EBEL: break per Bolzano e Linz

Dopo il primo back-to-back dei quarti di finale dei play off di EBEL, Bolzano e Linz operano il break sulle rispettive avversarie e conducono la serie 2-0.

Bolzano – Znojmo 2-0
Bolzano allunga a 9 le sue vittorie consecutive e conduce la serie con lo Znojmo con un rassicurante 2-0. Al Palaonda, con la formazione al completo, davanti ai 3.000 spettatori autorizzati a seguito dell’emergenza sanitaria in atto, decisiva la doppietta di Marco Insam, in un match che al di là del punteggio (3-1), ha visto i padroni di casa sempre con il pallino del gioco in mano. Gara 2, in terra ceca, si dimostra fin dall’inizio molto nervosa con tante penalità fischiate da entrambe le parti. i Foxes passano in vantaggio alla prima superiorità numerica grazie a un tocco ravvicinato di Bardaro, dopo i tentativi murati di Hargrove su tiro dalla distanza di Wiercioch (0-1). Anche nel secondo periodo i biancorossi vanno a segno subito, con un missile di Daly dalla blu che Giliati lascia sfilare alle spalle di Lassila (0-2). I padroni di casa reagiscono, ma Irving tira giù la saracinesca con interventi da applausi. Il terzo tempo inizia come i precedenti, cioè con il Bolzano a segno. Dopo un ingaggio in attacco vinto da Catenacci, Giliati si impadronisce del disco e, dribblato Lassila in uscita, deposita in fondo alla rete il disco del 3-0. L’incontro continua a far registrare momenti di gran nervosismo, specie in casa Znojmo, e coach Frycer viene espulso sotto una pioggia di oggetti lanciati dal pubblico in pista. In mezzo alla baraonda Arniel, ben pescato da Catenacci, trova l’angolo lontano per il definitivo 4-0. Gli avanti cechi costruiscono ma senza finalizzare, permettendo ad un ottimo Leland Irving di far registrare il primo shoutout dei play off.

Klagenfurt – Linz 0-2
Nel quarto di finale di finale tra i campioni in carica di Klagenfurt e il Linz succede quello che non ci si aspetta. Le Black Wings in gara 1 subiscono il gioco dei padroni di casa ma alla distanza hanno la meglio grazie alla maiuscola prestazione della prima linea d’attacco UmicevicLeblerSchofield, autrice di ben 7 punti, ribaltando il punteggio e chiudendo sul 3-7. Linz che si conferma anche in casa, impattando il match a 5’ dalla fine con Oleksy di rimbalzo dopo il tiro di Umicevic (3-3), e vincendo un supplementare dominato dalle Red Jackets con un guizzo di Gaffal, rapido a soffiare un disco a Geier in difesa, e a fulminare Madlener a fil di palo (4-3 OT). La squadra di Tom Rowe si trova così inaspettatamente avanti 2-0 nella serie.

Salisburgo – Villach 1-1
Dopo una pausa di tre anni il Villach torna ai playoff con il botto, espugnando meritatamente in gara 1 il ghiaccio del favorito Salisburgo (1-2). Dopo un primo terzo senza reti, i carinziani si portano in vantaggio con Karlsson (0-1). Il pareggio dei padroni di casa con Brickley (1-1), nel terzo periodo, dura solo pochi secondi, quanto basta a Collins per regalare una vittoria a sorpresa ai biancoblu con una grande azione personale conclusa da posizione angolata sotto la traversa dove Lamoureux non può arrivare (1-2). In gara 2, giocata in casa, il Villach non riesce a ripetere l’impresa, trovando al suo cospetto un Salisburgo assai cinico e determinato. I carinziani, per primi in vantaggio con Brunner (1-0), reggono fino a metà del secondo periodo quando Pollastrone, meravigliosamente servito da Fraser appena fuori dallo slot, impatta imparabilmente (2-2). Dopo è solo Salisburgo, che impone il suo ritmo e dilaga fino al 2-7 finale, con Bud Holloway a festeggiare un hat trick.

Vienna – Graz 1-1
Botta e risposta tra Vienna e Graz. Le due squadre rispettano il fattore campo imponendosi con il medesimo punteggio nelle prime 2 gare del quarto di finale. A Vienna padroni di casa sempre avanti nel punteggio grazie anche alla doppietta di bomber Holzapfel cui risponde Grafenthin ma troppo tardi per permettere ai 99ers di rimontare (3-2). Al Merkur Eisstadion, in gara 2, gli stiriani scendono sul ghiaccio con grande determinazione e risolvono l’incontro con 3 reti nel periodo centrale (3-0). Nel finale, la reazione dei Caps fa presagire una rimonta che però si esaurisce con il goal di Lonely (3-2), permettendo al Graz di impattare la serie.

 

Play Off – Quarti di finale

RISULTATI

Gara 1 (04/03)
EC Red Bull Salisburgo – EC Panaceo VSV 1-2
EC Klagenfurt AC – EHC Liwest Black Wings Linz 3-6
spusu Vienna Capitals – Moser Medical Graz99ers 3-2
HCB Südtirol Alperia – HC Orli Znojmo 3-1

Gara 2 (06/03)
EC Panaceo VSV – EC Red Bull Salisburgo 2-7
EHC Liwest Black Wings Linz – EC Klagenfurt AC 3-2 OT
Moser Medical Graz99ers – spusu Vienna Capitals 3-2
HC Orli Znojmo – HCB Südtirol Alperia 0-4

 

TABELLONE PLAY OFF


 

PROSSIMI TURNI

Gara 3 (08/03)
EC Red Bull Salisburgo – EC Panaceo VSV
EC Klagenfurt AC – EHC Liwest Black Wings Linz
spusu Vienna Capitals – Moser Medical Graz99ers
HCB Südtirol Alperia – HC Orli Znojmo

Gara 4 (10/03)
EC Panaceo VSV – EC Red Bull Salisburgo
EHC Liwest Black Wings Linz – EC Klagenfurt AC
Moser Medical Graz99ers – spusu Vienna Capitals
HC Orli Znojmo – HCB Südtirol Alperia

Gara 5 eventuale (13/03)
EC Red Bull Salisburgo – EC Panaceo VSV
EC Klagenfurt AC – EHC Liwest Black Wings Linz
spusu Vienna Capitals – Moser Medical Graz99ers
HCB Südtirol Alperia – HC Orli Znojmo

Gara 6 eventuale (15/03)
EC Panaceo VSV – EC Red Bull Salisburgo
EHC Liwest Black Wings Linz – EC Klagenfurt AC
Moser Medical Graz99ers – spusu Vienna Capitals
HC Orli Znojmo – HCB Südtirol Alperia

Gara 7 eventuale (17/01)
EC Red Bull Salisburgo – EC Panaceo VSV
EC Klagenfurt AC – EHC Liwest Black Wings Linz
spusu Vienna Capitals – Moser Medical Graz99ers
HCB Südtirol Alperia – HC Orli Znojmo

Tags: