Anche il 3° Trofeo hockeytime resta a Lugano

di Marco Depaoli

Il Lugano si impone agevolmente anche nella terza edizione del trofeo HockeyTime, sfida quest’anno tutta elvetica.
In pista c’erano 8 scudetti, 5 quelli del Lugano (2006, 2007, 2009, 2010 e 2014) e 3 quelli dell’SC Reinach (dal 2001 al 2003), formazione della cittadina di 18 mila abitanti nel Canton Basilea Campagna, Svizzera tedesca.
Le leonesse lilla sono una nobile decaduta: dopo i tre scudetti non sono mai riuscite a conquistare la finale che è sempre stata monopolizzata da Zurigo e Lugano. La scorsa primavera non sono andate oltre il quinto posto in campionato ma quest’estate il roster è stato rinforzato.

TrofeoHT_2014_02Lugano parte forte e si fa pericoloso per primo con un tiro di Stiefel dopo 75 secondi dal via. Le ospiti replicano all’1:35 con un tip-in non chiuso da Cantamessi. Al 4:05 tiro pericoloso finito a lato di Wohlfeiler, una delle tre nord-americane con Gifford e Brickner. Un primo tempo un po’ blando, le occasioni sono quasi tutte del Lugano. Al 9:32 Wohlfeiler si incunea nella difesa avversaria e in tuffo tenta invano di buttarla dentro ma si guadagna almeno una penalità. Al 9:47 in powerplay il disco rimbalza oltre il portiere senza passare la linea. Al 10:18 il goalie del Reinach deve prima parare il disco deviato da un suo difensore e poi ripetersi sul rebound sul lato opposto. Al 13:29 il portiere Landis non è sicura ma la sua parata è efficace su un tiro da media distanza. E’ il preludio del gol: al 14:58 Brickner tira di back e il poriere si lascia sfuggire il disco dalla pinza, disturbata da un suo difensore. Il Reinach prova a reagire al 17:03 con Heiz che si gira bene ma non trova la porta. La stessa piccola attaccante ci riprova 15 secondi dopo con un tiro preciso che viene però deviato fuori dalla pista da Jam. A 16 secondi dalla sirena ci prova per il Lugano Eggimann  che in 2 contro uno vede parato il suo tiro.

TrofeoHT_2014_01Allo 0:45 della seconda frazione Gifford non si allunga abbastanza per la deviazione, poi al 2:02 il Lugano deve affrontare il suo primo penalty killing per l’ostruzione di Meier. Al 5:17 Eggimann si trova sola davanti porta ma preferisce aggiustarsi il disco che tirare al volo dando tempo al portere di posizionarsi. Al 6:14 dopo un errore dell’ultimo difensore del Reinach, Wohlfeiler si trova in un 2 contro 0 e passa dall’altra parte dei pali a Meier, che però a porta vuota tira fuori. Al 7:45 Stiefel da sola scarta il portiere ma prende il palo. Al 9:28 Wohlfeiler semina il panico in slalom ma oltre a non finalizzare l’azione le vengono fischiati due minuti di penalità per carica alla balaustra. Al 9:51 nonostante la giocatrice in meno il Lugano raddoppia: Raselli entra nella blu e coglie l’ottimo passaggio smarcante di Masperi (una delle due comasche della partita assieme a Galtieri) che porta su di sé le attenzioni delle avversarie. Angolino-palo-gol. All’11:18 azione simile con protagoniste Bullo che serve Brickner ma senza cogliere gli stessi frutti. Il Reinach comincia a perdere velocità e il Lugano ne approfitta per passaggi filtranti che portano le sue giocatrici a tu per tu col portiere.  Al 12:38 in tre contro zero il Lugano con Eggimann si fa parare il tiro. Al 13:56 il tentativo di Desboeufs è ben angolato ma pinzato. Al 15:21 si fa vivo il Reinach con una giocatrice involata in un uno contro zero ma disturbata dal recupero di un difensore del Lugano, poi con uno slap dalla blu deviato da più stecche. Al 17:13 le giocatrici del Lugano trovano ancora la profondità andando in porta come fossero rigori, Cantamessi da sola contro il portiere sbaglia da distanza ravvicinata.

