Il Vipiteno resta solo in testa alla Classifica Generale

Serie A – Stagione Regolare 2015/16 – 3° Giornata
I Rittner Buam si confermano la Bestia Nera del Val Pusteria ed anche in questa occasione, espugnano il Lungorienza sconfiggendo i gialloneri con un largo 1-5.
Il Vipiteno approfitta dello scivolone dei Pusteresi e sale in vetta della classifica grazie alla sofferta vittoria per 2-0 sul Cortina.
L’Asiago (5-1 al Fassa) risorge sotto i lamellari dello Scola mentre il Gherdëina deve ancora rimandare l’appuntamento con la prima vittoria, in quanto al temine di una partita tiratissima “Le Furie” soccombono per 5-4, in casa, contro il Valpellice.
Hc Val Pusteria Lupi – Rittner Buam 1-5 (0-3, 1-0, 0-2)
Stadio Lungo Rienza – Brunico – ore 19:30
Con un grande primo tempo, i Rittner Buam di coach Lehtonen, hanno messo in ghiaccio una importantissima vittoria che li rilancia, decisamente, in classifica generale. Il Val Pusteria, di contro, non è stato all’altezza delle precedenti prestazioni anche perché si è trovato di fronte una formazione agguerrita e ben disposta sul ghiaccio. Le segnature di Scelfo e (soprattutto) quella di Van Guilder, ottenuta in inferiorità numerica, dopo appena 7 minuti di gioco, hanno sconvolto il tema tattico della gara e costretto i giallo-neri ad una sterile pressione offensiva che gli ospiti punivano, regolarmente, con veloci azioni di ripartenza. Nel drittel finale i Rittner Buam hanno ulteriormente allungato il divario andando a segno due volte (la seconda a porta vuota) con il veloce attaccante canadese Brendan Cook che, con le sue prodezze, ha fissato il punteggio finale sul 5-1.

MARCATORI: 0-1 Emanuel Scelfo (Fabian Ebner, Kevin Fink) 2:06; 0-2 Mark Van Guilder (inferiorità numerica) (nessun assist) 7:25; 0-3 Simon Kostner (Brendan Cook, Mark Van Guilder) 18:48; 1-3 Francois Bouchard (Rapahel Andergassen) 33:11; 1-4 Brendan Cook (Emanuel Scelfo, Luca Ansoldi) 54:47; 1-5 Brendan Cook (porta vuota) (Christian Borgatello, Brad Cole) 59:27.
Arbitro: Luca Cassol; Arbitro 2: Luca Marri; Primo Giudice di linea: Federico Stefenelli: Secondo Giudice di linea: Luca Zatta. Marcatore ufficiale: Alois Cimadom. Spettatori: 1,640.

S.S.I. Vipiteno Weihenstephan – S.G. Cortina Hafro 2-0 (0-0, 0-0, 2-0)
Weihenstephan Arena – Vipiteno – ore 19:30
Per il Vipiteno quella di stasera all’Arena di Piazza Karl Riedmann è stata una “vittoria storica” che ha permesso ai Broncos di raggiungere, in solitario, la vetta della classifica generale della Serie A. La formazione allenata da Clayton Beddoes, ha messo in luce un solido reparto difensivo imperniato sul portiere brissinese (ex Gherdëina) Mark Demetz, al momento il meno battuto con due soli goal subiti nelle prime tre gare, dell’intera Serie A.
MARCATORI: 1-0 Philipp Pircher (superiorità numerica) (Adam Hughesman, Jason Walters) 48:58; 2-0 Maksims Sirokovs (John Lazo) 54:27.
Arbitro: Alex Lazzeri; Arbitro 2: Fabio Lottaroli; Primo Giudice di linea: Federico Pace; Secondo Giudice di linea: Stefano Terragni. Marcatore ufficiale: Tahnee Wild. Spettatori: 539.

Fassa Falcons – Asiago Hockey 1935 1-5 (0-1, 0-0, 1-4)
Stadio G.Scola – Alba di Canazei – 19:45
L’Asiago trova la prima meritatissima vittoria della stagione di fronte ad un generoso Fassa. I Leoni, dopo le sconfitte con Cortina e Val Pusteria ritrovano quella impermeabilità difensiva che, sicuramente, aveva fatto loro difetto nel match casalingo contro i Lupi. Allo Scola, la gara si è di fatto decisa nell’ultimo drittel dopo che i primi 40 minuti di gioco si erano chiusi sul minimo vantaggio a favore dei Campioni d’Italia. Nell’ultimo drittel, infatti, l’Asiago ha raddoppiato, dopo appena 53 secondi, sfruttando, con Anthony Nigro, una situazione di powerplay. Al 51° Layne Ulmer, su assist di Bentivoglio ha segnato il 3-0, infilando il disco tra i gambali dell’incolpevole Tragust. In seguito il Fassa, già in Power Play per la penalità inflitta a Bentivoglio ha giocato la carta della disperazione: ha tolto il portiere e con 6 uomini di movimento contro 4 è riuscito a ridurre lo svantaggio con Da Tos. Sul finire coach Ivany ha provato, ancora, a sostituire il suo portiere con un uomo di movimento in più per cercare di riequilibrare il risultato ma Mirko Presti ha catturato il disco offrendo a Sean Bentivoglio l’occasione per chiudere i conti. A pochi secondi dalla sirena Fabrizio Pace, in superiorità numerica, ha arrotondato ulteriormente il punteggio.
MARCATORI: 0-1 Marco Josè Magnabosco (superiorità numerica) (Matteo Tessari) 15:25; 0-2 Anthony Nigro (superiorità numerica) (Andreas Lutz, Daniel Anthony Sullivan) 40:53; 0-3 Layne Ulmer (Sean David Bentivoglio, Fabrizio Pace) 51:14; 1-3 Manuel Da Tos (superiorità numerica) (Mark Thomas Lee, Michale Jouko Vaskivuo) 55:38; 1-4 Sean David Bentivoglio (porta vuota) (Mirko Presti) 59:15; 1-5 Fabrizio Pace (superiorità numerica) (Marco Josè Magnabosco, Mirko Presti) 59:56.
Arbitro: Andrea Benvegnù; Arbitro 2: Andrea Moschen; Primo Giudice di linea: Matthias Cristeli; Secondo Giudice di linea: Simone Mischiatti. Marcatore ufficiale: Cristian Bernard. Spettatori: 487.

HC Gherdëina-valgardena.it – HC Valpellice Bodino Engineering 4-5 (1-2, 1-2, 2-1)
Stadio Pranives – Selva di Val Gardena – ore 20:30
La prima vittoria stagionale della Valpe targata Pat Curcio, arriva al termine di una gara dall’esito assai incerto che i Torresi riescono a far propria non senza sofferenza. Tra gli ospiti dobbiamo segnalare il positivo esordio del ventisettenne italo americano Derek Roehl autore fra l’altro del punto decisivo. Il finale di gara è di quelli vietati ai deboli di cuore. Sul punteggio di 4-5, i gardenesi, infatti hanno stretto d’assedio il terzo difensivo Piemontese provando, generosamente ad allungare il match fino ai supplementari. L’occasione per raggiungere il pareggio è arrivata ad un soffio dalla sirena allorquando Ivan Demetz non ha saputo ribadire in fondo alla gabbia, un tiro di Eastman sul quale il portiere californiano, Shane Madolora, aveva offerto il rebound.
MARCATORI: 1-0 Justin Mercier (New Player) 5:11; 1-1 Pietro Canale (Marco Pozzi, Paolo Nicolao) 9:23; 1-2 Francesco De Biasio (Matthew Beca) 17:51; 1-3 Andre Signoretti (Derek Roehl) 29:08; 1-4 Marco Pozzi (Paolo Nicolao, Pietro Canale) 37:45; 2-4 Justin Mercier (New Player, Luke Moffatt) 38:49; 3-4 Fabrizio Senoner (superiorità numerica 2) (Luke Moffatt, New Player) 46:24; 3-5 Derek Roehl (superiorità numerica) (Alex Silva) 50:34; 4-5 Davide Holzknecht (uomo in più) (Ivan Demetz, Benjamin Kostner) 58:08
Arbitro: Claudio Pianezze; Arbitro 2: Leandro Soraperra; Primo Giudice di linea: Patrick Gruber; Secondo Giudice di linea: Leonardo Manfroi. Marcatore ufficiale: Wally Prinoth Reichsigl. Spettatori: 480.

Classifica:
Vipiteno 9 punti
Val Pusteria, Rittner Buam e Fassa 6 punti;
Cortina, Asiago e Valpellice 3 punti;
Gherdëina 0 punti;

Tags: