CHL: al Salisburgo il primo posto del Gruppo G

Delle ultime quattro gare della fase a gironi soltanto Salisburgo-Berna era determinante ai fini dell’assegnazione del primo posto del Gruppo G. L’hanno spuntata gli austriaci all’ultimo respiro, grazie al goal di Alexander Rauchenwald al 58.23. In precedenza i padroni di casa hanno dovuto rincorrere gli Orsi pareggiando con Robert Raymond la rete iniziale di Thomas Rüfenacht.

Il Pilsen non riesce a chiudere la prima fase a punteggio pieno, nonostante la vittoria a Bystrica maturata soltanto all’overtime: i cechi, due volte in vantaggio con Petr Kodytek e Petr Eret, sono stati recuperati da Tomas Török e Ivan Datelinka. Dopo un terzo tempo chiuso 0-0, arricchito dalla rissa tra Jakub Kindl e Eric Selleck, entrambi spediti anticipatamente negli spogliatoi con un 5+20 a carico, nel supplementare un cambio errato del Banska ha spalancato le porte a Kodytek per il definitivo 3-2.

Lo Yunost Minsk conclude la seconda esperienza in CHL battendo sul fil di lana il TPS Turku; una vittoria fortemente voluta maturata in power play: Kirill Brikun sblocca al 6’ approfittando della penalità comminata a Bernard Isiguzo per gancio con bastone, ma annullato al 51’ da Patrik Björkstrand. Al 57.53 gli arbitri infliggono a Olli Kaskinen la stessa sanzione del compagno di squadra, il coach dei bielorussi chiama timeout, istruisce i suoi uomini e al 58.38 richiama in panchina il portiere per l’uomo di movimento in più, 5” più tardi la mossa porta i frutti voluti con il goal vincente di Mikhail Stefanovich.

Il Mountfield cede ai rigori al Kärpät Oulu, capolista del Gruppo F: i cechi “bruciano” il 2-0 maturato nei primi 10’ con le reti di Matej Chalupa e Michal Dragoun subendo la rimonta degli ospiti firmata da Jani Hakanpää e Julius Hermonen. Nei minuti finali Radovan Pavlik tenta un nuovo scatto, fermato da Otto Karvinen. Chiuso l’overtime a reti bianche, ai rigori decide Radek Koblizek.

Saranno nove i Paesi rappresentati negli ottavi di finale: la Svizzera ha qualificato tutte le squadre iscritte (Berna, Lugano, Zugo e Zurigo), la Svezia avrà tre rappresentanti (Frölunda Indians, Malmö Redhawks e Skellefteå AIK), due per la Finlandia (Tappara Tampere e Kärpät Oulu) e Repubblica ceca (Kometa Brno e Pilsen), una per Germania (Monaco), Austria (Salisburgo), Italia (Bolzano), Norvegia (Storhamar Hamar) e Francia (Rouen Dragons).

Venerdì 19 ottobre, alle ore 12, presso gli CMore Studios di Helsinki si terranno i sorteggi del primo turno playoff che sarà possibile seguire sulle piattaforme digitali della CHL.

Risultati e classifiche

Gruppo A
Classifica: Frölunda Indians (SWE) p.ti 13 (6 partite); ZSC Lions Zurigo (SUI) p.ti 13 (6); Vienna Capitals (AUT) p.ti 7 (6); Aalborg Pirates (DEN) p.ti 3 (6)

Gruppo B: Yunost Minsk (BLR) – TPS Turku (FIN) 2-1 (1-0; 0-0; 1-1)
Classifica:
Malmö Redhawks (SWE) p.ti 12 (6); Monaco (GER) p.ti 12 (6); TPS Turku (FIN) p.ti 6 (6); Yunost Minsk (BLR) p.ti 6 (6)

Gruppo C
Classifica:
Skellefteå AIK (SWE) p.ti 14 (6); Bolzano (ITA) p.ti 10 (6); IFK Helsinki (FIN) p.ti 9 (6); GKS Tychy (POL) p.ti 3 (6)

Gruppo D
Classifica: Zugo (SUI) p.ti 16 (6); Kometa Brno (CZE) p.ti 9 (6); Eisbären Berlino (GER) p.ti 6 (6); Nemad Grodno (BLR) p.ti 5 (6)

Gruppo E
Classifica: Tappara Tampere (FIN) p.ti 15 (6); Storhamar Hamar (NOR) p.ti 9 (6); Djurgården Stoccolma (SWE) p.ti 8 (6); Ocelári Trinec (CZE) p.ti 4 (6)

Gruppo F: Mountfield (CZE) – Kärpät Oulu (FIN) 3-4 so (2-1; 0-1; 1-1; 0-0; 0-1)
Classifica: Kärpät Oulu (FIN) p.ti 14 (6); Rouen Dragons (FRA) p.ti 9 (6); Norimberga Ice Tigers (GER) p.ti 8 (6); Mountfield (CZE) p.ti 5 (6)

Gruppo G: Salisburgo (AUT) – Berna (SUI) 2-1 (0-1; 1-0; 1-0)
Classifica: Salisburgo (AUT) p.ti 13 (6); Berna (SUI) p.ti 13 (6); Växjö Lakers (SWE) p.ti 8 (6); Cardiff Devils (GBR) p.ti 2 (6)

Gruppo H: Banska Bystrica (SVK) – Pilsen (CZE) 2-3 ot (0-1; 2-1; 0-0; 0-1)
Classifica:
Pilsen (CZE) p.ti 17 (6); Lugano (SUI) p.ti 9 (6); JYP Jyväskylä (FIN) p.ti 6 (6); Banská Bystrica (SVK) p.ti 4 (6)

in rosso le squadre qualificate

Tags: