Preview – 18ª giornata Regular Season

Mentre il Renon si gode il primo successo in Continental Cup e si appresta a giocare il secondo match contro il Fischtown Pinguine Bremerhaven, scendono sul ghiaccio le altre squadre di Serie A, fatta eccezione per il Milano, anch’esso a riposo in quanto ha già disputato tempo addietro la gara contro il Renon, terminata 5-4 per i Rossoblu dopo gli shootout (rigore devisivo di Petrov). 4-4 dopo i tre tempi, col Renon capace di rimontare lo svantaggio per 4-1 e Milano cinico a portare a casa la vittoria.
Il Val Pusteria può ottenere la vetta solitaria, Valpe e Asiago rincorrono.

appiano-pusteriaHC Appiano Roi Team Consultant – HC Val Pusteria Lupi

Stadio del Ghiaccio di Appiano – ore 19:30
Arbitri: Andrea Benvegnù, Luca Cassol; Fabrizio De Toni, Omar Piniè
Il Val Pusteria ha la possibilità di trovarsi solitaria in vetta se riuscirà a sconfiggere l’Appiano stasera. Per i Lupi un’occasione importante da saper capitalizzare, per i Pirati una gara per reagire a due ko consecutivi e ritrovare la strada verso un sempre più difficile sesto posto. Il divario tra le due squadre c’è ma non è così ampio come la classifica potrebbe far pensare. La squadra di coach Lefevbre deve però affrontare un problema infortuni: oltre a Peruzzo e Lacroix, mancheranno Eisenstecken, colpito ad un piede da puck e sotto valutazione, e Vallerand, non al meglio dopo una violenta carica subita nell’ultimo match. Per contro, potrebbe esordire Ron DeHart, difensore statunitense che prende l’eredità di Guren. I gialloneri, in serie positiva da sei turni, arrivano ad Appiano senza il solo Tauber, con Erlacher disponibile dopo la squalifica. L’operazione sorpasso può essere completata, Appiano permettendo.

egna-asiagoHC Egna Riwega – Supermercati Migross Asiago
Würth Arena di  Egna – ore 19:30
Arbitri: Fabio Lottaroli, Leandro Soraperra; Federico Pace, Marco Mori
Anche per l’Asiago il primo posto può essere più vicino in caso di vittoria alla Wurth Arena. I vicentini sono ospiti dell’Egna, la squadra più in crisi del campionato, che attende il nuovo coach Ludek Bucak Jr mentre continua ad essere traghettata da Martin Erkt. Il pesante 9-1 subito a Brunico parla da solo. Lo stato di forma delle Wild Goose è ai minimi termini, e la squadra fatica ad inanellare punti importanti, sempre più terz’ultima. Una situazione difficile per un team dal quale inizialmente ci si aspettava di più. Col nuovo corso del tecnico ceco, e nuovi possibili movimenti sul mercato, ci si aspetta un inversione di tendenza per non complicare le cose che ad oggi funzionano a stento nella Bassa Atesina. Nell’Egna sempre assenti Massar e Dorgiatti, nell’Asiago sotto osservazione Borrelli e DeVergilio, indisponibili A. e M. Strazzabosco. L’andata è la partita col maggior numero di gol di scarto fino ad ora: finì 12-1 per l’Asiago.

caldaro-vipitenoSV Caldaro Rothoblaas – SSI Vipiteno Weihenstephan
Raiffeisen Arena di Caldaro – ore 19:30
Arbitri: Michele Gastaldelli, Davide Deidda; Maurizio Lorengo, Manuel Manfroi
Alle 19:30 squadre in pista anche alla Raiffeisen Arena di Caldaro, dove i Lucci giocano per abbandonare subito l’ultimo posto, arrivato dopo il k.o di Canazei. Per il Caldaro serve migliorare la classifica, e i recenti movimenti di mercato hanno portato un po’ più brio nella formazione di coach MacAdam. Purtroppo per gli atesini, l’esordio di Kevin Montogomery ha avuto sviluppi drammatici: il neo-acquisto ha subito un infortunio al ginocchio, si teme la rottura dei legamenti. Il difensore americano va a far compagnia in infermeria a Piva, k.o tutta la stagione, e Pichler. Rientra Kofler, e Waldthaler sconta l’ultima giornata di squalifica. Nel Vipiteno esoridsce Jason Walters, e coach Kammarer attende i rientri di Maffia e Hackhofer. Ai Broncos serve risalire la classifica, e l’occasione arriva sul ghiaccio di Caldaro.

cortina-fassaHafro Sg Cortina – SHC Fassa
Stadio Olimpico di Cortina – ore 19:45
Arbitri: Marco Bagozza, Andrea Moschen; Lorenzo Calligaro, Christian Gamper
A Cortina gli Scoiattoli cercano il modo di migliorare la propria classifica deficitaria affrontando il Fassa, che finalmente ha messo fine alla sua crisi di risultati superando 5-2 il Caldaro. Gli ampezzani sono crollati solo all’overtime nel derby contro l’Asiago, contando sulle buone giocate di Dingle. Il punto ottenuto è meritato, ma la situazione del Cortina può e deve migliorare, ritrovando quell’unione di squadra che ha contraddistinto il gioco degli ampezzani. Il Fassa, che si rinforza con Lorenzi, ha ritrovato vittoria e sorriso, abbandonando l’ultimo posto. Serve crescere e continuare a cercare il miglior risultato possibile per non sprofondare di nuovo nell’abisso. Da verificare M. Marchetti, spalla lussata dopo la sfida di giovedì. Castlunger sulla via del rientro, ancora lungo il recupero di Casagranda dopo l’operazione al piede. Nel Cortina assenti Baldo (da inizio stagione), Moser e Wunderer sotto osservazione.

gherdeina-valpelliceHC Gherdeina valgardena.it – HC Valpellice Bodino Engineering
Stadio Pranives di Selva di Val Gardena – ore 20:30
Arbitri: Nadir Ceschini, Gregory Loreggia; Alex Waldthaler e Alex Wiest
Chiudono la giornata di hockey Gherdeina e Valpellice, in una sfida fra due squadre equilibrate e composte, col Gherdeina chiamato al riscatto dopo il 4-1 subito all’Agorà, e la Valpe che cerca il secondo posto solitario dopo l’ennesimo risultato utile, in casa contro l’Appiano. I Bulldogs viaggiano a gran ritmo, rincorrendo una posizione sempre più alta. Il Gherdeina può legittimare un posto in Master Round rimanendo concentrato in questo finale di Regular Season. Le Furie Rosse, recuperato Maylan, ritrovano anche Schenk e M. Senoner. Valpe senza Uronen, Frigo e DiCasmirro, ma le assenze non sembrano preoccupare Jeff Pyle, che pensa solo a raccogliere un altra vittoria per proseguire nell’ottimo stato di forma della sua squadra. Sarà battaglia aperta al Pranives.

Classifica: Val Pusteria, Renon* 40; Valpellice e Milano* 37; Asiago 36; Gherdeina 28; Vipiteno 21; Appiano e Cortina 20; Egna 14; Fassa 9; Caldaro 7
*una gara in più

Tags: