AHL: Val Pusteria e Lustenau iniziano la serie. Un trio di squadre cerca il passaggio in semifinale

Giovedì inizierà la serie di playoff della Alps Hockey League tra l’HC Pustertal Wölfe e l’EHC Lustenau. Dopo alcuni rinvii. a causa di precauzioni mediche in relazione al COVID-19 e ridotto a una modalità “best-of-3”, il duello dei quarti di finale tra Lupi e Leoni inizia giovedì a Brunico. In parallelo, tutte le altre serie dei quarti di finale “best-of-5” potrebbero già giungere alla fine. Con HK SZ Olimpija Ljubljana, HDD SIJ Acroni Jesenice e Migross Supermercati Asiago Hockey le tre squadre meglio classificate hanno la possibilità di ottenere la terza vittoria sul loro ghiaccio di casa. Mai nessuna squadra, nella giovane storia della Alps Hockey League, è riuscita a rimontare da uno svantaggio di 0:2 nella serie playoff.

Alps Hockey League | quarti di finale | giovedì 1 aprile 2021:
Gio, 01.04.2021, ore 18.00: HK SZ Olimpija Ljubljana – Wipptal Broncos Weihenstephan
serie dei quarti di finale “best-of-5”: 2:0
Gio, 01.04.2021, ore 18:00 Migross Supermercati Asiago Hockey – S.G. Cortina Hafro
Serie dei quarti di finale “best-of-5”: 2:0
Gio, 01.04.2021, ore 20.00 HC Pustertal Wölfe – EHC Lustenau
Serie dei quarti sullo 0:0
Gio, 01.04.2021, ore 20.30: HDD SIJ Acroni Jesenice – HC Gherdeina valgardena.it
Serie dei quarti di finale “best-of-5”: 2:0

Alps Hockey League | quarti di finale | giovedì 1 aprile 2021:
Gio, 01.04.2021, 18.00: HK SZ Olimpija Ljubljana – Wipptal Broncos Weihenstephan
Arbitri: GROZNIK, LESNIAK, Arlic, Snoj. >> LIVESTREAM GRATUITO <<
serie dei quarti di finale “best-of-5”: 2:0
Il campione in carica della AHL 2019, l’ HK SZ Olimpija Ljubljana, ha la sua prima opportunità di raggiungere la serie di semifinale giovedì. Gli sloveni hanno vinto 4:3 contro i Wipptal Broncos Weihenstephan a Bressanone, martedì, e sono avanti 2:0 nella serie “best-of-5”. L’ultimo arrivato in casa Lubiana, Marc-Olivier Vallerand, è stato responsabile della vittoria con una doppietta, incluso il game-winner goal . I “Draghi” hanno mostrato la loro forza offensiva in entrambi gli incontri di postseason, mettendo 97 tiri in porta in totale e segnando undici gol. Di conseguenza, i “Broncos” hanno bisogno di affinare la difesa. Martedì, solo 16 pattinatori erano disponibili per gli altoatesini. Con un totale di solo otto penalità, la serie è stata finora molto corretta. Gli sloveni hanno vinto in ognuna delle precedenti cinque partite giocate sul ghiaccio della Hala Tivoli contro gli altoatesini ed hanno sempre segnato più di quattro gol. Come detto il Vipiteno deve fare i conti con gli infortuni ed in particolare con cinque giocatori assenti (Valentini, Soraruf, Bernard, Renè Deluca e Kruselburger). Inoltre Alessio Niccolai non è in perfette condizioni fisiche e nell’ultima gara ha giocato solo un tempo e mezzo. Comunque Broncos che hanno impegnato fino all’ultimo i Draghi Verdi dopo una rimonta repentina da parte degli uomini di coach Dustin Whitecotton, segno che il team dell’Alta Val d’Isarco può recitare ancora la sua parte.

E’ proprio un peccato. Siamo riusciti a pareggiare ma il Lubiana ha segnato l’ultima rete. Ci abbiamo provato in Gara 2. Ma insistiamo. Quello che è stato è stato.” 

Capitan Fabian Hackhofer prova ad esternare le sue sensazioni all’indomani della sconfitta per 3:4 sul ghiaccio di Bressanone da parte di un Wipptal che non si arrende di fronte ai Draghi Verdi del Lubiana.

