Preview – 4ª giornata Seconda Fase

Con le squadre sul ghiaccio ogni due giorni prosegue il tour de force natalizio della Serie A, con l’obiettivo anche di scaldare il popolo dei palazzetti dal freddo di questi giorni. Ad Asiago, dove la temperatura raggiunge i -15, l’unico valore in classifica è +3 sopra il Val Pusteria, seguito da Rittner Buam, poi Valpe e Milano. Gherdeina staccato a undici lunghezze dai Rossoblu. Nel Playoff Round vetta solitaria per il Vipiteno che ospita il Cortina in una gara fondamentale.

Master Round

pusteria-asiagoHC Val Pusteria Lupi – Asiago Hockey 1935
Leitner Solar Arena di Brunico – ore 20:30
Arbitri: Claudio Ferrini, Gregory Loreggia; Marco Mori, Ulrich Pardatscher

Al Lungo Rienza è in gioco il primo posto: solitario per l’Asiago o in condivisione con i Lupi nel caso strappassero la vittoria. La gara sarà combattuta per entrambe le squadre, reduci da due brillanti vittorie. Sul ghiaccio amico il Val Pusteria si è dimostrato capace di tutto in questa seconda fase, dopo aver schiantato Milano e Valpellice. L’Asiago è reduce da due vittorie importanti contro Milano e Renon. Senza dubbio si affrontano quindi le squadre in questo momento più quotate per il titolo finale. Tra i Lupi assente il solo Erlacher, tra i vicentini i due Strazzabosco con verifica delle condizioni dei giovani Under20.

renon-gherdeinaRittner Buam – HC Gherdeina valgardena.it 
Ritten Arena di Collalbo – ore 20:30
Arbitri: Davide Deidda, Karel Metelka; Patrick Gruber, Claus Unterweger
Due squadre in cerca di riscatti dopo gli scivoloni della terza giornata: il Renon ha sprecato quanto di buono fatto contro il Val Pusteria, uscendo sconfitto dall’Odegar, il Gherdeina è ancora quota zero nella seconda fase dopo il k.o dell’Agorà, e serve fare punti per evitare anzitempo il sesto posto che vorrebbe dire pre-playoff. Nel Renon ancora assente per squalifica Ansoldi, cui si aggiunge Rissmiller, mentre rimangono da valutare le condizioni di Tauferer e Scelfo. Nel Gherdeina ancora assenti Nigro e Schenk, mentre è in forse Bregenzer.

valpellice-milanoHC Valpellice Bodino Engineering – Hockey Milano Rossoblu
Valmora Arena Cotta Morandini di Torre Pellice – ore 20:30
Arbitri: Andrea Benvegnù, Michele Gastaldelli; Simone Lega, Alexander Wiest

Valpe e Milano si affrontano in una gara che sino ad ora ha sempre riservato emozioni e buon hockey. I Bulldogs ritrovano il ghiaccio di casa dopo la batosta di Brunico, il Milano arriva in Piemonte con la tranquillità di chi ha mosso la classifica dopo una gara coriacea. Il risultato è imprevedibile e il pubblico del Cotta Morandini, aumentato in queste ultime gare, avrà la possibilità di vedere una bella partita. Tra i torresi assenti i difensori Signoretti e Nicoletti, mentre è in forse la presenza di Pope e Frigo, usciti acciaccati dalla Leitner Solar Arena. Nel Milano, che ha ritrovato Fontanive e Gherardi, ancora incerti il top-scorer Vallorani, Piccinelli e Latin.

Classifica Master Round: Asiago 57; Val Pusteria 54; Rittner Buam 50; Valpellice 48; Milano 47; Gherdeina 36

Playoff Round

vipiteno-cortinaSSI Vipiteno Weihenstephan – SG Hafro Cortina 
Weihenstephan Arena di Vipiteno – ore 20:30
Arbitri: Glauco Colcuc, Fabio Lottaroli; Nicola Basso, Alberto Plancher
Alla DiscoArena si fronteggiano Vipiteno e Cortina per il primato del Playoff Round, attualmente nelle mani dei Broncos, avanti di una sola lunghezza proprio sugli ampezzani, che sono riusciti a superare in extremis l’Appiano. Due squadre fra le più attrezzate per il primo posto del girone e determinate a non terminare la stagione anzitempo, col dichiarato obiettivo di raggiungere i playoff. Serve però non perdere colpi e non scivolare in sconfitte che potrebbero in seguito rivelarsi fatali. Vipiteno al completo, Cortina privo di Baldo e Moser.

appiano-caldaroHC Appiano Roi Team – SV Caldaro Rothoblaas 
Stadio del Ghiaccio di Appiano – ore 20:30
Arbitri: Thomas Gasser, Karl Pichler; Christian Cristeli, Christian Gamper

Derby della Strada del Vino in quel di Appiano, tra i Pirati, desiderosi di ritrovare i 3 punti dopo la sconfitta di misura di Cortina, e il Caldaro, sconfitto in casa dall’Egna e sempre più ultimo, ma non per questo arreso ad un destino che sino ad ora sembra essere segnato. I Lucci faticano in penalty-killing ma dimostrano segni di miglioramento. C’è solo da attendere punti importanti per risalire la china. L’Appiano dal canto suo sente il fiato dell’Egna sul suo collo, e vuole ritrovare la migliore delle prestazioni, come quella che pochi giorni fa le ha permesso di superare i Broncos. Nell’Appiano in forse DeHart, nel Caldaro assente Piva.

fassa-egnaSHC Fassa – HC Egna Riwega 
Stadio Gianmario Scola di Alba di Canazei – ore 21:00
Arbitri: Massimo De Col, Andrea Moschen; Federico Pace, Alex Waldthaler

Allo Scola il Fassa ospita l’Egna in un match delicato per la classifica e per togliersi di dosso lo spettro dell’ultimo posto. Il Fassa non è riuscito a superare il Vipiteno dopo l’ottima reazione del terzo tempo contro il Caldaro, mentre l’Egna ha ottenuto tre punti proprio sul ghiaccio dei Lucci, confermando il momento di crescita e di maggiore serenità tra le Wild Goose. Si preannuncia un match interessante e a viso aperto. Chi vince si proietta verso una posizione di classifica più tranquilla. Fassa privo di Gilmozzi e Casagranda, nell’Egna mancano a referto i “soliti” Dorigatti e Massar, più il giovane March.

Classifica Playoff Round: Vipiteno 35; Cortina 34; Appiano 30; Egna 29; Fassa 20; Caldaro 10

Tags: