Torna all’Appiano il Pepi Pichler

pepipichlerL’Appiano torna al successo nel Memorial Pepi Pichler, uno dei tornei estivi più storici giunto alla sua 29ª edizione. L’ultima volta l’avevano conquistato tre anni fa i Pirati, organizzatori del torneo in onore del giocatore locale due volte scudettato con il Bolzano, tragicamente scomparso il 24 marzo 1985. Le ultime due edizioni sono state vinte dall’Egna che quest’anno però non era tra le due sfidanti, interrompendo la tradizione che vedeva impegnate in questa manifestazione le tre squadre di Bassa Atesina. Oltre al Caldaro è arrivato l’Asiago a nobilitare la memoria di Josef Pichler.

L’Appiano lancia un chiaro segnale all’Asiago già da subito facendo suo il derby iniziale. Una brutta serata per il portiere dei Lucci Hannes Pichler, 31enne ex gialloblu fino al 2010, poi sostituito nel terzo tempo da Morandell. Devastante la prima linea dei Pirati con Hazen e Peruzzo affiancati a Marc Olivier Vallerand, il nuovo canadese autore di una tripletta alla prima partita e un bis all’Asiago. Il 25enne sarà poi premiato MVP del torneo. Sugli scudi il nuovo portiere di casa Florian Großgasteiger tornato in attività, il quale nel secondo tempo ha lasciato il posto a Alex Tomasi, anch’egli dimostratosi all’altezza.

Sabato il Caldaro mette alle corde un avversario sulla carta più attrezzato, l’Asiago, che ha la meglio solo ai supplementari con la rete di Layne Ulmer.

Nella sfida decisiva di domenica l’Appiano non teme di avere di fronte 4 scudetti e 3 coppe, partendo subito all’attacco e andando in vantaggio con una triangolazione micidiale di Vallerand e Hazen. Dopo il pareggio di Magnabosco serve un powerplay per rimandare in vantaggio i padroni di casa (fuori Iori), ancora con Vallerand che mira il primo palo. Pace su rebound impatta 6 minuti dopo ma è l’ultima volta, nel terzo tempo i Pirati trovano la fuga giusta. In qualche modo Stimpfl ritrova il vantaggio poi, dopo aver resistito oltre un minuto in 3 contro 5, Ceresa (assist di Lacroix) e Waldner mettono Marozzi e l’Asiago in ginocchio. Negli ultimi minuti c’è ancora spazio per una rete per parte: Marchetti e Peruzzo a porta vuota.

Risultati

venerdì 12 settembre
Appiano – Caldaro 8-1 (4-0, 3-1, 1-0)
Marcatori: 7° (1-0) Maximilian von Payr, 9:37 (2-0) Jotanhan Hazen, 12:48 (3-0) Marc Olivier Vallerand, 15:27 (4-0) Jan Waldner, 26:29 (4-1) Alex Frei, 27:29 (5-1) Marc Olivier Vallerand, 35:28 (6-1) Marc Olivier Vallerand, 38:48 (7-1) Jonathan Hazen, (8-1) Tobias Ebner

sabato 13 settembre
Asiago – Caldaro 2-1 ot (0-0, 1-1, 0-0, 1-0)
Marcatori: (0-1) Denny Deanesi, (1-1) Nicola Tessari, (2-1) Layne Ulmer

domenica 14 settembre
Appiano – Asiago 6-3 (1-1, 1-1, 4-1)
Marcatori: 8:29 (1-0) Marc Olivier Vallerand, 11° (1-1) Marco Magnabosco, 26:23 (2-1) Marc Olivier Vallerand, 32:33 (2-2)  Fabrizio Pace, 43:02 (3-2) Peter Stimpfl, 49:15 (4-2, PP) David Ceresa, 55:44 (5-2) Jan Waldner, 57:16 (5-3) Stefano Marchetti, 59:50 (6-3, EN) Daniel Peruzzo

Classifica P.ti i V et- P  gol
Appiano       6 2 2 0-0 0 14-4
Asiago        2 2 0 1-0 1  5-7
Caldaro       0 2 0 0-0 2  2-10

freccia dx 2011 Il Pepi Pichler

Albo d’oro recente
2014 Appiano
2013 Egna
2012 Egna
2011 Appiano
2010 Appiano
2009 Appiano
2008 Caldaro
2007 Caldaro
2006 Appiano
2005 Appiano
2004 Appiano
2003 Merano