Mondiali 2014 I Division Gruppo A: Austria e Slovenia promosse. Giappone fuori per un rigore

austria slovenia lubiana 2012Si è giocato dal 20 al 26 Aprile a Goyang, città della Corea del Sud, situata nella provincia del Gyeonggi, a nord dalla capitale, Seoul, il Mondiale di I Divisione. Sei le squadre partecipanti: Austria, Slovenia, Ungheria, Giappone, Ucraina e i padroni di casa della Corea. Teatro della manifestazione il Goyang Ice Rink, un’Arena nata nel 2005 e capace di ospitare fino a 3400 spettatori. Campionato molto agguerito e, a parte i padroni di casa, tutte le squadre in grado di lottare per il passaggio in Top Division, visto che le promosse in questo raggruppamento sono due. Alla fine le due qualificate alla Top Division sono: Slovenia, che ha vinto il girone a 12 punti, ed Austria seconda a pari punti con il Giappone, 10, ma qualificata per aver vinto lo scontro direttto che si è giocato Lunedì 21 Aprile, e si è concluso con il netto punteggio di 4 a 1.

2013-02-08AustriaOlandaIn quel match i nipponici sono passati in vantaggio al 5.29 con Yamashita ma poi hanno dovuto subire il ritorno austriaco che prima pareggiano nel secondo drittel con Geier e poi nel terzo periodo passano in vantaggio al 44.13 con Hundertpfund e prendono il largo con le reti di Altmann e Lebler. Oltre alla partita con il Giappone, l’Austria vince anche con l’Ucraina all’overtime, goal partita di Lebler, con la Korea, 7 a 4, e con l’Ungheria ancora all’overtime, e ancora goal partita di Lebler. L’unica sconfitta con la Slovenia nell’ultima giornata a qualificazione oramai raggiunta, visto la sconfitta, un paio d’ore prima, del Giappone ai rigori contro l’Ungheria.

La Slovenia vince il girone con 12 punti, 4 vittorie all’attivo, Ungheria, Austria, Ucraina e Corea, ed una sola sconfitta, all’esordio contro i ragazzi del “Sol Levante”. Il Giappone, arrivato terzo, rappresenta la sorpresa positiva di questi mondiali. 10 punti, 3 vittorie, Slovenia, Ucraina e Corea, una sconfitta ai rigori, Ungheria, ed una sola sconfitta nei tempi regolamentari, Austria. Una qualificazione mancata per un rigore, Vas realizza per i magiari lo shootout decisivo, mentre Kuji lo sbaglia, nel finale thriller della sfida con l’ungheria, e anche per il calendario che ha messo di fronte Slovenia ed Austria, con questi ultimi che non avevano nulla più da chiedere al proprio campionato, nell’ultima giornata. Molto probabilmente se questa partita si fosse giocata in data diversa, l’esito finale non sarebbe stato lo stesso. E anche vero, però, che il Giappone ha sprecato una grossa occasione, malgrado giocasse l’ultimo incontro, con una squadra, l’Ungheria, che è stata la vera delusione della manifestazione.


Ucraina
e Ungheria, che chiudono al quinto e sesto posto, rispettivamente a 7 e 6ungheria giappone lubiana 2012 punti, non hanno disputato un gran campionato; qualcosa di più hanno fatto vedere i ragazzi di Nazarov, capaci di portare l’Austria al supplementare e di superare nettamente Ungheria e Corea. I padroni di casa della Corea del Sud chiudono malamente il torneo. 0 punti, 12 goal fatti e 30 subiti, e retrocessione inevitabile.

Guardando le statistiche tra i goalie al primo posto lo sloveno Gracnar con il 95.96% di saves; secondo posto per il giapponese Fukufuji con il 92.36%. Tra i marcatori ai primi tre posti tre austriaci: Koch, 10 punti, Lebler, 9, e Hundertpfund 8, quest’ultimo con lo stesso score dell’ucraino Blagy.

Alla fine del torneo sono stati premiati come miglior goalie Gracnar (SLO), eletto anche come MVP del torneo; come miglior difensore, Heinrich (AUT); come miglior attaccante Mursak (SLO).

Votato anche l’All Star Team della manifestazione: Goalie: Gracnar (SLO); difensori: Heinrich (AUT), e Vas (HUN); attaccanti: Lebler (AUT), Koch (AUT), Urbas (SLO).

Classifica: Slovenia 12 punti, Austria e Giappone 10, Ucraina 7, Ungheria 6, Corea del Sud 0 Slovenia ed Austria promosse in Top Division; Corea del Sud retrocessa in I Division Gruppo B

Risultati della manifestazione

20 Aprile Ucraina – Austria 2-3 OT
20 Aprile Giappone – Slovenia 2-1
20 Aprile Korea – Ungheria 4-7
21 Aprile Austria – Giappone 4-1
21 Aprile Ungheria – Ucraina 0-3
21 Aprile Slovenia – Korea 4-0
23 Aprile Slovenia – Ungheria 2-0
23 Aprile Ucraina – Giappone 2-3
23 Aprile Austria – Korea 7-4
24 Aprile Slovenia – Ucraina 5-3
24 Aprile Ungheria – Austria 4-5 OT
24 Aprile Giappone – Korea 4-2
26 Aprile Ungheria – Giappone 5-4 SO
26 Aprile Austria – Slovenia 1-3
26 Aprile Korea – Ucraina 2-8