Mondiali U20: Svezia e Russia a segnare il passo

2016 IIHF World Junior Championship

Si chiude con la fine dell’anno solare, il Preliminary Round dei Mondiali Under 20 in scena nella splendida cornice di Helsinki, con Svezia e Russia a sorridere dopo la prima fase, dove a rispondere sempre presente è l’affetto del pubblico di casa (sold-out per la rappresentativa finlandese), a medie di oltre 5/6000 spettatori per gara.

GRUPPO A di Miki Faella
Dopo la prima scoppiettante fase, sempre in scena all’Helsinki Ice Hall casa dell’HIFK, è la Svezia di Rikard Gronborg a far la voce grossa al termine delle prime 4 partite della rassegna.

La nazionale delle Tre Corone è spietata contro la Svizzera al debutto del Mondiale (8-3, 2+1 Timashov) e la Danimarca (5-0, 1+1 Lindblom) con facile SO per Sandstrom con 9 interventi, firma al cospetto delle corrazzate nordamericane le migliori prestazione del gruppo.

Contro gli Stati Uniti, Soderstrom è semplicemente fantastico trascinando con 46 interventi gli scandinavi al risicato successo per 1-0 con Alex Nylander a firmare l’unica rete della contesa al 22mo mentre nell’ultima uscita preliminare contro il Canada, resta perfetta superando gli zoppicanti baby canadesi per 5-2, frutto della buonissima chemistry ed intesa raggiunta dai ragazzi scandinavi, trascinati da uno scatenato Linus Soderstrom quale miglior goalie fin qui della rassegna,parando oltre il 94% delle conclusioni (con 1.70 di media reti subite ad incontro) con Alex Nylander top scorer dell’intero Gruppo A (3+5, al pari dello yankee Matthews), ad incrociare le stecche ai quarti contro Slovacchia.

In seconda piazza si stagliano gli Stati Uniti, trascinata dal baby-talento Auston Matthews a metter praticamente in ogni uscita il proprio marchio di fabbrica (team leader con 4+4) a trovare nell’opener game il successo nel derby americano contro il Canada per 4-2 (1+1 Matthews/Werenski) prima dello stop svedese; tuonante 10-1 contro la cenerentola Svizzera con lo scorer prestato alla LNA rossocrociata Matthews a marcare 2+2, mentre l’ultima uscita del girone è poco più di un allenamento anche contro la Danimarca, superata 4-1 (Matthews/White 1+1). Ai Quarti i ragazzi di Lowry, che ha sapientemente gestito il duo in gabbia Nedeljokovic/Halverson, trova la Repubblica Ceca.

Poco convincente alla peggior prestazione dal lontano 1998 nel primo turno, il Canada rimedia due stop contro Svezia e Stati Uniti, trovando il sorriso solo contro Danimarca (6-1, Strome/Barzal 1+1) per piegare tra mille patemi la selezione rossocrociata per 3-2 agli SO: se i dubbi permangono in gabbia, l’attacco non risulta esser all’altezza mostrando evidenti lacune specie nella gestione degli special team. Ai quarti big-match contro la Finlandia padrone di casa.
Obiettivo salvezza raggiunto dalla Danimarca che, nel 2-1 in rimonta contro la Svizzera (Nielsen/From) si guadagna la permanenza in Top Division incrociando le stecche contro la baby sbornaja nelle eliminatorie; Svizzera nuovamente rimandata al relegation round, trovando la Bielorussia.

RISULTATI GRUPPO A
SVIZZERA  – SVEZIA    3-8
USA       – CANADA    4-2
DANIMARCA – SVIZZERA  2-1
SVEZIA    – USA       1-0
CANADA    – DANIMARCA 6-1
SVIZZERA  – CANADA    2-3SO
SVEZIA    – DANIMARCA 5-0
USA       – SVIZZERA 10-1
DANIMARCA – USA       1-4
CANADA    – SVEZIA    2-5

Classifica: Svezia 12punti, USA 9, Canada 5, Danimarca 3, Svizzera 1

Gruppo B di Giuseppe Poli

Con il match tra Russia e Repubblica Ceca prende il via il mondiale ed il gruppo B, che si è giocato alla Hartwall Arena di Helsinki, casa dello Jokerit. La Russia fa vedere subito il proprio potenziale tanto è vero che il match finisce 2 a 1 ai rigori, shootout decisivo di Lazarev. Due giorni dopo superano anche i padroni di casa, 6 a 4. Questo risultato decide le sorti del girone; infatti è proprio la Russia a vincerlo con 11 punti, 14 goal fatti e 7 subiti. Oltre a Repubblica Ceca e Finlandia, i ragazzi di Valeri Bragin superano anche Bielorussia, 4 a 1, e Slovacchia, 2 a 1; nei quarti, in programma domani 2 gennaio, affronteranno la Danimarca.

La Finlandia si è classificata al secondo posto a quota 9, tre vittorie, Bielorussia (6-0), Slovacchia (8-3) e Repubblica Ceca (5-4) ed una sconfitta, contro la Russia, come già ricordato. 23 goal fatti e 13 subiti. Diversi i campioncini che si sono messi in evidenza, tanto è vero che al comando della speciale classifica marcatori della prima fase ci sono tre giocatori finnici: Paljujarvi con 12 punti, Aho con 9 e Laine, in condivisione con l’americano Matthews e lo svedese Nylender, con 8. Ai quarti la Finlandia incontrerà il Canada, in un match tutto da seguire.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

L’evento della prima fase di questi mondiali è stata la cerimonia del ritiro della maglia numero 8 di Teemu Selenne, grandissimo campione finnico, prima dell’incontro del 30 dicembre contro la Slovacchia. Per Selenne è la seconda maglia che viene ritirata nel 2015; infatti il 15 gennaio i Ducks, prima del match contro Winnipeg, hanno ritirato la sua celeberrima numero 8.

Al terzo posto la Repubblica Ceca; 7 punti, due vittorie, Slovacchia (2-0) e Bielorussia (5-3), e poi due sconfitte, Russia e Finlandia. I Cechi al prossimo turno affronteranno gli Stati Uniti. Al quarto posto con 3 punti, ultimo disponibile per la qualificazione al turno successivo, la Slovacchia; una sola vittoria, 4 a 2 con la Bielorussia, ed un quarto quasi proibitivo contro la Svezia. Infine ultimo posto nel ragruppamento per la Bielorussia, 0 punti, 6 goal fatti e 19 subiti. I ragazzi di Beliavski si giocheranno la permanenza nell’elite dell’hockey under 20 contro la Svizzera al meglio delle tre partite.

Abbiamo già ricordato la classifica marcatori con tre finnici al comando. Il miglior portiere del gruppo B è stato il russo Georgiev che ha parato con il 92.31% di saves; al secondo posto lo slovacco Huska, 90.23%, e al terzo il bielorusso Kulbakov, 89.81%.

RISULTATI GRUPPO B
REP.CECA    – RUSSIA      1-2SO
FINLANDIA   – BIELORUSSIA 6-0
BIELORUSSIA SLOVACCHIA  2-4
SLOVACCHIA  REP.CECA    0-2
RUSSIA      FINLANDIA   6-4
BIELORUSSIA RUSSIA      1-4
REP.CECA    BIELORUSSIA 5-3
SLOVACCHIA  FINLANDIA   3-8
RUSSIA      SLOVACCHIA  2-1
FINLANDIA   REP.CECA    5-4

Classifica Gr.B: Russia 11 punti, Finlandia 9, Repubblica Ceca 7, Slovacchia 3, Bielorussia 0

QUARTI DI FINALE (2/1)
SVEZIA      – SLOVACCHIA
FINLANDIA   – CANADA
RUSSIA      – DANIMARCA
STATI UNITI – REPUBBLICA CECA

Relegation Round (2,3 ed eventualmente 5/1)
Bielorussia-Svizzera