TrofeoHT_2014_03Il Lugano inizia il terzo drittel con altre situazioni di due contro uno. Al 4:06 Eggimann tira il disco sui gambali da buona posizione con il poritere semicoperto. Al 4:53 Meier coglie un rebound dai gambali del portiere su tiro di Stiefel per realizzare il 3-0. Al 5:50 Brickner con abile gioco di stecca manda a spasso la difesa del Reinach ma il suo tiro è fuori. La quarta rete giunge all’8:39 con Eggimann che coglie il passaggio sottoporta da Raselli, finta il tiro facendo inginocchiare il portiere per colpirlo con un tiro sotto l’angolino alla sua sinistra. Il Reinach chiama timeout ma ormai la partita è decisa, a creare le occasioni più pericolose è sempre il Lugano. Wohlfeiler al 12:18 in tuffo tira fuori di poco, al 15° Gifford mette il disco sulla stecca di Eggimann ma il tip-in è parato. Al 17:27 Eggimann firma la sua doppietta, sempre nel posto giusto a raccogliere l’assist. L’ultima occasione è ancora giallonera: Steiner a tre secondi dalla fine fa fare bella figura al portiere Landis autrice di un ottimo intervento.

Le due squadre sono già pronte per il campionato. Sabato prossimo il Lugano esordirà in casa contro il Weinfelden alle 19.45 mentre il Reinach avrà un battesimo di fuoco a Zurigo. Meno di 24 ore dopo alle 17.30 subito la rivincita del Trofeo Hockeytime a Reinach.

HC Lugano Ladies Team – SC Reinach 5-0 (1-0, 1-0, 3-0)
Marcatrici: 14:58 (1-0) Brickner (Galtieri), 29:51 (2-0, PK) Raselli (Galtieri), 44:53 (3-0) Meier (Stiefel), 48:39 (4-0) Eggimann (Raselli), 57:27 (5-0) Eggimann
Lugano: 31 Luana Jam; 23 Nicole Bullo, 26 Jordan Brickner (USA), 7 Céline Abgottspon, 13 Stefanie Steiner; 9 Anja Stiefel, 14 Evelina Raselli, 92 Laura Desboeufs, 24 Bettina Meier, 88 Romy Eggimann, 12 Claudia Cantamessi, 16 Nicole Gifford (CAN), 8 Alyssa Wohlfeiler (USA), Michelle Masperi (ITA), Federica Galtieri (ITA). Allenatore: Marzio Brambilla
Spettatori: 30
Migliori giocatrici: Eggimann (Lugano) – Aline Heiz (Reinach)

Le interviste
di Andrea Valla

TrofeoHT_2014_EggimannAl termine del trofeo HockeyTime abbiamo avvicinato Romy Eggimann attaccante # 88 del Lugano e della nazionale Svizzera, protagonista della partita con 2 rei realizzate.
Romy quest’anno sarà una stagione impegnativa per voi, oltre a difendere il titolo nazionale ci sarà da onorare la Coppa Campioni, quali sono i vostri progetti per la stagione a venire?

In Coppa Campioni l’obiettivo è quello di migliorare il terzo posto conquistato nel 2011 e dato che arrivare secondi non piace a nessuno, quindi quale sia il nostro traguardo è ben chiaro.
Per quanto riguarda il campionato credo che sarà un torneo più difficile e più equilibrato rispetto all’anno scorso, noi abbiamo cercato di rinforzarci con tre nuove giocatrici straniere, lo Zurigo è sempre forte e da quanto ho visto sulla carta mi sembrano migliorati sia il Neuchatel che lo stesso Reinach che abbiamo affrontato questa sera, non sarà facile ma noi proveremo a ripeterci.

TrofeoHT_LandisAbbiamo rivolto quindi un paio di domande a Melina Landis giovanissimo portiere del Reinach che quest’anno aiuterà la fortissima Florence Schelling a difendere la gabbia della squadra argoviese.
Melina quest’anno siete chiamate a migliorare il quinto posto della scorsa stagione, pensi che ce la farete?

Sono abbastanza certa che quest’anno faremo meglio, lo scorso anno è stata una stagione un po particolare, siamo partite senza poter fare un buon numero di allenamenti a secco e quindi non c’è stata una buona preparazione che poi si è ripercossa sul campionato.
Quest’anno siamo partite bene, inoltre ci siamo rinforzate con l’arrivo di nuove ragazze e quindi penso che faremo una buona stagione.

Quali sono i vostri obiettivi per la stagione?

L’obiettivo è quello di centrare il terzo posto perché è sicuramente alla nostra portata, poi cercheremo di insidiare Zurigo e Lugano per un posto tra le prime due, non sarà una cosa facile ma noi ci proveremo.

Trofeo Hockeytime

Edizione 2014
HC Lugano Ladies Team – SC Reinach 5-0 (1-0, 1-0, 3-0)

Edizione 2013
HC Lugano Ladies Team – Lakers (ITA) 5-1 (3-0, 1-0, 1-1)

Edizione 2012
Lugano Ladies – EV Bolzano Eagles (ITA) 6-3 (1-0, 2-2, 3-1)