sarà giocata il 16 marzo e vedremo sicuramente le prime eliminazioni. Le maggiori candidate sono Metallurg Novokuznetsk, HK MVD Tver, SKA San Pietroburgo e Dinamo Mosca.

Tags: