Cancellata l’edizione 2020/21 della Champions Hockey League

A causa della crescente pandemia di Covid-19, il Consiglio d’Amministrazione della Champions Hockey League ha preso la difficile decisione di cancellare l’edizione 2020/21 che avrebbe dovuto prendere il via il prossimo 13 novembre.

Le restrizioni di viaggio tra i paesi partecipanti avevano già messo a rischio diversi incontri. Anche se alcune autorità avrebbero potenzialmente rilasciato permessi speciali per le squadre sportive in viaggio, rimaneva la grande incertezza e molti rischi. Nelle ultime settimane e negli ultimi mesi si sono svolte molte discussioni e valutazioni con le parti coinvolte, tenendo conto di tutti i fatti e le previsioni disponibili.

“Tutto sommato, il Board della CHL ha dovuto giungere alla difficile conclusione che giocare una stagione 2020/21 non è gestibile per la Champions Hockey League o per i club partecipanti sia dal punto di vista operativo che economico – ha dichiarato il Presidente del CHL Peter Zahner dopo una straordinaria videoconferenza di martedì –. La salute e la sicurezza di tutte le squadre partecipanti hanno la massima priorità, e con l’attuale sviluppo della situazione epidemiologica non saremmo purtroppo in grado di garantire che tutti tornino sempre a casa in buona salute e senza la necessità di sottostare a restrizioni di quarantena, per quanto sofisticati siano i nostri concetti di protezione. Ora ci prenderemo il tempo necessario per analizzare la situazione e trovare il modo per la nostra organizzazione di superare il difficile momento. Siamo fiduciosi che la situazione di COVID-19 si normalizzerà nei prossimi due mesi e che il CHL tornerà nel 2021/22 meglio che mai”.