Sochi 2014 donne: definito il tabellone della seconda fase

di Marco Depaoli e Andrea Valla

(m.d.) – Germania e Giappone si trovano di fronte per una sorta di amichevole, visto che nessuna delle due ha possibilità di accedere ai quarti di finale. Le due squadre si incontreranno di nuovo per la finalina per il settimo posto, lì sì ci sarà qualcosa in palio, lo scongiurare cioè l’ultimo posto nel torneo. Le nipponiche si presentano con due onorevoli sconfitte di misura, la Germania con 4 reti incassate da ciascuna delle altre due del girone. Con una rete in powerplay al 14° e una di Busch in avvio di ripresa la Germania va al secondo riposo con un ragguardevole doppio vantaggio. Il Giappone va al tiro più spesso delle tedesche ma il goalie Viona Harrer appare insuperabile. Il risultato non si sblocca fino a un minuto e mezzo dalla fine quando Spielberger realizza il 3-0, un gol che non fa arrendere le giapponesi che ci credono ancora. Al 58:40 Fujimoto lascia infatti la gabbia per giocare in 6 ma la nazionale del Sol Levante non fa che incassare la quarta rete in empty net.

Giappone – Germania 0-4 (0-1, 0-1, 0-2)
13:23 (0-1, pp) Anwander Manuela (Kratzer Sophie, Becker Maritta)
20:48 (0-2) Busch Franziska (Lanzl Andrea)
58:31 (0-3) Spielberger Kerstin
59:28 (0-4, EN) Busch Franziska
Tiri Giappone 30(11,8,11)  Germania  25 (8,6,11)

(a.v.) –  Con le squadre che si dovranno affrontare nei quarti di finale già note dopo i primi due turni di gara le gare le gare di oggi devono stabilire chi si andrà ad aggiungere a Stati Uniti e Canada nelle semifinale, si gioca  così l’ultimo atto dei gironi preliminari che tuttavia serve a definire gli accoppiamenti per i quarti di finale. L’ultimo match vede sul ghiaccio le russe padrone di casa e la Svezia che negli ultimi anni fatica sempre più a tenere il passo delle potenze nordamericane. Parte forte la Russia che mette sotto pressione la gabbia svedese difesa da Valentina Wallner, dopo otto minuti le russe fanno breccia nella difesa delle scandinave andando a segno con Anna Shukina, la reazione svedese è sterile e ben controllata dalla Russia che cinge d’assedio la porta delle avversarie ma senza riuscire ad allungare nel punteggio pertanto il primo periodo si chiude con le russe avanti 1a0. La frazione centrale vive di un maggior equilibrio, la fisicità delle svedesi è una buona arma contro la Russia che nonostante ciò riusce a raddoppiare prima della boa di metà gara grazie ad Alyona Khomich, la Svezia rompe gli indugi e capisce che non può tergiversare e prima della sirena del secondo drittel riesce a dimezzare lo svantaggio grazie a Pernilla Winberg regalando cosi alla propria nazionale qualche speranza in vista del terzo periodo, che però la padrone di casa riescono a ben controllare nonostante la Svezia cerchi di mettere molta pressione sulle avversarie. Con le svedesi sbialanciate alla ricerca del pareggio a due minuti dal termine arriva la terza rete delle russe con Yekaterina Smolentseva che sancisce la vittoria della Russia per 3a1, sono infatti vani gli assalti finali della Svezia alla gabbia russa difesa egregiamente da Anna Prugova.
Grazie ai risultati odierni, nei quarti di finale la Russia vincitrice del gruppo B affronterà la Svizzera quarta classificata nel gruppo A mentre l’altra sfidà manderà in scena un infuocato derby scandinavo tra la Finalandia terza classificata del Gruppo A contro la Svezia seconda classifivata del gruppo B, mentre Stati Uniti e Canada attenderanno in semifinale le vincenti di queste sfide
Svezia Russia 1-3  (0-1; 1-1; 0-1)
08.38 (0-1) Shukina Anna (Pashkevich Yekaterina, Shokhina Anna)
29.20 (0-2) Khomich Alyona (Smolina Yekaterina)
38.58 (1-2) Winberg Pernilla
58.07 (1-3) Smolentseva Yekaterina (Sosina Olga)
Tiri Svezia 16 (2,9,5)   Russia 31 (16,10,5)

 

Classifica Gruppo B
#      P.ti i V -ot P   gol
Russia    9 3 3 0-0 0   9:3
Svezia    6 3 2 0-0 1   6:3
Germania  3 3 1 0-0 2   5:8
Giappone  0 3 0 0-0 3   1:7

Classifica Gruppo A
#      P.ti i V -ot P   gol
Canada    9 3 3 0-0 0 11:2
USA       6 3 2 0-0 1 14:4
Finlandia 2 3 0 1-0 2  5:9
Svizzera  1 3 0 0-1 2  3:18

Quarti di finale, 15 febbraio:
Svizzera-Russia (la vincitrice sfiderà il Canada)
Finlandia-Svezia (la vincitrice sfiderà gli USA)