Colpo grosso del Bolzano – Graz battuto 3 a 2 a domicilio

(Comun. stampa HC Bolzano) – Il cuore biancorosso c’è e batte fortissimo. I Foxes centrano la quarta vittoria consecutiva nel Qualification Round espugnando Graz per 3 a 2: una vittoria fatta di grinta e carattere, portata a casa nel terzo tempo grazie al goal di Anton Bernard. Nella prima frazione i biancorossi si erano portati avanti per 2 a 0, salvo poi farsi rimontare nei minuti finali di tempo. Un Hübl versione saracinesca permette quindi ai Foxes di portarsi a casa due punti importantissimi: in questo modo infatti il primo posto del Qualification Round è consolidato e i punti di vantaggio proprio sui 99ers sono 4.
Avvio di partita al fulmicotone per i biancorossi. Dopo soltanto un minuti Nesbitt intercetta un errore in fase di costruzione di Ganzak, serve Schofield che dalla breve distanza beffa Sabourin sotto l’incrocio dei pali. Un ritorno sul ghiaccio dopo l’infortuno con i fiocchi per il numero 19 canadese. I 99ers provano a reagire e ci provano con Rodman, poi con Cuma che centra la traversa e poi ancora Pinter impegna un sempre presente Hübl. Un’altra traversa, questa volta di Zagrapan, salva i Foxes, che fanno del cinismo la loro virtù e raddoppiano al 10:55 con Pance, che devia in rete il tiro dalla blu di Rodney. Primo tempo intenso e pieno di occasioni, il Graz non riesce a violare la porta bolzanina ma nel finale di frazione la dea bendata si accorge degli austriaci: a due minuti e 41 secondi dalla prima sirena accorciano con Bastiansen che approfitta del rebound di Hübl sul tiro di Cuma, poi pochi secondi dopo la fine di un powerplay arriva anche il goal del pareggio con Ganzak. 2 a 2 al primo riposo.

La seconda frazione si mantiene sul filo dell’equilibrio, ma questa volta povera di goal. Da una parte Walker e Cuma insidiana la porta altoatesina, dall’altra Keller e DeSimone chiamano a due grandi interventi Sabourin. Un altro miracolo di Hübl salva il risultato, qualche minuto più tardi è invece Insam a servire un disco d’oro a Cullen, ma il goalie dei 99ers dice di no. L’ultima grande occasione prima della seconda sirena arriva sulla stecca di McMonagle, ma Sabourin se la cava anche nel traffico. Ancora 2 a 2 dopo 40 minuti.

Il primo powerplay del match per i biancorossi arriva soltanto dopo quasi 44 minuti e i Foxes scaldano il motore con McMonagle, che si fa fermare dall’estremo difensore di casa. La superiorità si spegne con un nulla di fatto, ma il goal del vantaggio dei biancorossi è questione di minuti e arriva al 46:36: Carnevale serve Bernard, che dallo slot riesce infilare il puck in rete per il 3 a 2 che gela il pubblico di casa. Con un’eternità ancora da giocare Egger e compagni devono difendersi, ma Hübl è fenomenale nel salvare in due occasioni. Bolzano che comunque non rinuncia ad attaccare, cercando di non farsi schiacciare troppo e facendo scorrere il cronometro. L’assalto finale con il sesto uomo di movimento porta il Graz a un passo dal pareggio, a soli cinque secondi dalla fine, ma Bastiansen si divora il 3 a 3 sull’assist sotto porta di Kovacevic. Finisce 3 a 2 in favore dei biancorossi, una vittoria di estrema importanza in vista playoff.

Venerdì i Foxes saranno impegnati a Klagenfurt, in un altro crocevia fondamentale per la stagione. Il ritorno al Palaonda, ancora contro il KAC, domenica prossima.

Graz 99ers – HCB Alto Adige 2 – 3 [2-2; 0-0; 0-1]

Reti: 01:00 Rick Schofield (0-1); 10:55 Ziga Pance (0-2); 17:19 Anders Bastiansen (1-2); 19:49 Mitch Ganzak (2-2); 46:36 Anton Bernard (2-3)

Tags: