HG Bologna 1982: stecche al cielo per il nostro Massimo Anteghini (24 gennaio 1974 – 23 giugno 2022)

Massimo era uno di noi, uno di quelli che nascono a Bologna ma sognano la neve e il ghiaccio…

Così lo ricorda suo fratello Alessandro, “Batuffolo” per noi dell’hockey felsineo:

“Amava l’hockey su ghiaccio… in questa avventura ce l’ho portato io.

Abbiamo anche provato a giocare… HGB 1982 Frozen Goofies…

…ma era più il tempo passato col culo sul ghiaccio che quello in piedi sui pattini.

Meglio guardare i professionisti…

Lunghi esodi autostradali Bologna-Brunico Andata/Ritorno…

A volte ridendo… a volte litigando… in giorni ed in orari improbabili…

per seguire le partite della nostra squadra.

In curva allo stadio a Brunico il tuo posto sarà sempre lì accanto a me

dietro al nostro striscione.

Poi un giorno di metà maggio è arrivata furiosa la malattia.

Senza bussare ovviamente… senza chiedere il permesso…

Massimo era una persona buona, è la parola più adatta a descriverlo.

Riservato, a tratti ermetico e misterioso, era difficile dischiudere a pieno la sua personalità, lasciava trasparire solamente quello che lui voleva concedere… e tanto più si riusciva ad entrare in risonanza con lui, tanto più ci si accorgeva inevitabilmente che indietro non si sarebbe più potuti tornare.

Tanto più concedeva l’accesso al suo animo, tanto più emergevano i pregi… e quei difetti davanti ai quali non si poteva far altro che volergli ancora più bene!

Amava la sua famiglia… amava sua figlia… tanto e più di se stesso!”

 

Massimo resterà per sempre nei nostri cuori. Lo ricordiamo con una pagina del suo diario, che esprime a pieno il suo essere.

(19.11.13)

Immaginarsi la neve a Casere, solo il bianco, non un suono attorno.

Non fa freddo a Casere quando nevica.

Guardare in alto davanti

e immaginarsi la Valle del Vento e il Giogo Lungo,

voltare la testa a sinistra verso il Tridentina.

Scendere fino alla chiesetta di Santo Spirito, facendo attenzione a non scivolare,

ma no che non si scivola…

Cercare di ascoltare i passi sulla neve mentre dell’altra ne sta cadendo.

Entrare in chiesa.

Immaginarsi di non dover ripartire, non adesso, non subito almeno…

che qui si sta bene.

Immaginarsi di guardare lontano… nevica a Casere…

In ricordo di Massimo stiamo contribuendo alla raccolta fondi a lui dedicata su GoFoundMe a favore di Fondazione ANT Italia Onlus https://gofund.me/633bb9dd

Il tuo piccolo contributo per noi vuol dire tanto. Grazie di cuore.

Tags: