Un Fassa in crescita costringe al pari il Renon !!

di Christopher

FASSA – RITTENSPORT 4:4 (0:2;2:1;2:1)

Gli ospiti privi ancora dei squalificati Faggioni, Hafner, Rasom e Bustreo davanti a circa quattrocento persone partono alla grande.
La partita comincia bene per i ospiti che nel primo tempo si mostrano nettamente superiori, a gonfiare per primo la rete ci pensa il difensore Dagenais che al 9´41" raccoglie un invito di Timchenko e Narcisi salta due giocatori fassani, si presenta solo davanti a Jensen infilando lo zero a uno.
I padroni di casa si rendono pericolosi intorno al quattordicesimo minuti, ma il portiere ospite si mostra preparato deviando alla grande.
Il raddoppio arriva al 15´52" in power play con Blaine Down, Egger passa a Rhymsha che serve Down, quest’ultimo non si fa pregare due volte, sparando un tiro volley che si insacca al sette alla sinistra di un incolpevole Jensen per il zero a due. A due minuti dallo scadere del primo tempo, e´ Timchenko del Renon che tutto solo davanti a Jensen viene ostacolato da dietro da un difensore trovando anche una stecca per terra, sbaglia un’occasione clamorosa, cosi´ si conclude la prima frazione con gli ospiti in vantaggio per due a zero.

I padroni di casa devono attendere la seconda meta' della frazione centrale per poter andare a segno, lo fanno prima al 32´20" con Kutznik che spara una bomba dalla blu che si infila alla sinistra di Groeneveld per l'uno a due. Poco dopo il pareggio al 35´42" con Tomasello abile sotto porta a bucare il portiere ospite servito da Luca Felicetti e Kutznik per il momentaneo due a due.
A riportare in vantaggio ci pensa il topscorer del campionato vale a dire l'ex Rhymsha in power play al 38´42" che sigla il due a tre raccogliendo un assist da Scelfo, e Down il migliore in campo. La frazione centrale si conclude con gli ospiti in avanti di tre a due.
Nel terzo tempo la stanchezza si fa sentire soprattutto per gli ospiti che subiscono il pareggio del tre a tre al 41´32" con Tomasello che conclude bene da distanza ravvicinata ben servito da Iori e Turek. Poco dopo il Renon sta per crollare, quando Kutznik infila un incolpevole Groeneveld che porta al primo vantaggio ladino al 57´42", quattro a tre.
Fuochi d'artificio nel finale, gli ospiti tentano il tutto per tutto togliendo il portiere per un sesto uomo di movimento e sonoo premiati al 59´22" con Down che mette a segno il quattro a quattro finale su passaggio di Timchenko e Egger.

I migliori in campo da parte trentina: Kutznik e Tomasello entrambi autori di doppiette, e Down e Timchenko da parte altoatesina.