Abbiamo capito come contenere il oro ritmo ed ogni partita ci avviciniamo sempre più. Sono sicuramente la squadra più tecnica e fisica della Alps, però non partiamo sconfitti per Gara 3. Vogliamo tornare a Bressanone per Gara 4 e giocare anche per Pasqua. Non andiamo a Lubiana per fare presenza. Certo. Ci manca una linea e questa è un’ulteriore difficoltà in una stagione già densa di avvenimenti. Ma in un periodo così aspro, abbiamo messo in conto tante cose e ci vogliamo conquistare una vittoria per allungare la serie.”

  • H2H AHL: HKO – WSV 8:2

Gio, 01.04.2021, 19.00: Migross Supermercati Asiago Hockey – S.G. Cortina Hafro
Arbitri: BENVEGNU, PINIE, Mantovani, Rigoni. >> PPV LIVESTREAM <<
serie dei quarti di finale “best-of-5”: 2:0
La serie del “derby veneto” è stata finora combattuta, con la Migross Supermercati Asiago Hockey che ha prevalso due volte per 2:1. Ora gli stellati hanno la possibilità di raggiungere le semifinali della Alps Hockey League per la terza volta in 5 anni. Nelle due precedenti, i Leoni hanno ottenuto uno “sweep” per entrare tra le prime 4. L’Asiago si è affidato a una forte difesa in questa serie finora – permettendo solo un gol a partita – ed il goalie Gianluca Vallini: ha impressionato in gara uno con una percentuale di salvataggio del 96%, e in gara due con il 96,8%. Come nella stagione 18/19, il Cortina rischia di uscire dai playoff senza una vittoria. All’epoca, gli ampezzani furono sconfitti nei quarti di finale dal Val Pusteria per 0:4. Sicuramente Gara 3 sarà tutta da vivere all’Odegar perchè i bianconcelesti hanno dimostrato di essere sempre in partita. Nelle file ampezzane si è rivisto Luca Zanatta, difensore molto importante nell’economia della formazione di coach Machacka.

Marco Magnabosco, attaccante dell’Asiago, affronta con molta concretezza una gara già decisiva per il passaggio in semifinale nel terzo derby dei quarti contro il Cortina.

Si parte nuovamente dallo 0:0. Non ci interessa quello che è successo prima o in quale punto è la serie. Giochiamo in casa e vogliamo vincere. Poi si vedrà. Noi abbiamo il nostro gioco che continueremo a praticare per arrivare agli obiettivi prefissati e come già visto nelle precedenti sfide non lo cambiamo. Per ora non è successo nulla a livello di qualificazione.” 

Quindi che gara ti aspetti?

Questa serie ha esaltato molto i rispettivi e già bravi portieri. Quindi mi aspetto nuovamente un match a basso punteggio dove non bisognerà fare errori di nessun tipo.  Abbiamo visto nel tempo che i playoff appiattiscono i valori e che ogni partita dei playoff è una storia a se e quindi è tutto molto più complicato. Inoltre è anche un derby con quello che comporta. “

Il Cortina si ritrova a dover vincere se vuole allungare la serie dei quarti contro l’Asiago.

“Dobbiamo giocare all’attacco ma in maniera consapevole. Dobbiamo prenderci i nostri rischi ma al tempo stesso non concedere all’avversario alcun metro di pista altrimenti ne approfittano. Quando giochi contro una formazione come l’Asiago , devi mettere in conto tante cose perché sono molto attrezzati.”

Capitan Francesco  Adami, giocatore dalla lunga esperienza,  non ne vuole sapere di un ‘eventuale eliminazione.

Ci proviamo come è naturale che sia. Abbiamo perso due gare solo di una rete. Ciò fa molta rabbia ma ti stimola a fare ancora di più perché sai che l’avversario è li e che puoi raggiungerlo. Ci giochiamo la stagione ma credo che ormai sappiamo come poter affrontare i nostri avversari e faremo di tutto perché la serie possa continuare.

  • H2H AHL: ASH – SGC 9:5

Gio, 01.04.2021, 20.00 pm: HC Pustertal Wölfe – EHC Lustenau
Arbitri: MOSCHEN, VIRTA, Cristeli, De Zordo, Pichler. >> PPV LIVESTREAM <<
Giovedì al via la serie dei quarti di finale tra HC Pustertal Wölfe e EHC Lustenau. A causa di precauzioni mediche in relazione al COVID-19, un inizio anticipato della serie non è stato possibile – ora i quarti di finale saranno determinati in modalità “best-of-3”. Entrambe le squadre erano già nei playoff nella prima stagione AHL 16/17, ma sono state prontamente eliminate ai quarti. Un anno dopo il Brunico sopravvisse ai quarti di finale, due anni dopo i “Lupi” avanzarono fino alla finale persa poi alla settima gara con il Lubiana. Lustenau era in semifinale nel 18/19. Non c’è ancora stato uno scontro nei playoff tra le due squadre. Per i Lupi sarà il primo impegno dopo 14 giorni di pausa e la formazione allenata da coach Basile non potrà disporre di 8/9 giocatori con ben 6 assenze in attacco. Il Lustenau ritorna di nuovo in pista dopo una pausa di nove giorni e si è potuto preparare al meglio. Il team del Vorarlberg ha avuto una stagione in crescendo e nei pre-playoff ha eliminato a suon di goal (14 in due partite) il Renon che alla vigilia era più favorito dei Leoni austriaci. Negli scontri stagionali, i pusteresi hanno sempre vinto con un goal di scarto.

Per noi si tratta di una missione eroica”.

Esordisce il coach Luciano Basile che dovrà fare di necessità virtù avendo un team ridotto.

Senza il 40% del roster e privo di 6 attaccanti delle prime tre linee, il compito contro il Lustenau diventa ancora più difficile rispetto a quello che potevo immaginare avendo tutti al completo. Ma questa è la situazione e così dobbiamo andare avanti.” Il tecnico dei pusteresi, però, ci tiene a sottolineare anche un aspetto: “ Siamo fortunati di poter giocare contro i nostri avversari e che non siano arrivate altre decisioni. E poi in questa situazione, il fatto che si disputi questa particolare serie al meglio delle tre gare, è sicuramente conveniente nel punto in cui ci troviamo.”

“Non ci sono scuse o giustificazioni. Dobbiamo andare in pista e giocare anche per i compagni assenti e per tutti i nostri sostenitori.

Suona la carica Tommaso Traversaattaccante del Val Pusteria che dovrà giocare il prossimo incontro con il Lustenau con un carico di responsabilità in più: 

“L’attacco è assai ridotto ed ognuno dovrà dare il meglio che può. Possiamo contare sempre sulla difesa che non sarà falcidiata troppo dalle assenza. La prova è molto difficile ma contiamo di fare il nostro lavoro. Il Lustenau ha dimostrato molto ultimamente ma la serie parte sempre dallo 0:0. Sicuramente sarà fondamentale vincere la prima gara.“

  • H2H AHL: PUS – EHC 7:5

Gio, 01.04.2021, 20.30: HDD SIJ Acroni Jesenice – HC Gherdeina valgardena.it
Arbitri: PAHOR, REZEK, Bergant, Miklic. >> LIVESTREAM GRATUITO <<
serie di quarti di finale “best-of-5”: 2:0
Dopo un altro ed identico sofferto 3:1, l’HDD SIJ Acroni Jesenice ha il primo match point da sfruttare in Slovenia contro le Furie della Val Gardena. Ma le due gare fin qui disputate hanno visto un Gherdeina che è sempre arrivato ad un nulla dal riprendere gli avversari che hanno risolto la questione sia in casa che fuori con un goal a porta vuota. In particolare sugli scudi è l’estremo dei balcanici, Zan Us (96% di parate), che ha tolto letteralmente le castagne dal fuoco. Inoltre i Red Steelers dispongono di un efficace shorthanded che ha bloccato, per adesso, uno dei più forti powerplay della AHL (26% di conversione). Infatti gli sloveni hanno passato indenni 8 dei 9 box play in cui si sono trovati segno che le special unit delle Furie hanno più di una difficoltà a scardinare la porta avversaria. Jesenice, inoltre, vanta una grande tradizione ai quarti di finale visto che è l’unica squadra che nei primi tre anni di playoff della Alps, quelli appunto giocati, ha sempre raggiunto le semifinali.

Ci hanno bloccato in attacco. Gran merito al portiere dello Jesenice. Ma noi ci crediamo ancora.” 

Joel Brugnoli, capitano delle Furie della Val Gardena, prova a fare il punto con la sua formazione sull’orlo dell’eliminazione.

Diciamo che sarà difficile, ma abbiamo dimostrato di essere quasi alla pari ed a volte superiori contro Jesenice. Ci manca quel pizzico di cattiveria agonistica sotto porta ed anche un po’ di fortuna. Al tempo stesso riconosco i meriti dei nostri avversari. Loro sono a trazione difensiva e sfruttano questa loro impostazione. Però, ripeto, non è ancora finita. Ci meritiamo una vittoria e sono sicuro che sarà una grande battaglia, giovedì. Non è ancora il momento di uscire di scena. “

  • H2H AHL: JES – GEHE 9:3

Fotocredit: HCP / Foppa / Optic Rapid

Tags: