Sochi 2014 Donne : Svezia e Svizzera volano in Semifinale

Saranno rispettivamente Svizzera-Canada e Svezia-Stati Uniti le Semifinali iridate del Torneo di Hockey su Ghiaccio Femminile alle XXII Olimpiadi in corso di svolgimento in quel di Sochi , Russia con la Svizzera a centrale un piccolo miracolo olimpico battendo le zarine di casa della Russia mentre nel derby scandinavo la spunta nel terzo finale una solida e concreta Svezia al cospetto di un’ottima Finlandia.

Svezia-Finlandia 4-2 (0-0;0-1;4-1)
Mille e più emozioni nel classicissimo derby scandinavo con le favorite finlandesi piegate solamente nell’ultimo terzo di gara che abbandonano anzitempo la lotta per le medaglie (Bronzo a Vancouver nel 2010) mentre le svedesine trovano la quarta semifinale consecutiva contro gli Stati Uniti (mini-record!) nella rassegna dei 5 Cerchi. Pronti e via con le finniche a creare i maggiori grattacapi con la Karvinen e la Hiirikoski nel terzo offensivo (12-6 le conclusioni) ma lo score rimane immutato con le svedesi latitanti in avanti ; nella frazione centrale la nazionale delle Tre Corone aumenta la spinta propositiva e ci vuole una Raty d’annali a negare una rete già a referto alla Nordin con le prime due linee d’attacco svedesi a creare i maggiori pericoli in avanti ma a muovere il tabellino ci pensa la finlandese Hovi (Valimaki) che deposita in rete in rebound lasciato dal goalie avversario ; nel volgere del finale si scaldano un po’ gli animi ma tutto torna alla normalità prima degli ultimi 20’. La frizzantina terza frazione inizia subito col botto e nemmeno dopo 1’ la Svezia trova il pareggio con la rete fortunosa della Borgqvust (Nordin;Winberg) su deviazione di stecca finnica mentre qualche minuto più tardi ci vuole una conclusione chirurgica della Wester (Asserholt;Winberg) ben imbeccata dalla scatenata Winberg ma nel giro di 12’’(!) la Finlandia trova il pareggio con la Muutinen (Rantamaki;Lindstedt) ottimamente servita da dietro lo slot svedese dalla Rantamaki. La situazione rimane in parità per buona parte del terzo e l’equilibrio è rotto dalla Eliasson (Lowenhielm;Grahm) che in PP buca nuovamente la Raty con le ragazze di Niclas Hogberg a metter il sigillo nel finale in EN con la Nordin (Winberg;Andersson) per il 4-2 che vale la Semifinale Olimpica al cospetto del Team USA vera “classica” alle semifinali mentre non è bastata una strepitosa annata extra olimpica per la Finlandia che ora lotterà per il piazzamento per il 5-8vo posto con la Germania.

Resoconto della Sfida
Svezia-Finlandia 4-2 (0-0;0-1;4-1) Spettatori 2917
Reti : 33’16 V.Hovi (Valimaki) 0-1 ; 40’48 A.Borgqvust (Nordin;Winberg) 1-1; 45’09 L.Wester (Asserholt;Winberg) 2-1; 45’21 E.Muutinen (Rantamaki;Lindstedt) 2-2 ; 55’45 E.Eliasson (Lowenhielm;Grahm) 3-2 ; 59’19 E.Nordin (Winberg;Andersson) 4-2 EN
Conclusioni Svezia-Finlandia 32-31 (6-12;13-11;13-8)
Parate : Wallner (SWE) 29/31 ; Raty (FIN) 28/31
Penalità : Svezia 5×2’ ; Finlandia 6×2’

Svizzera-Russia 2-0 (1-0;0-0;1-0)
Davide batte Golia nel primo pomeriggio olimpico con le ragazze elvetiche allenate da Rene Kammerer a compiere una specie di piccolo miracolo al cospetto delle “zarine” russe trascinate dai quasi 5000 spettatori della Shayba Arena : non basta la maggior pressione,dinamismo e numero di conclusioni verso lo slot della stratosferica Florence Schelling (EHC Bulach,Svizzera) che ferma la bellezza di 41(!) tiri nell’assedio allo slot elvetico delle ostiche padrone di casa. Che sarebbe stata giornata di puro sacrificio lo si sapeva (7-0 il computo dei tiri in apertura) per la ma sono le rossocrociate a passare in vantaggio all’11mo dopo la seconda conclusione verso la gabbia della Prugova fulminata dalla distanza da uno slap di Stefanie Marty (Muller,Thalmann) dalla distanza per l’inatteso vantaggio ospite. Le russe non demordono e sbattono a più riprese verso l’indemoniata Schelling che nega il sorriso alla Smolova e Dergachyova con le svizzere ad andare vicino alla rete del KO ma è brava la goalie di casa a negare il rebound sul finale. Nella frazione centrale le russe mantengono il pallino del gioco ma la Kapustina e la Gravrilova trovano solo la rete esterna con le svizzere a contenere bene il difesa senza impensierire più di tanto con conclusioni velleitarie dalle parti della Prugova (12 a 11 il computo dei tiri) e si va alla seconda pausa con la Svizzera sempre in vantaggio per 1-0. Nel terzo finale la pressione delle zarine produce il massimo sforzo (ben 19 conclusioni!) ma contro un intrattabile Schelling alle varie Gavrilova,Sosina e Shokhina resta solo l’amarissimo in bocca col piccolo miracolo elvetico divenuto realtà a 20’’ dal termine con la rete in EN della Lara Stadler (Bullo) che vale per le Alpine una storica Semifinale altorneo iridato femminile contro la favoritissima Canada (0-5 nell’overture di Sochi) con le russe spedite mestamente alle gare di classificazione dal 5° all’8° posto col Giappone.
Resoconto della Sfida
Svizzera-Russia 2-0 (1-0;0-0;1-0) Spettatori 4962
Reti 10:46 Stefanie Marty (Muller,Thalmann) ; 59:39 Lara Stadler (Bullo)
Conclusioni : Svizzera-Russia 26-41 (10-12;12-11;8-19)
Parate : Schelling (SWI) 41/41 ; Prugova (RUS) 25/26
Penalità : Svi 4×2’ ; Rus 1×2’

Prossimi appuntamenti in calendario alle XXII Olimpiadi di Sochi per il torneo di Hockey Su Ghiaccio Femminile:
Semifinali Donne ( 17 Febbraio,ora Sochi) Shayba Arena
Stati Uniti – Svezia   (16:30)
Canada      – Svizzera (21:00)
Piazzamento 5-8vo posto (16 Febbraio,ora Sochi) Shayba Arena
Finlandia – Germania (12:00)
Russia    – Giappone (21:00)