Il Renon ingaggia Jason Williams

Il Presidente Thomas Rottensteiner l’aveva promesso, a poche ore di distanza dall’ingaggio di Jared Gomes, il Renon ha ufficializzato la firma di Jason Williams; l’attaccante verrà utilizzato nel girone di semifinale della Continental Cup, in programma a Collalbo dal 18 al 20 novembre.

SONY DSC

SONY DSC

Il canadese muove i primi passi nelle leghe giovanili con i Mount Brydges Bulldogs (SOJHL) e in Ontario Hockey League con i Peterborough. Finito sul taccuino degli osservatori di Detroit, nel 2000 debutta in NHL con i Red Wings, facendo spola con i Cincinnati Mighty Ducks (AHL) per due stagioni. L’anno successivo, con la franchigia della Hockeytown per antonomasia, vince la Stanley Cup. A Detroit rimane altre quattro stagioni, in cui veste anche la maglia dei Grand Rapids Griffins (AHL), nel mezzo, a causa del lockout del 2004 vive la prima esperienza in Europa con l’Ässät. Una commozione cerebrale rimediata contro gli Edmonton Oilers condizionano le sue prestazioni; il trentaseienne continua la sua carriera in NHL con i Chicago Blackhawks, Atlanta Trashers, Columbus Blue Jackets. A Detroit torna nel 2009, prima di alternarsi, nelle stagioni successive, tra NHL (Dallas Stars e Pittsburgh Penguins) e AHL (Connecticut Whales e Wilkes-Barre/Scranton Penguins).
Nel Vecchio Continente atterra di nuovo nel 2012, messo sotto contratto dall’Ambrì Piotta. Le due stagioni con i leventinesi gli valgono il titolo di Top Scorer del campionato e una Spengler Cup con il Team Canada. La presenza  con le foglie d’Acero non è una novità, avendo partecipato al Mondiale del 2006 in Lettonia.
Nel 2014 si trasferisce in AHL agli Oklahoma City Barons e, nella scorsa stagione, nei Kölner Haie; uno dei tanti infortuni che hanno costellato la sua lunga carriera ne limitano la presenza a solo 9 gare, in cui mette a referto tre assist.

Statistiche