Serie C: A.A.A. Aosta Gladiators cercasi

Nella penultima giornata di Master Round il risultato che più fa scalpore è il successo del Pinerolo sull’Aosta Gladiators, non tanto per la prestazione dei piemontesi che hanno disputato la loro onesta partita, ma per quella dei valdostani, irriconoscibili se paragonati a quelli visti nella prima parte del torneo.

La giornata di gioco è aperta al Cotta Morandini di Torre Pellice, dove il Val Venosta si presenta senza quattro pedine, fermate dal Giudice sportivo, e un roster risicato; non è da meno, per ragioni diverse, quello del Valpellice; l’equilibrio in pista è rotto dal vantaggio dei padroni di casa firmato da Lorenzo Penna, tuttavia 1’20” più tardi Peter Wunderer  impatta il punteggio. La formazione altoatesina è costretta a giocare con un uomo in meno a causa del 5+20 inflitto dagli arbitri a Michael Laimer Gerstl, nonostante ciò gli ospiti riescono ad imprime la svolta del match nella frazione centrale: Peter Mahlknecht e Wunderer (in power play) assestano l’uno-due decisivo nei primi minuti di gioco, i Bulldogs, storditi, non si rialzano consentendo ad Alex Gamper e Gerd Trenkwalder di far prendere il largo ai neroarancio. Nel finale Fabian Linser sigla l’ultimo goal della gara.

Il Vipiteno C torna in pista dopo la giornata di riposo e regola il Real Torino con tre reti per periodo: partita a senso unico in cui si sono distinti Matthias Mantinger, con un hattrick, Ivan Deluca (doppietta), Alex Ninz, David Gschnitzer, Jonas Steiner, Marco Dinoto e Robin Quagliato, autore del terzo shutout stagionale.

Il Pieve ottiene un agevole successo contro i Diavoli Rossoneri: rotto il ghiaccio con Alessandro De Polo al 6.34, i cadorini impegnano Yan Perino da ogni posizione, l’estremo difensore sestese deve arrendersi a Romeo Polato e, nel secondo tempo, a Joshua De Lotto. Nel periodo centrale le due formazioni contano lo stesso numero di occasioni da goal,tuttavia la mira dei veneti è maggiormente precisa e Gianfranco Barozzi, subentrato a Perino a metà partita, deve raccogliere dalla gabbia i dischi scagliati da De Polo e Andrea Gallarotti, quest’ultimo in rete in power play. Situazione di gioco che favorisce il terzo goal personale di De Polo che fissa il punteggio sul definitivo 6-0 per i gialloblù. Shutout per Alessandro De Bona.

Il Pinerolo sgambetta l’Aosta evidenziando la fase calante dei valdostani che non vincono in campionato dal 29 gennaio scorso, quando ottennero tre punti contro i Diavoli Rossoneri, gli unici conquistati nel Master Round.
Aperte le danze con Matteo Obialero, nella seconda parte della frazione iniziale i piemontesi raddoppiano con Moreno Rosso. Al 26’ un blackout di pochi secondi costa ai Gladiators altre due reti siglate da Gabriele Viglianco e Federico Tortone, il quale si ripete a poco più di un minuto dal secondo intervallo, nel mezzo la prima rete degli ospiti di Stefano Sozzi. Il punteggio, ampiamente acquisito dai ragazzi di coach Dino Grossi, è incrementato dalle ultime reti della serata di Rosso e Sozzi che chiudono la partita con una doppietta a testa.

Risultati

Master Round (8a giornata)
Valpellice – Val Venosta 1-6 (1-1; 0-4; 0-1)
Vipiteno C – Real Torino 9-0 (3-0; 3-0; 3-0)
Pieve di Cadore – Diavoli Rossoneri 6-0 (2-0; 3-0; 1-0)
Pinerolo – Aosta Gladiators 6-2 (2-0; 3-1; 1-1)
Ha riposato: Gherdëina C

Classifica Master Round: Gherdëina C p.ti 18 (7 gare disputate); Vipiteno C p.ti 18 (7); Val Venosta p.ti 18 (7); Real Torino p.ti 12 (7); Pieve di Cadore p.ti 12 (7); Valpellice p.ti 6 (7); Pinerolo p.ti 6 (7); Aosta Gladiators p.ti 3 (6); Diavoli Rossoneri p.ti 0 (7)

 Classifica generale
Girone Est: Vipiteno C p.ti 49 (19 gare disputate), Gherdëina C p.ti 34 (19); Pieve di Cadore p.ti 32 (19); Val Venosta p.ti 23 (19)
Girone Ovest: Real Torino p.ti 36 (19); Valpellice p.ti 29 (19); Aosta Gladiators p.ti 27 (18); Pinerolo p.ti 21 (19); Diavoli Rossoneri SSG p.ti 4 (19)

Tags: