Lubiana a valanga sul malcapitato Kitzbühel; il Renon ha preso gusto a vincere!!

In questo giovedì sera, causa covid 19, si sono disputate due sole partite, nelle quali sono stati realizzati ben diciotto goal. Il Lubiana ha, infatti, stravinto l’impegno casalingo contro il Kitzbühel per 9-2 mentre il Renon ha fatto saltare il banco ad Alba di Canazei superando la formazione locale per 4 – 3.
——————————————————————————————————————————————

l Lubiana, torna a giocare dopo più di una settimana senza aver disputato partite nella AHl. I Campioni in carica, dopo una prima mezz’ora di gioco molto equilibrata, dilagano letteralmente nei secondi trenta minuti ed infliggono alle Aquile Tirolesi una durissima lezione di hockey. I Draghi Verdi hanno preferito mettere Paavo Hölsä a riposo e sostituirlo con il suo back up Tilen Spreitzer; per il resto la formazione di Greogr Poloncic ha iniziato, da subito, a spron pattuto ed ha messo, da subito, pressione alla difesa ospite. Il primo goal del match, di contro arriva proprio dagli ospiti che, nell’ultimo minuto del primo drittel, in una delle loro rarissime uscite, trovano il vantaggio in power play. Il pareggio dei Draghi Verdi è praticamente immediato e il goal siglato da Jan Drozg, con un colpo “al volo” è veramente molto bello. Nel secondo tempo, intorno al quinto minuto di gara, Andraz Zibelnik, dietro la sua gabbia pasticcia con il puck, Patrick Bolterle, l’autore del primo goal, è lestissimo ad impadronirsene ed a servirlo indietro, all’accorrente Pontus Wernerson Libäck che lo spedisce in fondo al sacco per il secondo, imprevisto, vantaggio degli ospiti. La partita dei Tirolesi finisce praticamente qui. Nei successivi 35 minuti la cronaca si tinge esclusivamente di Verde e gli scatenati avanti sloveni vanno a segno ben otto volte, in media, praticamente una volta, ogni poco più di tre minuti. La sequenza delle reti è talmente fitta, che non vale neppure la pena descriverli uno per uno. Diciamo solo che, avendo visto la partita, abbiamo avuto l’impressione di una superiorità di gioco schiacciante. Con i tre punti conquistati il Lubiana rafforza la sua terza posizione in classifica salendo a 24 punti, con una differenza reti di (addirittura!!!) + 49.

Scontri diretti stagionali in Alps: HKO – KEC: 5:2. Tiri verso la gabbia: 49 a 18 per il Lubiana [16: 9; 21: 6; 12: 3]
Giovedì, 17.12.2020, 19:15: Hala Tivoli di Lubiana
HK SZ Olimpija Ljubljana – EC Die Adler Stadtwerke Kitzbühel 9 – 2 (1-1, 5-1, 3-0)
Arbitri: BAJT, PAHOR, Sagon, Snoj.
MARCATORI:
19:00 0:1 PP1 KEC Patrick Bolterle (Kreuter – Linus Wernerson); 19:39 1:1 EQ HKO Jan Drozg (Ropret – Jure Sotlar); 24:46 1:2 EQ KEC Pontus Wernerson (Patrick Bolterle – Linus Wernerson); 28:42 2:2 EQ HKO Gal Koren. (Simsic – Zibelnik); 31:10 3:2 GWG EQ HKO Tadej Cimzar (Stebin – Logar); 34:52 4:2 EQ HKO Jure Sotlar (Zibelnik – Magovac); 36:54 5:2 PP1 HKO Tadej Cimzar (Sotlar – Logar); 37:37 6:2 EQ HKO Anze Ropret (Stebih – Magovac); 44:12 7:2 EQ HKO Ziga
—————————————————————————————————————————————
I Buam vincono sul ghiaccio del Gian Mario Scola per 4-3. La formazione di Collalbo infila la sua terza vittoria consecutiva togliendosi, definitivamente, dalle acque mobili del fondo classifica. I Buam costruiscono la vittoria nel secondo drittel con le reti di Markus Spinell, Manuel Öhler e MacGregor Sharp. Il Fassa disputa un bel terzo drittel nel quale domina nettamente l’avversario. I Falcons recuperano due goal e danno l’impressione di poter portare l’avversario ai supplementari; nel tentativo di pareggiare, coach Liberatore, nel finale, toglie anche il portiere, sostituendolo con un uomo in più di movimento. Il Renon dà l’impressione di essere in grossa difficoltà, soprattutto dal punto di vista fisico ma, lottando contro la fatica, riesce a resistere al forcing finale dei Trentini ed a vincere il match scavalcando in classifica proprio la formazione fassana.
Scontri diretti stagionali in Alps: FAS – RIT: 0:15 – Tiri verso la gabbia: 34 – 34 (11-19/ 9-11/ 14/4)
Giovedì, 17.12.2020, ore 19:30: Gianmario Scola di alba di Canazei.
SHC Fassa Falcons – Rittner Buam 3 – 4 (0-1, 1-3, 2-0)
Arbitri:
EGGER, LEGA, Bedana, De Zordo.
MARCATORI:
19:57 0:1 PP1 RIT MacGregor Sharp (Tudin – Simon Kostner); 25:04 0:2 EQ RIT Markus Spinell (Öhler – Lang); 30:14 1:2 EQ FAS Daniel Tedesco (Iori – Castlunger); 35:39 1:3 EQ RIT Manuel Öhler (Pechlaner- Lutz); 37:35 1:4 GWG PP1 RIT MacGregor Sharp (Lutz – Simon Kostner); 41:34 2:4 EQ FAS Edoardo Caletti (Tedesco – Felicetti); 54:34 3:4 PP1 FAS Måns Hermansson (Eastman – Castlunger).

Tags: