CHL: anche l’Adler Mannheim ai playoff, Trinec e Tampere sono ancora vive

L’Adler Mannheim è la terza squadra a qualificarsi ai playoff dopo Pilsen e Zugo. Tornano in corsa il Tappara Tampere e l’Ocelari Trinec dopo la falsa partenza. Con l’avvio dei campionati nazionali, la CHL tornerà in scena dall’8 ottobre con la disputa delle ultime due giornate.

Dopo il 5-0 rifilato al Tychy, l’Adler Mannheim piega con il netto punteggio di 4-0 anche il Vienna Capitals e strappa il biglietto per la fase successiva; i tedeschi vanno di fretta e in 3’45” Ben Smith sblocca il risultato. Con le redini del gioco sempre in mano, al 23’ Brent Raedeke raddoppia. Il punteggio è arrotondato nell’ultima frazione di gioco da Marcel Goc e Matthias Plachta. Gli austriaci fanno parlare di sé per la carica da dietro di Brenden Kichton al 59’27”, sanzionato con un 5+20.
Alle spalle delle Aquile il Djurgården rafforza il secondo posto faticando contro il Tychy: Olle Alsing trova la quadra con due goal messi a segno a 1” dal secondo riposo, in superiorità, e al 45’.

Nel Gruppo A il Bienne spreca l’occasione per qualificarsi ai playoff con due giornate di anticipo: al Tampere basta la rete di Tyler Morley al 23’ in power play per rientrare nella lotta qualificazione.
Dello stop degli svizzeri ne approfitta il Klagenfurt con il blitz in Norvegia che frutta un poker di reti messe a referto da Daniel Obersteiner, Matthew Neal, Marco Richter (in doppia superiorità) ed Andrew Kozek (in superiorità semplice).

Il Trinec ritrova tra le mura amiche la strada che porta ai playoff: il secondo successo consecutivo in quarantotto ore inserisce i cechi al secondo posto del Gruppo D, soffiato proprio allo Yunost Minsk battuti 7-2. L’Ocelari manda in archivio la pratica nel primo tempo andando in rete Erik Hrna (in superiorità), Ondrej Kovarcik e Tomas Marcinko. Raggiunto il momentaneo 5-0 nella frazione centrale con  Marian Adamek e David Kofron, i bielorussi sfruttano il 2+2 comminato a Jiri Polansky per segnare due reti che hanno più che altro valore statistico, mentre nel finale Adamsky e Matej Stransky arrotondano il punteggio.
Il successo casalingo ai rigori del Losanna sul Lahti consente ai vodesi di mantenere saldamente la testa della classifica nel gruppo al termine di una partita sempre in bilico: i finlandesi trovano per due volte il vantaggio con Taavi Vartiainen e Juhamatti Aaltonen, annullati da Yannick Herren e Cory Emmerton; il lungo inseguimento degli svizzeri si conclude al 56’ per merito di Josh Jooris. Durante gli ultimi assalti in situazione di superiorità, l’allenatore ospite si gioca il jolly dell’uomo di movimento in più ed è premiato dal 3-3 firmato da Jesse Mankinen. Concluso il supplementare a reti bianche, ai rigori Herren dà la vittoria ai suoi.

La doppia trasferta del Luleå si conclude con un’altra vittoria all’overtime; i due punti conquistati in Slovacchia consente agli svedesi di rimanere in testa alla classifica del Gruppo C. Partita ricca di continui ribaltamenti: al vantaggio scandinavo di Arttu Ilomäki, gli slavi rispondono con Libor Hudacek e Lukas Krenzelok in power play. Anche il 2-2 di Petter Emanuelsson matura in superiorità, mentre il fratello Einar opera il controsorpasso in apertura del secondo tempo. Il Luleå pecca in penalità ed è punito in 5’ da Tomas Filippi e dal secondo goal personale di Krenzelok. Il rapido goal di Nils Lundkvist in meno di 1’ porta il punteggio sul 4-4, punteggio che rimarrà inalterato fino al 60’. Nell’overtime Nils Hållander risolve il match a 17” dai rigori.
A pari punti, otto, incollati agli svedesi rimane l’Augsburger Panther, vincitore 3-1 sul Belfast Giants. Gli irlandesi alzano il muro davanti a Shane Owen resistendo fino al 28’, quando Matthew Fraser scardina la difesa avversaria. Dopo una lunga fase in cui il punteggio rimane inchiodato sull’1-0, il botta e risposta tra Brian Ward e Henry Hass lascia invariato il distacco che costringe il coach dei britannici ad inserire l’uomo di movimento in più che costa il terzo goal tedesco di Adam Payeri.

Risultati

Gruppo A: Tappara Tampere (FIN) – Bienne (SUI) 1-0 (0-0; 1-0; 0-0); Frisk Asker (NOR) – Klagenfurt (AUT) 0-4 (0-2; 0-1; 0-1)
Classifica: Klagenfurt (AUT) p.ti 9 (4 partite); Bienne (SUI) p.ti 9 (4); Tappara Tampere (FIN) p.ti 6 (4); Frisk Asker (NOR) p.ti 0 (4)

Gruppo C: Bili Tygri Liberec (CZE) – Luleå (SWE) 4-5 ot (2-2;2-2; 0-0; 0-1); Augsburger Panther (GER) – Belfast Giants (GBR) 3-1 (0-0; 1-0; 2-1)
Classifica: Luleå (SWE) p.ti 8 (4); Augsburger Panther (GER) p.ti 8 (4); Belfast Giants (GBR) p.ti 4 (4); Bili Tigri Liberec (CZE) p.ti 4 (4)

Gruppo D: Losanna (SUI) – Lahti Pelicans (FIN) 4-3 so (0-1; 1-1; 2-1; 0-0; 1-0); Ocelari Trinec (CZE) – Yunost Minsk (BLR) 7-2 (3-0; 2-2; 2-0)
Classifica: Losanna (SUI) p.ti 8 (4); Ocelari Trinec p.ti 6 (4); Yunost Minsk p.ti 5 (4); Lahti Pelicans (FIN) p.ti 5 (4)

Gruppo F: Djurgården Stoccolma (SWE) – Tychy (POL) 2-0 (0-0; 1-0; 1-0); Adler Mannheim (GER) – Vienna Capitals (AUT) 4-0 (1-0; 1-0; 2-0)
Classifica: Adler Mannheim (GER) p.ti 11 (4); Djurgården Stoccolma (SWE) p.ti 9 (4); Vienna Capitals (AUT) p.ti 3 (4); Tychy (POL) p.ti 1 (4)

Prossime partite (8 ottobre)
ore 18.00 Frölunda Indians (SWE) – Cardiff Devils (GBR)
ore 18.00 Djurgården Stoccolma (SWE) – Adler Mannheim
ore 18.00 Skellefteå (SWE) – Kärpät Oulu (FIN)
ore 18.00 Tychy (POL) – Vienna Capitals (AUT)
ore 18.00 HPK Hämeenlinna (FIN) – Rungsted (DEN)
ore 18.30 Frisk Asker (NOR) – Tappara Tampere (FIN)
ore 19.30 Monaco (GER) – Färjestad Karlstad (SWE)
ore 19.30 Augsburger Panther (GER) – Bili Tygri Liberec (CZE)
ore 19.30 Graz 99ers (AUT) – Mountfield (CZE)
ore 19.45 Berna (SUI) – Grenoble (FRA)
ore 19.45 Banska Bystrica (SVK) – Ambrì Piotta (SUI)
ore 20.30 Belfast Giants (GBR) – Luleå (SWE)

Tags: