Il Bolzano cade a Graz. La lotta per l’accesso ai playoffs proseguirà al Qualification Round

(Comun. stampa HC Bolzano) – Si chiude con l’amaro in bocca la regular season dell’HCB Alto Adige Alperia. I Foxes cadono per 3 a 2 in casa dei Graz 99ers e saranno così costretti a lottare con le unghie e con i denti nelle 10 partite del Qualification Round, alla ricerca di uno degli ultimi due posti per i Playoffs 2017/18. Una vittoria non avrebbe cambiato le sorti dei biancorossi, visto il successo del Medvescak Zagabria che accede alla Top Six, ma con il K.O. del Merkur Eisstadion Egger e compagni partiranno dal nono posto nel turno successivo, con due punti in dote: il primo match è previsto per venerdì 2 febbraio (ore 19:45), al Palaonda contro il Fehervar. Domenica la trasferta in casa dell’Orli Znojmo.

La cronaca. La partenza dei Foxes non è delle migliori e il Graz dopo appena due minuti passa in vantaggio: Tuokkola riesce ad immolarsi su una prima conclusione in mischia, ma nulla può sul tocco vincente di Daniel Oberkofler. Ancora padroni di casa pericolosi in powerplay, ma Stefano Marchetti salva il risultato con un prodigioso intervento in tuffo sulla linea. Il Bolzano si fa vedere in avanti prima con una bella azione personale di Oleksuk, poi con DeSousa che non riesce ad approfittare di un errore della difesa austriaca: sulla ripartenza il Graz raddoppia, con Evan Brophey che si presenta davanti a Tuokkola battendolo con un polsino sotto i gambali. Sotto di due reti, i biancorossi fanno fatica a reagire e si schiantano contro Höneckl, che blocca il tentativo sotto misura di Frigo. Nel primo powerplay a favore, il Bolzano accorcia con Robin Gartner, che dalla media distanza insacca. 2 a 1 alla prima sirena.

La seconda frazione si apre con una grande parata di Tuokkola, che ferma Nixon lanciato a rete. Il Bolzano non incide in powerplay, ma si rende pericoloso poco dopo con un contropiede firmato Egger-Bernard, con Höneckl a dire di no. I Foxes, nonostante una seconda superiorità numerica, non riescono a creare grossi pericoli davanti alla porta austriaca. Poco dopo il giro di boa del match, Petan sfiora la rete del pareggio, poi in chiusura di frazione Egger e compagni giostrano ancora in powerplay, senza concretizzare: la pressione però rimane alta, Miceli metto un disco in mezzo per Halmo e sulla prima parata di Höneckl è Chris DeSousa il più lesto a ribattere in rete. 2 a 2 dopo 40 minuti di gioco.

Dopo appena due minuti del terzo drittel, il Graz torna avanti: botta dalla blu di Weihager, Tuokkola concede il rebound e per Woger è un gioco da ragazzi appoggiare in rete. I Foxes subiscono ancora per qualche minuto la pressione austriaca, poi, minuto dopo minuto, creano più gioco e occasioni dalle parti di Höneckl. Tutti i tentativi biancorossi non vanno però a bersaglio e la penalità fischiata a Carlisle a due minuti dal termine mette fine ad ogni velleità di rimonta: alla sirena finale il Graz festeggia il 3 a 2, ma entrambe le squadre saranno costrette a scontrarsi al Qualification Round.

Graz 99ers – HCB Alto Adige Alperia 3 – 2 [2-1; 0-1; 1-0]
Reti: 02:02 Daniel Oberkofler (1-0); 06:54 Evan Brophey (2-0); 14:01 Robin Gartner PP1 (2-1); 39:12 Chris DeSousa (2-2); 42:08 Daniel Woger (3-2)
Arbitri: Smetana, Zrnic / Hribar, Pagon
Spettatori: 1.858

Qualification Round – Classifica iniziale

7. Dornbirn Bulldogs   6 punti
8. Graz 99ers                4
9. HC Bolzano           2
10. Fehervar AV19       1
11. EC VSV                    0
12. Orli Znojmo           0

Tags: