Fassa ko, il Gherdeina si qualifica ai quarti

Trascinato da un Mark Demetz in versione saracinesca, il Gherdeina sbriga in due gare la pratica Fassa mettendo la parola fine alla deludente stagione dei fassani, che rimangono in partita fino alla rete del 4-2 di Veggiato che mozza le gambe dei padroni di casa.

SHC Fassa – Hc Gherdeina valgardena.it 2-5 (1-3/1-0/0-2)
In avvio di match è subito Gherdeina avanti, e alla prima occasione passa a condurre con Stampfer che trafigge un impreparato Tillanen. Il Fassa subisce il colpo e si dimostra completamente in balia soprattutto del trio Luomaya-Maylan-Newtoche mettono a ferro e fuoco la difesa di casa. Il Fassa riesce a difendersi da una pericolosa inferiorità numerica, e al decimo del primo periodo riesce anche a trovare la rete che vale il pareggio con Matteo Dantone, bravo a deviare in rete il tap-in vincente. Quando il match sembra tornato sulla via dell’equilibrio però il Gherdeina mette a segno un devastante 1-2 con la coppia Goi -Stampfer che in un minuto mettono il match tutto dal versante altoatesino del passo sella. Sul finale Demetz si supera su Ryhanen.

Nel secondo periodo scende un Fassa molto più determinato, ma il Gherdeina gioca con la tranquillità di chi è in vantaggio e riesce a difendersi con ordine. La porta di Demetz sembra stregata sotto i colpi di Bjork e Vidgren, mente dall’altra Tillanen tiene in partita i ladini con un grande intervento su Veggiato. All’11esimo minuto arriva il colpo di scena: un passaggio orizzontale di un difensore gardenese finisce sul pattino di Demetz e poi in porta per il 3-2 momentaneo e riporta il Fassa in partita. Sul finale però il portiere ospite si fa perdonare salvando il pareggio di Marchetti.

Nel terzo periodo il gioco si fa più fisico e fioccano le penalità, ma nonostante l’uomo di movimento in più sul ghiaccio il Fassa fatica a trovare il pertugio vincente per agguantare il pareggio. Serve invece un buon Tillanen per mantenere il Fassa in partita nelle occasioni in inferiorità numerica, dove il Gherdeina prova in tutti i modi, sopratutto con Eastman e Newton, a chiudere il discorso qualificazione. nel momento di massima pressione dei ladini però, con il Fassa più di una volta vicino alla marcatura con Da Tos e Bernard, un errore di Vidgren consente a Veggiato di partire in contropiede e bucare Tillanen sotto l’incrocio per il momentaneo 4-2. Kostner si gioca subito la carta del sesto uomo di movimento con ancora 3 minuti da giocare, ma Demetz risponde presente a tutti i tentativi dei padroni di casa e Ivan Demetz chiude i conti segnando l’empty net goal che chiude i conti.

Per il Fassa dunque cala il sipario su una stagione a luci (poche) e ombre (molte), nella speranza di essere nuovamente ai nastri di partenza per la prossima stagione. Il Gherdeina si qualifica meritatamente alla fase finale del torneo dove affronterà il Renon. La serie inizierà all’Arena Ritten di Collalbo sabato 21 febbraio.

SHC Fassa – Hc Gherdeina valgardena.it 2-5 (1-3/1-0/0-2)
Marcatori: 01:08 (0-1) R.Stampfer (J.Maylan/D.Costa); 10:52 (1-1) M.Dantone (E.Chelodi); 15:58 (1-2) T.Goi (I.Demetz); 16:53 (1-3) R.Stampfer (B.Bregenzer); 31:00 (2-3) E.Chelodi in inf.num.; 56:53 (2-4) D.Veggiato (I.Demetz) in inf.num.; 59:17 (2-5) I.Demetz (M.Luomola) a porta vuota;

Tags: