All'”Hockey Cuba” di John Parco il “Torneo cuore cimbro”. Topatigh MVP

di Johnny Lazzarotto

Il “Falco” di Gallio Lucio Topatigh continua a volare, ma sul gradino più alto del podio è costretto a cedere al coach dei campioni d’Italia dell’Asiago Hockey John Parco.
Le due stelle del “Trofeo Cuore Cimbro” di hockey ghiaccio andato in scena domenica 19 all’Odegar di Asiago si dividono il palcoscenico con Topatigh che vince il premio come miglior giocatore e Parco che invece contribuisce a portare l’Hockey Cuba, squadra con la quale è sceso ieri sul ghiaccio, a vincere il torneo.
Accanto a loro tanti giocatori, ex giocatori e hockeisti amatoriali provenienti da tutto l’Altopiano ma anche dalle province di Trento, Belluno, Treviso e Padova che hanno dato vita ad un torneo a sei squadre il cui ricavato è stato devoluto tutto in beneficenza al Centro Ricreativo Anziani di Asiago.

LA CRONACA DEL TORNEO

L’Hockey Cuba travolge in finale il Bufera Canove per 7-2 con doppiette di Luca Roffo e Fabio Lievore contro le quali il Canove ha risposto grazie ai due gol di Marco Baldissara, inutili però ai fini della vittoria conclusiva. Il terzo posto è andato al Gallio che si è imposto per 3-1 sul Trok Camporovere grazie ai gol di Lucio Topatigh, Marco Repetti e dell’americano Devin Douglas Hamilton. Per il quinto posto a spuntarla è stata la formazione dei Torpedo Cesuna che hanno sconfitto 5-0 l’Hockey Pennar trascinati dalla doppietta di Francesco Frigo.

IL FACCIA A FACCIA PARCO-TOPATIGH
Il faccia a faccia tra i due grandi campioni va in scena nella sfida decisiva per decretare l’accesso alla finalissima. L’Hockey Cuba di John Parco, schierato come terzino sinistro a difesa della propria gabbia, vince 3-1 contro il Gallio la cui unica rete è segnata proprio da Topatigh, lasciato colpevolmente libero dalla retroguardia dell’Hockey Cuba e letale a tu per tu con il goalie avversario per il momentaneo 1-0 del Gallio.

LA FESTA IN TRIBUNA
Tanti i curiosi e gli appassionati che dalla tribuna hanno seguito l’evolversi della competizione; tra loro anche Michele Strazzabosco, cinque volte campione d’Italia con l’Asiago, il Presidente dell’Asiago Hockey Piercarlo Mantovani e l’assessore comunale Franco Sella.