Colpo grosso del Milano. Merano vincente in trasferta. Varese gioia con fatica.

L’Epifania tutte le feste si porta via, ma l’hockey, come da tradizione, prosegue il suo cammino e la 18a giornata incalza nel giorno di festa.

L’anticipo giocato ieri sera ad Alleghe è stato fonte di sorpresa grazie alla vittoria ottenuta dall’Ora nell’overtime per 5 a 4. La partita delle triplette è stata risolta proprio dall’autore di una di queste ad un pugno di secondi dal termine dei 5′ di supplementare, ossia Walter. Con l’Alleghe in vantaggio al secondo intervallo, il powerplay dell’Ora si è rivelato incisivo e determinante riportando la squadra altoatesina in vantaggio. Le civette trovano il pareggio a poco più di un minuto dall’ultima sirena con Fontanive (l’altro autore del tris). La spinta emotiva però non è favorevole agli agordini, infilati proprio sul finale dell’overtime dalla quinta rete ospite. Questa vittoria pone l’Ora nella condizione di poter rinsaldare l’ultima posizione utile per i playoff.

Impegno sulla carta proibitivo del Chiavenna che se la vede con il Merano, lanciato all’inseguimento delle primissime posizioni e in netta crescita. L’inizio non è positivo per la squadra di casa che dopo le metà del primo drittel, in pochissimi minuti capitola tre volte. La reazione chiavennasca è forse tardiva e il Merano, proprio grazie all’efficacia dimostrata nel primo periodo, trova una vittoria importante per 4 a 1.

Importante sfida per il Pergine che affronta il Como tra le balaustre della Valsugana. Anche le linci sono in piena corsa per una posizione di prestigio nei playoff, appartenendo al “trenino” di ben quattro squadre in tre punti. Non c’è praticamente partita e il Como patisce un roster ridotto da qualche assenza e la stanchezza di alcuni impegni ravvicinati. Il Pergine appare squadra più quadrata e concreta e subito il primo tempo dà chiara lettura dell’andamento del match. Con un doppio parziale di 3 a 0 le linci indirizzano la gara dalla loro parte, smorzando qualunque tentativo comasco, la cui reazione avviene soltanto nel terzo drittel. Alla fine il tabellone riporta 7 a 0 per i trentini.

Il Varese gioca in casa il turno dell’Epifania affrontanto il Feltre. I Mastini hanno l’assoluto bisogno di smuovere la propria classifica, da troppo tempo ferma a 8 punti. Avanti 3 a 0 hanno il demerito di farsi raggiungere a pochi minuti dalla sirena finale, poi si ricompattano e trovano la rete vincente a 4′ dal termine, liberandosi di un peso eccessivo, ossia quella vittoria che mancava da tempo. PArtita godibile anche se giocata a ritmi non elevatissimi. Alla fine, grazie al 4-3 i tre punti vanno ai Mastini.

Big match al Palagorà tra Milano e Appiano. Per i rossoblu è un test importante per capire se possono ambire alla terza piazza, mentre per gli altoatesini è utile rimanere attaccati alle prime due e approfittare del turno di riposo del Caldaro. I 1.800 spettatori possono godere di una bella partita che alla fine vede la vittoria del Milano per 4 a 0. Dopo una prima frazione in cui l’Appiano ha prevalso sul piano del gioco e delle conclusioni, il secondo periodo regala la rete meneghina e gli altoatesini vanno in forte difficoltà. Il Milano da qui in avanti domina il gioco e nel terzo periodo trova tre marcature nell’arco di pochi minuti, affondando i pirati appianesi. Le prime due reti milanesi sono state segnate addirittura in inferiorità numerica, segno che oggi per l’Appiano non era proprio giornata.

La capolista Fiemme vince facile sul ghiaccio di casa contro il Rittner Buam. Il 7 a 2 finale non lascia spazio ad alcuna recriminazione soprattutto dopo un secondo parziale in cui il Rittner non è praticamente esistito e ha dovuto soccombere più e più volte: il parziale di 6 a 0 è deleterio e impossibile da recuperare per gli altoatesini, che oggi sono mancati proprio sul loro punto forte, ossia la difesa. Il Fiemme ha mostrato invece concretezza e forza.

Giusto domani per rifiatare e poi domenica di nuovo in pista.

 

RISULTATI 18a giornata

Alleghe – Ora 4-5 (1:1 2:1 1:2 OT 0:1) giocata giovedì 5 gennaio

Chiavenna – Merano 1-4 (0:3 1:1 0:0)

Pergine – Como 7-0 (3:0 3:0 1:0)

Varese – Feltre 4-3 (3:2 0:0 1:1)

Milano – Appiano 4-0 (0:0 1:0 3:0)

Fiemme – Rittner Buam 7-2 (1:1 6:0 0:1)

Riposa il Caldaro

Classifica

Fiemme 45, Caldaro 41, Appiano 39, Milano 35, Merano 33, Pergine 32, Alleghe 28, Ora 22, Como, Rittner 14, Varese 11, Chiavenna 9, Feltre 1

Feltre, Appiano, Chiavenna, Merano, Caldaro 1 partita in meno

Tags: