Varese stecca l’esordio: la gioia è del Como

Esordio per il Varese Hockey davanti al proprio pubblico in un sentito derby contro il Como, che ha visto i Mastini sconfitti con un punteggio più tennistico che hockeystico, frutto di una partita ricca di reti.

Parte male la squadra di casa, contratta e nervosa, caratteristiche negative che fruttano due reti subite e una doppia penalità. Si mette quindi subito bene per il Como che dopo nemneno 6 minuti si trova meritatamente in vantaggio per 2 a 0: il primo gol è merito di una bella conclusione di R. Ambrosoli che trova un bell’angolo alla sinistra di Tesini, il quale vede il disco infilarsi in rete, mentre poco dopo è F. Ambrosoli che infila ottimamente l’estremo difensore giallonero dalla distanza in powerplay, sempre sul palo di sinistra, col disco che passa tra una selva di giocatori.

I Mastini non riescono a scuotersi nemmeno quando hanno la possibilità dell’uomo in più: troppo timidi gli attacchi gialloneri per un Como in “formato super” in questa prima frazione di gioco e capace di trovare ancora il gol con Marcati, abile nell’approfittare di un erroraccio della difesa giallonera apparsa molto superficiale nell’occasione, che batte da due passi l’incolpevole Tesini (schierato in porta fin dall’inizio al posto di Bertin). Varese ha un sussulto di orgoglio e in mischia al 18’50” è M. Mazzacane che ci mette il bastone e trova la deviazione decisiva per superare Menguzzato, fino a quel momento mai impegnato: tutto nasce da un ingaggio e il tiro dalla distanza trova alcune deviazione che fanno sembrare il disco una pallina da flipper, ma la stecca del giallonero è la più rapida di tutte a intervenire in manierad decisiva. Prima della sirena è Meneghini a far tintinnare il palo con un bel fendente sul quale il portiere giallonero nulla avrebbe potuto.

Il secondo periodo di gara si apre con la marcatura giallonera: è Sorrenti ad essere svelto e pronto a battere a rete dopo un tiro di F.Borghi respinto dal portiere, a coronamento di un powerplay finalmente ben giocato dai padroni di casa i quali però si sono dimostrati imprecisi sotto misura: Privitera, Silva, Mazzacane, Principi e Odoni non riescono a concretizzare alcune azioni di un powerplay che si è dimostrato in molti frangenti poco incisivo, nonostante la rete di Sorrenti a inizio ripresa. Il Como approfitta di un’imprecisione in fase difensiva di un giocatore avversario che si somma ad una incertezza del goalie dei Mastini e nel momento forse migliore per i padroni di casa, Formentini va a siglare la quarta rete lariana al 27’34”, raccogliendo una approssimativa respinta.

2016_09_25-varese-como

Qualche avvisaglia sotto porta da parte dell’una e dell’altra squadra conducono alla fine del tempo con i portieri che si disimpegnano discretamente, nonostante qualche patema d’animo in più per Tesini. L’imprecisione degli avanti del Varese si manifesta ancora con un paio di azioni che sfumano per un soffio, prima che la seconda sirena mandi tutti negli spogliatoi.

Il terzo tempo vede i primi istanti di chiara marca lariana, ma i Mastini sono incapaci di approfittare di una prima superiorità numerica, grazie anche ad un paio di interventi di Menguzzato che salvano la gabbia. Altro power play del Varese e c’è la splendida rete di Odoni: disco raccolto a una decina di metri dalla porta in posizione lievemente defilata e tiro che parte a tutto braccio, a indovinare l’incrocio alla sinistra dell’incolpevole portiere comasco dopo una carambola sul palo.

Passano pochi secondi e al 12’03” della terza frazione ancora Odoni riceve disco da Silva, abile nel vincere l’ingaggio, un paio di finte e disco in rete, per un pareggio fino a poco prima insperato.

Il pubblico varesino riacquista vigore mentre quello comasco (accorso in buon numero per questa vicina trasferta della loro compagine) perde un attimo di rumorosità. L’occasione per passare in vantaggio i Mastini l’avrebbero, ma il power play successivo palesa tutte insieme le difficoltà già mostrate, merito anche dell’ottima difesa del Como che cerca sempre di giocare il puck e di sprecare il meno possibile.

La chiave dell sfida è tutta qui perchè dopo che il Como ha recuperato la parità numerica sul ghiaccio, Formentini ha intercettato un disco dimenticato dalla difesa giallonera all’altezza della blu e si è presentato davanti a Tesini, il quale nulla ha potuto. Poco più di tre minuti al termine e Como in vantaggio. Varese incapace di reagire e anzi, gli ospiti arrotondano il bottino con Meneghini, abilissimo a raccogliere l’assist di Formentini, anticipare Tesini e appoggiare in rete.

2016_09_25-varese-como-2Una vittoria meritata per il Como, dimostratosi più costante e continuo nell’arco dell’ora di gioco e fisicamente apparso un poco più in condizione: ottima la prova del difensore Valli, così come quella degli attaccanti Formentini, Marcati e Meneghini. Il Varese invece ha pagato l’emozione dell’esordio e i tanti nuovi giocatori, la cui integrazione non è ancora completa nel progetto di coach Fedrizzi. I gialloneri devono affinare i meccanismi e trovare quella concretezza che spesso anche oggi è mancata, oltre a tenere alta la soglia di attenzione, perchè le distrazioni sono state pagate a caro prezzo.

VARESE – COMO 4-6 (1-3, 1-1 2-2)

FORMAZIONI

H.C. VARESE: 40 Tesini (29 Bertin), 11 Papalillo, 31 Frizzera, 34 F. Borghi, 42 Termanini, 58 Rivoira, 59 Salomon, 87 Gaggini, 8 Principi, 9 Senigagliesi, 18 Merzario, 19 Ziliani, 21 M. Mazzacane, 22 E. Mazzacane, 32 P. Borghi, 67 Silva, 68 Rocca, 71 Mandelli, 88 Privitera, 97 Odoni. All. M. Fedrizzi

H.C. COMO: 33 Menguzzato (35 Colombi), 3 Codebò, 7 Valli, 16 Parolini, 19 Ballarate, 23 Ricca, 52 Stambini, 4 Costa, 5 Gosetto, 9 Sorarù, 13 Formentini, 14 F. Ambrosoli, 15 R. Ambrosoli, 22 Bazzacco, 24 Meneghini, 27 Marcati, 74 Tilaro. All. P. Malkov

MARCATORI

(0-1) 3’12” R. Ambrosoli (Ricca)

(0-2) 5’25” F. Ambrosoli (PP2)

(0-3) 13’43” Marcati (Gosetto)

(1-3) 18’50” M. Mazzacane (Privitera)

(2-3) 23’20” Sorrenti (F. Borghi, Principi) PP

(2-4) 27’34” Formentini

(3-4) 51’13” Odoni PP

(4-4) 52’03” Odoni (Silva)

(4-5) 56’22” Formentini

(4-6) 58’31” Meneghini (Formentini, Ambrosoli F.)

PENALITA’ Varese 18′, Como 20′