Blitz di Como, Appiano e Caldaro. Conferme da Ora, Pergine e Fiemme

Finalmente si incomincia! La Serie B è diventato il maggior campionato nazionale di hockey su ghiaccio e ha preso il via nella serata di ieri. Nonostante le defezioni di Val Pusteria Junior e Valvenosta, con l’Egna passato alla AHL, la giornate si snoccioleranno tra 6 partite e una squadra che godrà del riposo settimanale.

In Alto Adige la squadra dell’Ora  ha ospitato il Chiavenna e per superarlo (7-5) ha dovuto sudare forse più del previsto. Per gli ospiti hanno pesato sicuramente i tanti minuti di penalità presi, che hanno consentito ai padroni di casa di mettere a punto il loro power play, dimostratosi efficace in ben 5 occasioni, al contrario di quello ospite rivelatosi di contro poco inisivo. Nonostante ciò i chiavennati hanno saputo riprendere nel secondo periodo una partita che pareva chiusa, mettendo in difficoltà l’Ora, capace però di chiuderla definitivamente nel finale.

Una sfida importante del primo turno era sicuramente Milano – Caldaro. I rossoblù iniziano questa stagione con i propositi che fanno sognare i loro tifosi, mentre il Caldaro è una delle compagini di maggior spicco della cadetteria come ha dimostrato lo scorso anno. La sfida si è giocata davanti a oltre 1.500 spettatori che sono accorsi al palaghiaccio meneghino per l’esordio dei rossoblù. Intensa la partita, vinta 3-2  dopo una serie interminabile di rigori dal Caldaro, con il Milano che non ha saputo approfittare di diverse ghiotte occasioni.

Esordio casalingo per le civette dell’Alleghe che hanno sfidato l’Appiano, perdendo di misura 2 a 1 al termine di una sfida equilibrata, soprattutto nella seconda metà di gara. Chiuso il primo tempo sotto di una rete, il secondo si apre col raddoppio altoatesino, subito dimezzato però dai padroni di casa. Nel tempo rimanente, oltre 35 minuti, nessuno più è riuscito a bucare la rete avversaria.

A Cavalese il Fiemme ha ospitato il Merano, in quello che può esser definito il big match di giornata e i padroni di casa hanno saputo esordire “col botto”, vincendo 3 a 2. Davanti ad un buon pubblico, accorso in massa dai loro beniamini a Cavalese, il Fiemme ha messo subito la freccia, andando avanti 2 a 0. Ottima la reazione degli ospiti he hanno poi saputo pareggiare, per poi vedere strozzata la gioia del pareggio a distanza di pochissimi secondi, quando i trentini segnano la rete che si è poi rivelata decisiva a circa 15′ dal termine.

Un Varese molto rinnovato si è presentato davanti al proprio pubblico nel derby lombardo contro il Como uscendone però sconfitto 6 a 4, dopo una partita vibrante che i padroni di casa erano stati capaci di rimontare e di rimettere in discussione, raggiungendo un rocambolesco pareggio, ma un paio di disattenzioni hanno consentito al Como di raggiungere meritatamente i primi 3 punti.

Il programma è stato chiuso dal Pergine (vera sorpresa della passata stagione), che ha ospitato il Ritten Buam, compagnine giovane ma sicuramente da tenere in considerazione come una tra le possibili rivelazioni del torneo cadetto. Il vantaggio altoatesino è stato pareggiato già prima della prima sirena. Una rete per tempo del Pergine ha poi messo al sicuro il match, chiuso sul 3 a 1 per le linci. Nonostante il maggior minutaggio delle penalità, gli ospiti non sono stati in grado di accorciare le distanze.

Appuntamento con il secondo turno nel prossimo fine settimana, dove spiccano Caldaro – Ora e Merano – Milano.

 

RISULTATI 1a Giornata

ORA – CHIAVENNA 7-5 (2:1 2:2 3:2)

MILANO – CALDARO 2-3 (0:0 2:1 0:1 OT 0:0 SO 0:1)

ALLEGHE – APPIANO 1-2 (0:1 1:1 0:0)

FIEMME – MERANO 3-2 (1:0 1:1 1:1)

VARESE – COMO 4-6 (1:3 1:1 2:2)

PERGINE – RITTEN BUAM 3-1 (1:1 1:0 1:0)

Ha riposato il Feltre

CLASSIFICA

Ora, Appiano, Fiemme, Como, Pergine 3, Caldaro 2, Milano 1, Chiavenna, Alleghe, Varese, Ritten, Feltre 0

Feltre 1 partita in meno

 

Tags: