Preview – 6ª giornata Regular Season

Squadre di Serie A di nuovo in pista per il primo appuntamento di questa settimana: la sesta giornata di Regular Season. La capolista Renon (con una gara in più) dopo aver ritrovato la vittoria a Milano sale in val’Isarco per sfidare il Vipiteno. Dietro, Cortina e Asiago si sfidano per un match d’alta quota.

cortina-asiagoHafro S.G. Cortina – Supermercati Migross Asiago
Stadio Olimpico di Cortina – ore 20:30
Arbitri: Luca Cassol, Claudio Pianezze; Cristiano Biacoli, Luca Zatta
L’incontro veneto tra Cortina e Asiago è sicuramente il più interessante della giornata, in quanto si sfidano le due squadre che sino ad ora hanno fatto meglio in cinque partite giocate (Renon ha un punto in più, ma con una gara giocata in più). Il Cortina sino ad ora si è dimostrata squadra solidissima, i nuovi arrivati si sono inseriti in fretta, e la squadra ha raccolto punti importanti. Il gioco attento, talvolta di contenimento, degli Scoiattoli ampezzani, si contrapporrà alla macchina da gol Asiago, capace di andare in rete 30 volte sino ad ora, con apotesi nell’ultimo match casalingo contro l’Egna, terminato 12-1. Hicks vs Parco, una sfida d’alta quota che senza dubbio riserverà sorprese. Gli Stellati dovranno fare a meno di Layne Ulmer, rientrato in Canada per un lutto familiare, sotto controllo Mattivi, mentre non vi sono assenti in casa Cortina.

gherdeina-milanoH.C. Gherdeina valgardena.it – Hockey Milano Rossoblu
Stadio Pranives di Selva di Val Gardena – ore 20:30
Arbitri: Andrea Benvegnù, Thomas Gasser; Christian Gamper, Alex Waldthaler
Diretta Rai Sport 2 dalle ore 20:25
Amarcord Milano. L’ultima volta al Pranives, tre anni fa, i Rossoblu festeggiavano il ritorno nella massima serie. Il ritorno al Pranives ha quindi il sapore di bei ricordi, necessari per scacciare via i fantasmi della gara interna col Renon, persa 5-1 dopo essere passato in vantaggio. Una sconfitta che ci può stare, ma che serve da avvertimento per Pat Curcio, che con la panchina attualmente corta (Fontanive ancora out per squalifica) deve fare di necessità virtù e cercare in nuove soluzioni la quadratura del cerchio. il Gherdeina ospitante è reduce dal k.o di Torre Pellice ma ha dimostrato sino ad ora buone cose, un feeling in costruzione fra i giocatori, e la capacità di dare fastidio a molti team. Furie Rosse e Rossoblu si ritrovano quindi dopo l’ultima sfida in finale di A2, stagione 2011/2012. Nel Milano oltre a Fontanive ancora fuori Terzago per infortunio. Tutti presenti nel Gherdeina. Prima diretta su Rai Sport in questa stagione per le due squadre.

vipiteno-renonS.S.I. Vipiteno Weihenstephan – Rittner Buam
Weihenstephan Arena di Vipiteno – ore 20:30
Arbitri: Alex Lazzeri, Fabio Lottaroli; Simone Lega, Stefano Terragni
E’ passato poco dalla ultima sfida, meno di una settimana. Vipiteno e Renon si incontrano di nuovo per una replica del match d’anticipo della Ritten Arena, dove il Vipiteno ha avuto la meglio ai tempi supplementari, così come nelle due sfide successive contro Milano e Caldaro. Una serie di vittorie importanti per i Broncos, che a quota 9 hanno raggiunto i quartieri alti della classifica. Il Renon ha dal canto suo ritrovato la vittoria all’Agorà, ponendo termine ad un filotto di partite non proprio positivo. Difficile comunque capire chi avrà la meglio, il Renon, rinvigorito dalla vittoria, o il Vipiteno, per continuare la serie positiva? Ancora sotto osservazione Ramsay e Ansoldi tra i Rittner Buam.

egna-pusteriaH.C. Egna Riwega – H.C. Val Pusteria Lupi Fiat Professional
Wurth Arena di Egna – ore 20:30
Arbitri: Michele Gastaldelli, Max Rebeschin; Nicola Basso, Tommaso Facchin
Egna e Val Pusteria, in una sfida che come prologo ha due stati d’animi diversi. L’Egna torna sul ghiaccio amico annichilito dopo il pesante 12-1 subito all’Odegar. Il Val Pusteria con la carica acquisita dopo l’8-2 casalingo con cui ha spazzato via l’Appiano. Alla Leitner Solar Arena è stato Devos show, per sbancare la Wurth Arena, pista meno ostica del previsto in queste prime gare, servirà riproporre lo stesso dinamismo che ha portato alla vittoria sui Pirati. Per l’Egna, dimenticare Asiago e ripartire subito a raccogliere punti. Un brusco passo falso deve essere superato immediatamente. Tra i padroni di casa assenti Dorigatti e Massar. Lupi privi di Scandella.

appiano-valpelliceH.C. Appiano Roi Team Consultant – H.C. Valpellice Bodino Engineering
Stadio del Ghiaccio di Appiano – ore 20:30
Arbitri: Glauco Colcuc, Leandro Soraperra; Federico Giacomozzi, Alberto Plancher
Dimenticare Brunico, non sottovalutare la Valpe reduce dalla vittoria interna contro il Gherdeina, e controllare il nervosismo, soprattutto in prima linea. Questi gli ingredienti utili all’Appiano per ritrovare il sorriso nell’incontro casalingo contro il Valpellice. Ma i piemontesi vorranno tentare il colpaccio o perlomeno lasciare la strada del Vino con qualche punto in tasca, utile per muovere la classifica. Pronostico difficile, anche se sull’organico dei Pirati pesa l’assenza per squalifica di Jonathan Hazen, pedina sino ad ora importante nel primo blocco dei gialloblu. Nella Valpe ancora assente Nicoletti. Da notare il nuovo accordo di sponsorizzazione per l’Appiano, firmato con Roi Team Consultant, azienda di consulenze altoatesina.

caldaro-fassaS.V. Caldaro Rothoblaas – S.H.C. Fassa
Raiffeisen Arena di Caldaro – ore 20:30
Arbitri: Gregory Loreggia e Karl Pichler; Giudici di linea: Federico Stefenelli e Federico Pace
I primi punti sono arrivati. Con una vittoria ed una sconfitta all’overtime per il Fassa, e con un k.o all’overtime in quel di Vipiteno per i Lucci di Caldaro, padroni di casa nel match di bassa classifica tra Caldaro e Fassa, importante per smobilitare gli assetti della classifica e trovare punti in un difficile avvio di campionato per entrambe le squadre. Entrambi i roster sono apparsi leggeri, nel Fassa i finlandesi hanno trovato intesa nelle ultime due gare, per il Caldaro l’inferiorità tecnica influisce su molti risultati. Due squadre volenterose, che puntano ad una costante crescita e cercheranno nel corso della stagione di togliersi qualche soddisfazione, tra cui la conquista del “Young Team Italian”, trofeo destinato alla squadra che maggiormente impiegherà nuove leve durante il campionato. L’età media delle due squadre si aggira sui 22 anni. Inoltre, tra i ladini potrebbero esordire Thomas Dantone e Damiano Casagranda, fermi ai box nelle prime gare. Nessuna assenza nel Caldaro.

Tags: