L’HCB Alto Adige non si accontenta e passa anche a Klagenfurt

(Comun. stampa HC Bolzano) – I Foxes non mollano la presa. Dopo aver conquistato matematicamente i playoff nella sfida interna contro il Villach, i ragazzi di Pokel vanno a sbancare il ghiaccio di Klagenfurt, imponendosi per 3:2.

I biancorossi si presentano sul ghiaccio dei campioni in carica del campionato EBEL con tre assenze. Oltre i soliti Joe Charlebois e MacGregor Sharp, manca all’appello pure Alexander Egger, messo ko da un attacco influenzale. Capitano, per l’occasione, Stefan Zisser.

L’avvio di gara è decisamente complicato per i Foxes, che devono subito fare i conti con la maggiore verve dei padroni di casa, i quali, pronti via, si rendono pericolosi con Schuller, che saggia immediatamente i riflessi di Hübl. Il goalie della formazione del capoluogo è più volte sollecitato dagli avanti avversari, mentre il suo collega, dall’altra parte della pista ghiacciata, deve unicamente sventare un paio di conclusioni insidiose, di Bernard, prima, e Santorelli, poi. La seconda metà della frazione è tutta di marca carinziana, con Spurgeon e ancora il solito Schuller vicinissimi al gol del vantaggio, fermati, nuovamente, da uno straordinario Hübl.

Nemmeno la sosta serve a cambiare l’andamento del match. Alla ripresa del gioco, infatti, il Klagenfurt torna a premere con forza in avanti: il goalie biancorosso fa gli straordinari su Siklenka, mentre Lundmark lo grazia da due passi. Al 23esimo, poi, i Foxes sono costretti a giocare con uomo in meno e Hübl conferma la sua serata di grazia, stoppando il doppio tentativo ravvicinato di Manuel Geier. Allo scadere della penalità inflitta a Bernard si fa comunque notare anche il Bolzano, che si affida ad un’azione solitaria di Gander, il quale va a centrare la base del palo della porta difesa da Swette. L’episodio scuote positivamente i ragazzi di Pokel, che, seppur costretti, di lì a poco, a giostrare ancora con un uomo in meno, riescono a trovare il guizzo per portarsi in vantaggio: a spezzare l’equilibrio è Ziga Pance al 28.05. I biancorossi prendono sempre più coraggio, anche se i ragazzi di Olsson non si arrendono e continuano a bombardare la porta bolzanina.

Il solito canovaccio si ripete anche nella terza frazione. Hübl continua ad esaltarsi con interventi spettacolari ed i Foxes la mettono sulle ripartenze. Al 45esimo è Santorelli a partire in velocità: il numero 11 biancorosso spezza in due il Klagenfurt, servendo poi John Esposito, il quale, nonostante la pressione avversaria, trova il tempo per la battuta, che risulta vincente. I padroni di casa, comunque, non rinunciano e continuano ad insistere. Al 57.05 è Colton Fretter a trovare il pertugio vincente, accorciando le distanze, ma le paure, per il Bolzano, durano davvero poco. In situazione di powerplay, infatti, Mark Santorelli chiude praticamente i giochi, rendendo inutile il secondo sigillo del Klagenfurt, messo a segno al 59.47.

EC Klagenfurter AC – HCB Alto Adige 2:3 (0:0, 0:1, 2:2)
EC Klagenfurter AC: Swette (Weinhandl); Schumig-Pöck, Furey-Reichel, Siklenka-Iberer, Isopp; S. Geier-Schuller-M. Geier, Lammers-Harand-Fretter, Scofield-Spurgeon-Lundmark, Pirmann-Schellander-Koczera
Coach: Christer Olsson
HCB Alto Adige: Hübl (Hell); Piche-Tomassoni,  Nicoletti-Oberdörfer, Miglioranzi; Santorelli-Stromberg-John Esposito, Beaudoin-Withfield-Pance, Zisser- Angelo Esposito-Gander, Bernard-Schofield-Wunderer, Insam, Frank
Coach: Tom Pokel
Reti: 0:1 Ziga Pance (28.05), 0:2 John Esposito (45.52), 1:2 Colton Fretter (57.05), 1:3 Mark Santorelli (57.52), 2:3 Kirk Furey (59.47)


Gli altri incontri di domenica 5 gennaio 2014
HC Orli Znojmo – EC Red Bull Salzburg 3:2 (1:0, 0:0, 2:2)
1:0 Adam Havlik (13.30), 1:1 Fabio Hofer (41.27), 2:1 Jiri Beroun (43.33), 2:2 Andreas Nödl (45.30), 3:2 Martin Podesva (46.21)

Dornbirner EC – HDD Telemach Olimpija Ljubljana 8:1 (3:1, 3:0, 2:0)
1:0 Luciano Aquino (6.17), 1:1 Matej Hocevar (12.06), 2:1 Chris D’Alvise (13.14), 3:1 Patrick Jarrett (18.27), 4:1 Patrick Jarret (22.07), 5:1 Chris D’Alvise (30.40), 6:1 Graham Mink (32.35), 7:1 Luciano Aquino (51.01), 8:1 Philip Putnik (58.37)

HC TWK Innsbruck – UPC Vienna Capitals 3:5 (2:3, 1:0, 0:2)
0:1 Jonathan Ferland (0.31), 0:2 Mike Ouellette (3.08), 1:2 Marek Malik (6.55), 1:3 Benoit Gratton (8.51), 2:3 Florian Stern (17.45), 3:3 Alexander Höller (34.01), 3:4 Marcus Olsson (47.29), 3:5 Jonathan Ferland (58.43)

SAPA Fehervar AV19 – Moser Medical Graz 99ers 3:1 (0:1, 1:0, 2:0)
0:1 Greg Day (4.49), 1:1 Csaba Kovacs (39.22), 2:1 Frank Banham (40.16), 3:1 Frank Banham (59.56)

EHC LIWEST Linz – EC Villacher SV 6:3 (1:2, 2:0, 3:1)
0:1 Markus Peintner (10.26), 0:2 John Hughes (11.22), 1:2 Brad Moran (14.37), 2:2 Brian Lebler (23.10), 3:2 Brian Lebler (34.52), 4:2 Patrick Leahy (46.17), 5:2 Gregor Baumgartner (46.50), 5:3 Alexander Rauchenwald (55.35), 6:3 Andrew Jacob Kozek (58.22)

La classifica EBEL:
1. Red Bull Salzburg 57 punti
2. UPC Vienna Capitals 57
3. EHC Liwest Linz 56
4. HCB Alto Adige 55 (-1 partita)
5. EC Villacher SV 52
6. HC Orli Znojmo 50 (-1 partita)
7. Moser Medical Graz 99ers 43
8. Ec Klagenfurt AC 42
9. SAPA Fehervar 42
10. Dornbirner Eishockey Club 40
11. HC TWK Innsbruck 24
12. HDD Telemach Olimpija Ljubljana 18

Tags: