Preview – 37ª giornata Regular Season

Mentre il popolo hockeystico sarà probabilmente incollato ai televisori per vedere una “classica” dell’hockey su ghiaccio, USA-Russia, le squadre della Elite A Itas Cup si apprestano a disputare la 37ª giornata di Regular Season. La capolista Renon ospita il fanalino di coda Fassa. Sfida d’alta intensità alla Leinter Solar Arena tra Val Pusteria e Asiago. Il Milano torna sul ghiaccio amico per sfidare il Cortina, mentre il Val Pellice cerca di dimenticare l’ultimo stop casalingo ospitando sfidando il Vipiteno.

ritten-fassaRitten Sport Renault Trucks – Sportiva HC Val di Fassa
ore 19:00, Ritten Arena di Collalbo
Arbitri: Karel Metelka, Michele Gastaldelli; Maurizio Lorengo, Patrick Gruber

Gara tra la prima e l’ultima in classifica alla Ritten Arena, dove il risultato sembra scontato, coi padroni di casa col favore del pronostico. Gli uomini di Rob Wilson sono primi, reduci dalla vittoria contro il Vipiteno, e motivati a confermarsi e vincere la Regular Season. I trentini di Fassa, ormai senza troppe pretese in questo finale di Regular Season, possono cercare la consueta crescita e amalgama di gioco senza dover pensare troppo al risultato e alla classifica. Coach Kostner farà di tutto per infliggere uno sgambetto ai Buam, che però non vorranno abbassare la guardia proprio ora quando mancano sei giornate al termine della stagione regolare. Per i ladini mancherà a roster il portiere Kai Tillanen, uscito anzitempo dalla sfida contro i Lupi a causa di una distorsione al ginocchio, Scola e Vallini sono pronti a difendere la gabbia. Nel Renon mancheranno a referto Rampazzo, Alber, e resta sotto osservazione Spinell. Come detto, Rittner Buam coi favori del pronostico, Fassa per la reazione d’orgoglio.
milano-cortinaHockey Milano Rossoblu – Hafro Sportivi Ghiaccio Cortina
ore 18:30, Stadio Agorà di Milano  
Arbitri: Luca Cassol, Claudio Pianezze; Fabrizio De Toni, Omar Piniè
Il Milano è reduce dal colpaccio di Torre Pellice, dove con un 4-6 ha piegato i torresi sul loro ghiaccio. Un compito arduo per tutti i team del campionato. Con questa vittoria gli uomini di Insam si sono portati a -10 dall’avversario di stasera, quel Cortina disciplinato e ordinato che fino ad ora si è mantenuto saldamente al quinto posto, frutto di un campionato a tratti davvero brillante, con qualche comprensibile scivolone. Il Milano ha ora assunto la propria identità, la prima linea con Estoclet-Lo Presti-Fontanive si muove bene, così come il terzo blocco Caletti-Ranallo-Goi(Borghi). Il Cortina, reduce dal ko all’overtime patito nel derby veneto all’Odegar, sarà forse orfano di Gron, influenzato, mentre ad ora non si registrano altre defezioni tra gli ampezzani, così come tra i rossoblù, dove rientra dalla squalifica DiDiomete. Nei precedenti tra i due team, due vittorie per il Milano, una in casa ed una in trasferta, e tre vittorie del Cortina, di cui due ottenute tra le mura amiche.
pusteria-asiago2Lupi Fiat Professional Val Pusteria – Migross Supermercati HC Asiago
ore 19:30, Leitner Solar Arena di Brunico 
Arbitri: Glauco Colcuc, Leandro Soraperra; Marco Mori, Federico Stefenelli
Si affrontano due squadre posizionate tra i primi posti, reduci da due risultati diversi, e sfidatesi dieci giorni fa. Il Val Pusteria è reduce da due vittorie, l’ultima ottenuta allo Scola di Alba di Canazei, l’Asiago da una sconfitta (proprio contro i Lupi) e una vittoria all’overtime. Le squadre sono rispettivamente al secondo e terzo posto. Il Val Pusteria sta assimilando il gioco di coach Richer e sta ritornando a macinare punti dopo un periodo difficile. L’Asiago invece sta affrontando qualche difficoltà, dovuta forse anche all’addio di Di Domenico, emigrato in Svizzera al Langnau, in NLB. Ma le defezioni sono ulteriori: Paul Zanette e Ulmer in attacco, Marchetti in difesa. I Leoni sono dimezzati e questo può ripercuotersi sui risultati, ciononostante sono capaci di mostrare un ottimo gioco non appena entrano le terzo d’attacco, e coach Parco dovrà mettere a punto i suoi efficaci schemi per trovare i 3 punti sul ghiaccio di Brunico. Per i Lupi mancano a referto Scandella, Tauber, Elliscasis ed Erlacher. Defezioni notevoli, a cui si dovrà sopperire puntando sulle notevoli individualità che scenderanno sul ghiaccio, da Sirianni a McCauley. Risultato incerto e sfida destinata a dare spettacolo.
valpellice-vipitenoHC Valpellice Bodino Engineering – SSI Vipiteno Broncos Weihenstephan
ore 20:30, Valmora Cotta Morandini Arena di Torre Pellice
Arbitri: Claudio Ferrini, Fabio Lottaroli; Manuel Manfroi, Willy Vinicio Volcan
La Valpe gioca nuovamente sul ghiaccio amico, e l’imperativo è dimenticare la deludente prova di giovedì scorso, dove i torresi hanno rincorso il Milano per quasi tutto il match, recuperando 2 gol di svantaggio ma subendo la manovra meneghina nel secondo drittel, e non riuscendo a riagganciare il punteggio nel periodo finale. Quindi, dopo essersi visto violato il ghiaccio, impresa che s’è visto essere difficile per tutti i team, il Valpellice è motivato a ritrovare subito i tre punti per confermarsi tra i primi posti e tentare di scalare qualche posizione, migliorando eventualmente l’attuale quarto posto. La sfidante di giornata è il Vipiteno, allenato ora da Alex Kammerer, sconfitto all’esordio contro il Renon. Sconfiggere i Bulldogs sarà impresa ardua, ma ai Broncos serve migliorare e uscire dalla crisi di risultati. La squadra della Wippital è quella ad aver ottenuto meno punti nella seconda parte della stagione, e servono miglioramenti per salvare la stagione, ancor di più dopo gli ultimi arrivi, dai giocatori all’allenatore. Tuttavia, qui a Torre Pellice il Vipiteno ha ottenuto la sua ultima vittoria, il 9 gennaio, ai rigori. Il risultato è imprevedibile, anche se i Bulldogs, vista la posizione in clasiffica, appaiono leggermente favoriti.

Tags: